Aperitivo a Grado

Bande in Festa nel centro di Trieste. Sabato 3 settembre

Banda Società Filarmonica G.Verdi

Sabato 3 settembre si terrà l’edizione 2016 di “Bande in Festa”. La tradizionale manifestazione estiva, che viene organizzata ormai già da 13 anni dal Complesso Bandistico Arcobaleno, si propone di regalare un’intensa serata all’insegna della musica e dell’amicizia. La serata prenderà il via alle ore 18.00 in Piazza Verdi e vedrà la partecipazione, oltre che del Complesso Bandistico Arcobaleno, che aprirà la serata, della Banda della Società Filarmonica “G. Verdi” di Ronchi dei Legionari (GO) e, a seguire, del Complesso Bandistico di Fagagna (UD).
Sarà affidato al Complesso Bandistico Arcobaleno, una tra le più giovani realtà orchestrali della città, impegnata dal 1992 nel diffondere al massimo la conoscenza della musica, il compito di aprire la festa musicale accompagnando con le proprie note il sabato sera dei Triestini. Attraverso la direzione del Maestro Erik Žerjal, anche quest’anno il Complesso, composto da 60 elementi di tutte le età, i più giovani dei quali provengono direttamente dalla propria Scuola di Musica, saprà certo regalare al pubblico nuovi momenti di spettacolo e divertimento. Non mancheranno le sorprese con alcuni solisti e il gruppo di percussioni formatosi all’interno dell’orchestra.
Seguirà l’esibizione del Complesso Bandistico di Fagagna dalla provincia di Udine, diretto da Enrico Cossio. Alle 19.30, infine, si esibirà la Società Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Ronchi dei Legionari, che sotto la bacchetta di Alessandro Vigolo, concluderà il concerto.
Al termine della manifestazione, alle due orchestre ospiti verrà offerto un momento conviviale offerto dai promotori. In caso di maltempo, la manifestazione si svolgerà all’interno del teatro della parrocchia di Santa Maria Maggiore.

Nata 13 anni fa da un’idea dell’allora Vicepresidente Francesco Paliaga con l’intento di promuovere l’attività dell’associazione e ampliare le amicizie con altre realtà musicali sia italiane che estere, in modo da creare una rete di conoscenze e collaborazioni, la manifestazione è cresciuta nel corso degli anni fino a diventare un momento particolarmente apprezzato e atteso dalla cittadinanza.

“Nonostante i momenti di difficoltà, con il sostegno di numerosi sponsor privati che anche quest’anno ci hanno aiutato e hanno permesso di realizzare l’evento e che per questo ringraziamo e naturalmente con l’aiuto dei numerosi volontari della nostra associazione – spiega il Presidente del Complesso Bandistico Arcobaleno, Mattia Vatta – anche per questa edizione siamo riusciti ad allestire uno spettacolo all’altezza, che spero possa piacere davvero a tutti. L’appuntamento con questo evento, che per noi è davvero molto importante, è per sabato 3 settembre 2016 a partire dalle ore 18.00 in Piazza Verdi a Trieste. Vi ricordiamo che ci saranno dei posti a sedere per il pubblico e che il concerto è totalmente gratuito. Vi aspettiamo numerosi. Buona musica a tutti”.

Il Complesso Bandistico Arcobaleno, che nel 2012 ha festeggiato con successo il ventennale della sua fondazione con una serie di importanti iniziative, vanta un organico di circa 60 elementi di tutte le età, anche se per la gran parte è costituito da giovani per lo più studenti al Conservatorio. Il repertorio comprende colonne sonore, musical e musica leggera, trascrizioni di musica classica, composizioni originali per banda e orchestra a fiato, musica tradizionale triestina, marce da sfilata e da concerto. Dal 2004 il Complesso Bandistico Arcobaleno ha dato vita annualmente alla manifestazione “Bande In Festa” che ospita a Trieste Bande e/o Orchestre a Fiato provenienti da altre regioni italiane o dall’estero, per un intenso fine settimana all’insegna della Musica e dell’Amicizia. L’idea della fondazione del Complesso Bandistico Arcobaleno si deve a tre amici, in particolare afranco Zupin, che con passione e amore per la realtà ha coordinato tutte le attività come presidente fino a gennaio 2015, quando ha lasciato il compito al giovane Mattia Vatta . In questi vent’anni, la bacchetta è stata affidata a quattro direttori: Ennio Krisanovsky, Paolo Spincich, Mauro Zaccaria e l’attuale, il Maestro Erik Žerjal.

L’attività stagionale del Complesso proseguirà giovedì 22 settembre alle ore 17.00 con l’Open Day della Scuola di Musica ospitato presso la sede di via dei Mille.

