Bearzi

FOTO: Hey man vieni e canta insieme a me

zucchero01.jpgUn concerto carico di emozione, baciato da un eclisse di luna. Sugar ha lasciato il suo segno a Grado

Erano tanti anni fa. Quando Adelmo prima di inventarsi improbabili funky galli e inverosimili baboomba era reduce da Blues, Oro incenso e birra e Miserere. Una vita fa. 93 credo. Poi arrivò il grungee la  rivoluzione emotiva.

E allora 16 anni dopo quando hai scoperto che era tutta una finta. l’amore, il grunge e la rivoluzione emotiva. ti capita di tornare a vedere Zucchero.

grado. un classico. la corriera per grado. quando ancora l’estate era l’estate. adesso è un’ altra cosa. Poi l’eclissi di luna. e allora ti ritrovi con due buoni amici, anche loro occasionalmente con addosso quello schifo. delusioni, cazzi vari. E’ questione di crederci, se ne può uscire. si sa. devi crederci. devi volerlo.

e insomma Zucchero. io avevo sempr epensato che zucchero comquneu andava visto per almeno due pezzi. uno era il semisconosciuto “I frati” l’altro era “Hey man” .

già guardandoti intorno ti sorprendi dell’età media. che gli anni sono passati. cioè. non lo direi. eppure sono passati. l’età media oscilla fra i 30 e i 40. qualche ragazzina di 20 anni è venuta a senitre cose inacettabili tipo “Kilo”.

eccolo che esce Adelmo. come look è tornato quello là. quellodi 16 anni fa. unto, grasso, gonfio e col cappello. un idolo. un cantante che potresti trovare in un libro di bukowski o in una milonga di capossela. e attacca dune mosse.

capito. ti mette lì una delle cose migliori. come una che si presenta a un coloquio di lavoro con una 4 di seno e una maglietta da bambina dell’asilo.

questa combinazione dell’eclissi di luna che sale dietro il palco è davvero emozionante.

Dopo mezz’ora di concerto anche Adelmo prende la parola. ti regala quelle emozini di tanti anni fa. Diamante, con le mani, overdose d’amore. ti presenta le ultima cose che ha fatto. cover. nonso. sospetto. lui però è molto presente. più di quanto uno penserebbe. la gente si abbraccia sui lenti. balla sui veloci. batte le mani a comando come all’asilo. ci credono però. il buon adelmo tocca dei grandi momenti. quando suona menta e rosmarino senti che il mondo dovrebbe andare in aun altro modo. che non puoi continaure a prendere a calci le notti. che un giorno la smetterai.

e poi. Hey man. quello lì è Zucchero. poi si è messo a fare chicchiricchichi. ma zucchero è quello lì. vieni e canta insieme ame da questa parte della strada. siamo lì per quello. a farci dimenticare le cose credendo di poterlo soffocare in una canzone. raccontando di tutte le volte che lo hai fatto soffocando le notti perse nel vivere profondo. perchè poi ti piazza miserere. giusto. pavarotti era suo amico. giusto. poi è un pezzo pomposo. ti potrebbe commuovere. però alla fine. brindi alla vita. è sempre così. per quanto puoi essere fottutamente triste incazzato o vaffanculo alla fine brindi alla vita. e lì. potresti andare via contento. anche la luna sta tornadno a crescere dopo l’eclissi.

e invece no.

per il tris adelmo ti piazza Funky gallo. che poi si intitola per colpa di chi. e quella cosa lì è ingiusta. volgare. una bestemmia. gliela perdoni. ma non puoi chiudere con funky gallo come sono bello stamattina.

non è zucchero quello.

a casa. dopo. non ascolto zucchero. ascolto il grunge. torneranno anche l’amore e la rivoluzione emotiva.

Foto: Pizzulin Massimiliano

facebook

Lascia un commento

2.654