Webcam

Young – Future for you – Udine 2/5 marzo

600
Udine e Gorizia Fiere è certa di offrire a migliaia di giovani (sono già 2.500 gli studenti ad oggi pre-iscritti tra gli Istituti scolastici della provincia di Udine e di Gorizia e fra questi anche alcune classi di lingua slovena) un’opportunità unica di incontro-confronto con scuola-formazione-lavoro e centinaia di occasioni per orientarsi nel futuro: questa “bussola culturale” è YOUNG – Future For You – il 5° Salone delle professioni e della formazione al servizio delle nuove generazioni che prenderà il via a Udine Fiere da mercoledì 2 marzo per concludersi sabato 5 marzo con accesso gratuito sia alla fittissima offerta congressuale che alla dinamica sezione espositiva-didattica.

La soddisfazione della Fiera e la convinzione di proporre un evento utile e importante diventano ancora maggiori grazie alla qualità e alla professionalità della “squadra” che ha contribuito ad organizzare l’evento presentato oggi (giovedì 24 febbraio) nel corso della conferenza a Udine Fiere. Il lungo tavolo dei relatori ha fornito le coordinate del “fare sistema” messo in atto dalla Fiera anche per questa manifestazione: accanto al Presidente Sergio Zanirato, all’Amministratore Delegato Claudio Gottardo e al Direttore Maurizio Tripani di Udine Gorizia Fiere, sono infatti intervenuti l’Assessore regionale all’Istruzione, Università, Ricerca e Famiglia Roberto Molinaro, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Daniela Beltrame, il Vice Presidente della Camera di Commercio di Gorizia Gianfranco Cappellari, il Consigliere della Camera di Commercio di Udine Ivan Baiutti, il Delegato del Rettore per i Servizi di Orientamento e Tutorato dell’Università di Udine Francesco Marangon e il Vice Questore di Udine Ezio Gaetano.

Come ha evidenziato il Presidente di Udine Gorizia Fiere Zanirato, «Fiera, Istituzioni, Scuola, Ricerca e Formazione, il sistema Camerale con la propria Azienda Speciale, le Categorie Economiche e le Imprese formano il tavolo tecnico e di lavoro di YOUNG mettendo a disposizione le proprie esperienze e competenze conferendo al Salone una strettissima adesione con il mondo della scuola e del lavoro, una particolare capacità di attrazione e un’ efficace risposta alle esigenze dei giovani. YOUNG è orientamento allo studio e al mondo del lavoro in una stimolante ottica “formativa” in quanto consente agli studenti e agli utenti della manifestazione di entrare direttamente in relazione con le realtà del proprio territorio nell’ambito della ricerca, dei servizi e del sistema produttivo. L’impostazione dinamica e applicativa del Salone lo distingue e lo fa essere il logico e naturale passo successivo di altre esperienze ed eventi che si svolgono sul territorio con connotati informativi».
«Con YOUNG – ha aggiunto Zanirato – e con la rete di collaborazione che sorregge l’impianto organizzativo del Salone, Udine e Gorizia Fiere ribadisce nuovamente la validità del dialogo con il territorio offrendo, accanto all’attività espositiva più caratteristica di taglio economico-commerciale, anche la sua capacità e competenza nel settore del servizi, dell’aggiornamento e dell’attività congressuale».

E’ importante evidenziare che YOUNG, oltre a rivolgersi in modo particolare agli studenti in uscita della Scuole Secondarie, agli studenti universitari e ai giovani che stanno cercando inserimento nel mondo del lavoro, offre opportunità e spunti interessanti per tutti coloro che, in un particolare contesto socio-economico e culturale come quello attuale, si trovano nella condizione di volere o dovere rielaborare e riaggiornare la propria formazione e impostazione orientandola maggiormente alla realtà in cui vive e opera.
Anche quest’anno, per quanto riguarda le Scuole Secondarie e grazie alla forte azione di sensibilizzazione dell’Ufficio Scolastico Regionale, Young ha coinvolto le provincie di Udine e di Gorizia: se nel 2010 la percentuale di adesione delle scuole è stata positiva con il 75%, quest’anno il dato è in crescita con il 90% su Gorizia e con l’88 % su Udine.
Contenuti, obbiettivi e l’esperienza maturata nelle passate edizioni lasciando quindi ben pensare che i fruitori del Salone andranno oltre gli studenti ad oggi pre-iscritti captando una fascia di interesse e di età più matura.

«YOUNG vuole essere un’iniezione di fiducia ai giovani perché credano nel futuro – ha commentato l’AD della Fiera Gottardo – e la presenza al Salone, accanto a chi fa impresa e formazione, di istituzioni come le Forze dell’Ordine sta a significare l’importanza di coltivare ed educare anche un senso civico nei giovani affinché crescano anche dal punto di vista morale e culturale, base di partenza e di riferimento molto importante dalla quale nessuna professione può ritenersi esonerata».

