Zuffa fra ragazzi immigrati in Friuli, un ferito

carabinieri

Una zuffa è scoppiata ieri sera in una struttura di accoglienza per minori stranieri non accompagnati nella zona di Cividale del Friuli. Un ragazzo ha riportato lievi ferite al viso e al collo, colpito di striscio con un’arma da taglio (prognosi: otto giorni). Due minorenni sono stati denunciati per rissa e lesioni. La posizione di altri otto-dieci ragazzi, tutti minorenni, è al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Cividale del Friuli che hanno già inviato una segnalazione preliminare alla Procura dei Minori di Trieste. Secondo i primi accertamenti, la zuffa è scoppiata per motivi banali, legati a difficoltà di convivenza tra ragazzi di diverse etnie e provenienze. Il litigio avrebbe presto coinvolto una dozzina di minorenni afgani, pachistani, marocchini e algerini.
Nella lite due di loro avrebbero afferrato due piccoli coltelli da cucina e ferito di striscio un terzo. Non è ancora chiaro se in maniera intenzionale o accidentale.

1.442