Aperitivo a Grado

5 consigli per risparmiare nel fare la spesa

facebook

5 consigli per risparmiare

Fare la spesa alimentare, oggi più che mai, rappresenta uno dei costi mensili a maggiore impatto di budget per le famiglie italiane, anche alla luce del fatto che in Italia la suddetta voce appare decisamente superiore se confrontata con le medie europee. Il che fa emergere una preziosa considerazione: risparmiare non è solo consigliato, ma spesso dovuto, soprattutto in tempi di crisi economica, dove ogni euro può fare poi la differenza. Oggi vedremo quindi 5 ottimi consigli per risparmiare nel fare la spesa, ma senza toglierci nulla di fondamentale, anzi.

1. Lista della spesa e sacchetti

Con una lista della spesa, non c’è confusione o tentazione che tenga: sappiamo cosa comprare, e quanto comprare, e dunque ci mettiamo al riparo da possibili brutte sorprese da scoprire poi alla cassa, o da dimenticanze davvero fastidiose. E poi ci sono loro, i sacchetti: meglio portarli da casa o utilizzare direttamente una sporta di tela, dato che – uno dopo l’altro – i sacchetti di plastica acquistati al supermercato possono diventare una voce di costo tutt’altro che indifferente per le nostre tasche (oltre che per l’ambiente).

2. Collezionare tessere fedeltà

Essere degli abitué nel mondo della spesa paga, dato che scegliendo pochi supermercati è possibile fare collezione di tessere fedeltà, così da ottenere sconti e promozioni altrimenti impossibili. Inoltre in alcuni casi, come per le raccolte punti Coop, i supermercati aggregano ai consueti sconti sui prodotti offerte per beni esterni alla spesa come gite in barca, corsi sportivi ed una serie vastissima di premi, che include anche svariati prodotti e accessori per casa, cucina e ovviamente tempo libero.

3. Mai fare la spesa quando si ha fame

Se c’è una regola che non deve mai essere violata, questa è la spesa da affamati: mai cedere ai vizi di gola, mai scendere al supermercato quando è la pancia a comandare, e non il cervello. Fare la spesa quando si ha fame significa fare l’esatto contrario della programmazione: nel carrello finiscono solo i prodotti meno salutari e più costosi, pensati per soddisfare un bisogno momentaneo e non per curare come la nostra alimentazione settimanale, come invece dovrebbe essere.

4. Comprare prodotti sfusi e stagionali

I prodotti sfusi sono perfetti, in quanto vi fanno rendere conto di tutta la convenienza di acquistare al chilo, piuttosto che a confezione: semplicemente perché costano molto meno. Anche i prodotti stagionali come la frutta e la verdura costano di meno, e sono anche molto più sani, quindi vi forniscono la scusa perfetta sia per risparmiare, sia per cucinare piatti genuini, appetitosi ed in grado di far felice tutta la famiglia.

5. I prodotti a marca commerciale

Oggi le marche commerciali, rispetto al passato, si stanno distinguendo per un rinnovato livello di qualità per quanto concerne i prodotti messi in vendita presso i canali della grande distribuzione, come ad esempio i supermercati. Un vero e proprio punto di riferimento per il consumatore che vuole risparmiare senza rinunciare alla genuinità.

1.191