Si è quindi inserito l’intervento del Vice Questore Gaetano che ha rimarcato come il Salone sia per la Polizia di Stato «uno strumento molto efficace per raggiungere i giovani e dialogare con loro in maniera diretta lasciando da parte l’autoreferenzialità e puntando invece sulla presentazione di quelli che sono i servizi per il cittadino».

«Fondere e integrare il passato con il futuro – ha commentato il Consigliere della Camera di Commercio di Udine Baiutti – è la chiave di lettura di un evento come YOUNG che nell’orientare fa chiarezza su quelli che sono i nuovi modelli mentali e culturali».

«Con 4 workshop tematici e uno stand interattivo con funzione anche di sportello info-imprese e di test di autovalutazione, anche la Camera di Commercio di Gorizia crede il YOUNG e porta il proprio contributo – come ha sottolineato il Vice Presidente Cappellari – mettendo anche a disposizione dei ragazzi una recente indagine sul fabbisogno delle imprese del goriziano di personale specializzato».

Il Delegato del Rettore Marangon ha invece sottolineato l’importanza di lavorare sull’orientamento in ingresso e – in particolare per l’Università – sull’orientamento in uscita post laurea, fase su cui l’ateneo friulano ha spinto e investito molto negli ultimi anni».

Il plauso alla continuità e alla validità di YOUNG è stato espresso dall’Assessore regionale Molinaro: «iniziativa per nulla scontata, soprattutto parlando di argomenti immateriali come la conoscenza, la cultura, l’informazione e la formazione; evento che va oltre i confini provinciali; operazione virtuosa che coinvolge tutti gli attori protagonisti. Le cose importanti – ha specificato – si fanno insieme: Young si muove nel senso giusto e in un a stagione in cui i giovani chiedono risposte e certezze e in questo senso il Salone offre molto ponendosi come percorso di crescita individuale».

La mole di lavoro e i complessi ingranaggi organizzativi dietro le quinte di YOUNG trovano nell’Ufficio Scolastico Regionale il co-organizzatore della manifestazione: ha ricordarlo è intervenuto il Direttore dell’USR Beltrame precisando che «con le linee guida in materia di orientamento del 2009, il Ministero dell’Istruzione ha affidato agli Uffici Scolastici Regionali il compito di avviare un processo per l’inserimento dell’orientamento all’interno dei piani di studio, trasformando l’orientamento da un semplice momento informativo in vera strategia formativa olistica e permanente, che caratterizza il processo globale di crescita dello studente coinvolgendo obbligatoriamente tutti gli insegnati a partire dalla scuola primaria fino alle superiori e ai corsi per gli adulti».

YOUNG 2011 aprirà mercoledì 2 marzo con l’evento inaugurale delle ore 8.45 in sala congressi dal titolo “Da un sogno, un’idea! Esperienze a confronto” al termine del quale (ore 10.00) avverrà il taglio del nastro e la visita agli stand. Il talkshow inaugurale – che consentirà ai giovani in platea di ascoltare le testimonianze dirette e personali dei relatori – darà il via al densissimo programma che conta 40 eventi tra plenarie e workshop nella diverse sale del Centro Congressi.

Durante le 4 giornate del Salone, sono in agenda nelle diverse sale del Centro Congressi ben 40 incontri (su prenotazione) suddivisi in 5 macro-tematiche che vengono trattate e riproposte ogni giorno (anche a doppio turno) offrendo così ai giovani l’opportunità di non perdere l’appuntamento con l’argomento più consono ai propri interessi :

PLENARIE “DA UN SOGNO, UN’IDEA!” Esperienze a confronto
WORKSHOP 1 “AUTORIMPRENDITORIALITA’. FARE IMPRESA: COME, QUANDO, PERCHE’”
WORKSHOP 2 “CERCARE LAVORO VALORIZZANDOSI: IL CURRICULUM”
WORKSHOP 3 “LA RICERCA ATTIVA DEL LAVORO IN UN MERCATO IN CONTINUO MUTAMENTO: ISTRUZIONI PER L’USO”
WORKSHOP 4 “RICONOSCERE E VALORIZZARE LE PROPRIE ESPERIENZE”

Oltre ai 40 appuntamenti su prenotazione, YOUNG 2011 offre ai giovani una novità da vivere in prima persona con una particolare serie di incontri informali che non richiedono prenotazione, ma interesse e curiosità al dialogo: sono i “SALOTTI” di YOUNG, allestiti al padiglione 2 e attivi tutti i giorni nella versione “Imprese” e “A confronto con la Professione” per un totale di 37 opportunità di incontro / confronto.

Orario YOUNG 2011: 8.30 – 12.30 Ingresso gratuito.

facebook

Lascia un commento

964