Aperitivo a Grado

Alternanza scuola-lavoro, patto Confcommercio-Copernico

facebook

accordo-confcommercio-copernico

 

Confcommercio Udine e Liceo scientifico Copernico siglano un accordo di programma all’interno del perimetro della riforma della scuola. Con la firma del presidente provinciale Giovanni Da Pozzo, del presidente del gruppo Giovani Fabio Passon e della dirigente del liceo Marina Bosari, Confcommercio si impegna a divulgare tra i suoi iscritti le informazioni relative alle attività di Alternanza scuola-lavoro rivolte agli studenti del Copernico che intendano seguire esperienze formative in azienda.

Nell’intesa, ufficializzata nella sede di Confcommercio alla presenza del presidente e della vicepresidente del gruppo Giovani imprenditori, Fabio Passon e Sara Fantini, della vicedirettrice dell’associazione Caterina Segat e, per il Copernico, della dirigente Marina Bosari e del docente Roberto Cocchi, le parti si impegnano a collaborare per la realizzazione  del percorso d’impresa simulata e di momenti di approfondimento sul ruolo dell’imprenditore nella società. «È un’iniziativa che rappresenta un modo per instaurare un dialogo costante tra una scuola di grande tradizione in città e le imprese del commercio, turismo, servizi – commenta Passon –, oltre che per guidare i giovani nella scoperta delle vocazioni e degli interessi personali, sia per agevolare possibili sbocchi occupazionali al termine del percorso di studi sia in ottica dell’autoimprenditorialità».

Per il Liceo scientifico Copernico l’esperienza di Alternanza scuola-lavoro è al secondo anno di attività; ogni studente dovrà completare un programma di 200 ore che sarà oggetto di valutazione e verrà inserito nel curriculum dell’allievo, diventando parte sostanziale della sua formazione. L’accordo con Confcommercio crea dunque un’opportunità significativa nella costruzione di tale percorso a contatto con l’articolata realtà imprenditoriale del territorio che sarà di stimolo all’orientamento futuro degli studenti.

1.858