Vittorio Sgarbi: SOS Palmanova, quale futuro per la città stellata? 8 febbraio

Cravatta rossa
Lo storico e critico d’arte Vittorio Sgarbi sarà domenica 8 febbraio alle 18:00 al Teatro Modena di Palmanova per partecipare all’iniziativa “SOS Palmanova” organizzata dal Comune di Palmanova in collaborazione con il Messaggero Veneto, per tenere alta l’attenzione sulla necessità di salvaguardare la città stellata rinascimentale dallo stato di degrado che ne minaccia la conservazione.
Alle 18:00 Sgarbi terrà una lectio magistralis dal titolo “Perché l’Italia non vive d’arte” e subito dopo parteciperà alla tavola rotonda assieme al direttore del Messaggero Veneto, Tommaso Cerno, all’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti, al sindaco di Palmanova Francesco Martines, a Simonetta Minguzzi Coordinatrice del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale all’Università di Udine e a Simona Agostino, Vice presidente dell’Ordine degli Architetti della Regione Valle d’Aosta.

“Cercheremo di stimolare una riflessione sulla assurdità di continuare a vivere in un Paese dove il nostro più grande tesoro va in frantumi giorno dopo giorno” commenta il sindaco Martines. “A Palmanova con le poche risorse disponibili l’amministrazione comunale ha fatto il possibile, cercando di coinvolgere i cittadini come volontari nella difesa del proprio patrimonio, perché è dal basso che deve partire l’indignazione per un sacrificio culturale così pesante. Ma questa indignazione deve essere raccolta dalla politica a più livelli e convertita in un piano di azione concreto. Nel corso del dibattito emergeranno anche esempi positivi, proprio perché vogliamo dimostrare che fare e fare bene è possibile e ci guadagnano tutti”.

Tra i casi virtuosi di recupero di un patrimonio culturale, verrà presentato quello di Forte di Bard, tipico borgo medievale di attraversamento, con 150 abitanti, nato lungo la strada romana delle Gallie in Valle d’Aosta. Il Forte, passato dal demanio militare a quello civile e successivamente negli anni ’90 alla Regione, è stato oggetto di un complesso ma efficace piano di recupero e valorizzazione che lo ha trasformato in un vivacissimo centro culturale che ogni anno registra oltre 270 mila ingressi.

“La ricerca di modelli di intervento è uno degli assi su cui si muove l’amministrazione comunale per il rilancio di Palmanova, oltre a investire sul percorso per il riconoscimento Unesco che resta l’obiettivo principe per una tutela internazionale della città fortificata – conclude il sindaco Martines – ma è evidente a tutti, dopo il susseguirsi degli ultimi crolli alla cinta bastionata e agli edifici storici, che bisogna agire presto”.

SOS PALMANOVA
Domenica 8 febbraio ore 18:00
Teatro “Gustavo Modena” via Dante, 16

VITTORIO SGARBI
Lectio magistralis
PERCHE’ L’ITALIA NON VIVE D’ARTE

A seguire
Tavola rotonda
INCONTRIAMOCI A PALMANOVA TRA 20 ANNI
Quale futuro per la città stellata?

Intervengono
Gianni Torrenti, Assessore alla Cultura Regione Friuli Venezia Giulia

Francesco Martines, Sindaco di Palmanova
Vittorio Sgarbi, storico e critico d’arte
Tommaso Cerno, Direttore del Messaggero Veneto
Simonetta Minguzzi, Coordinatrice Corso di Laurea in
Scienze e Tecniche del Turismo Culturale
Università di Udine
Simona Agostino, Vice presidente dell’Ordine degli Architetti
della Regione Valle d’Aosta

1.057