Con cortese preghiera di pubblicazione/diffusione.

Complesso Bandistico Arcobaleno
Il Complesso Bandistico Arcobaleno è stato fondato a Trieste nel 1992 e l’anno dopo venne istituita la Scuola di Musica, per dare ai musicisti la possibilità di perfezionarsi, nonché per incentivare e appassionare i nuovi allievi all’attività musicale. Molti allievi si sono poi iscritti al conservatorio, conseguendo anche il diploma e ampliando le proprie esperienze personali sia in Italia che all’estero.
Oltre ad essere assiduamente impegnato a livello cittadino e regionale, il complesso bandistico effet-tua frequentemente trasferte in altre regioni italiane come il Trentino Alto Adige, l’Emilia Romagna, la Lombardia, la Valle d’Aosta. A livello internazionale sono da ricordare i concerti tenuti a Buda-pest (Ungheria) e a Millstatt am-See (Austria). Recentemente sono da segnalare le “Vacanze Studio” annuali a Bassania (Croazia), la trasferta a Spalato (Croazia) e in Austria. Durante l’estate 2015 è prevista una tournée in Emilia Romagna e Abruzzo.
Ormai da diversi anni, tiene annualmente concerti nei principali teatri della città.
Nel 2004, frutto di un’idea dell’allora vicepresidente, Francesco Paliaga, il Complesso Bandistico Arcobaleno ha dato vita alla manifestazione “Bande in Festa”. L’iniziativa si ripete annualmente nel terzo week-end di giugno e il Complesso Bandistico Arcobaleno ne cura l’intera organizzazione, ospitando a Trieste Bande e/o Orchestre di Fiati provenienti da altre regioni italiane o dall’estero, per un’intenso fine settimana all’insegna della Musica e dell’Amicizia.
Dalla sua fondazione il Presidente, nonché uno dei principali fondatori dell’associazione, è stato Franco Zupin, che con passione e amore ha coordinato tutte le attività dello stesso fino a gennaio 2015, quando la presidenza è stata lasciata a Mattia Vatta.
Negli anni il Complesso Bandistico è stato diretto magistralmente dal M° Ennio Krisanovsky, che lo ha guidato per 10 anni dalla fondazione passando la bacchetta al M° Paolo Spincich, dal 2002 fino alla prematura scomparsa nel dicembre del 2004. Successivamente dal M° Maurizio Zaccaria fino all’inizio del 2010, quando la direzione è passata all’attuale direttore M° Erik Žerjal.

Il Direttore Maestro Erik Žerjal
Si è diplomato nella classe di trombone al Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste nel 1999 con il massimo dei voti e successivamente al Conservatorio Superiore di Paris CNR con il voto “Premier Prix”.
Dal 2000 al 2002 ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole con la quale ha tenuto concerti in Italia e Germania in Gruppi da Camera e Orchestra Sinfonica come Primo Trombone e Trombone di fila. Ha collaborato inoltre con l’Orchestra dell’Opera di Roma, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste, ecc.
Come solista ha suonato sotto la direzione del compositore M° Jan van Der Roost, e con diverse or-chestre da camera e di fiati.
Ha registrato per la Radio Rai di Trieste in duo trombone/pianoforte. Inoltre ha fatto parte della re-gistrazione di vari cd di musica classica e leggera.
E’ docente della classe di ottoni e direttore dell’Orchestra a fiati presso la scuola di musica di Sežana, inoltre è professore di tromba e trombone presso il Liceo Musicale e Coreutico Sezione Mu-sicale Carducci Dante di Trieste.
Dalla formazione nel 2012 del gruppo QuatTromboni, Tuba e Percussioni ha tenuto concerti in re-gione, Austria e Croazia.
Dal 2010 è direttore del Complesso Bandistico Arcobaleno.

Società Filarmonica “Giuseppe Verdi” Ronchi dei Legionari
La Società Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Ronchi dei Legionari, fondata nel 1869, opera in campo musicale da più di 140 anni con lo scopo di diffondere la cultura musicale in ogni strato sociale, con-sentendo a tutti, senza differenze di età, di avvicinarsi al variegato mondo della musica. La Società si articola in più sezioni: banda, coro misto e scuola di musica ad indirizzo bandistico. La Banda, at-tualmente diretta dal maestro Alessandro Vigolo, è rinata nel 1975 per volontà di alcuni musicisti che già nel passato avevano fatto parte di una precedente formazione bandistica, la cui attività era stata sospesa in seguito agli eventi bellici. Dopo un lungo periodo di inattività, grazie appunto all’im-pegno di alcuni “storici’ musicisti, nella cittadina si fa forte la volontà di ridare vita alla banda, con l’avvicendamento alla direzione dei maestri Giovanni Tomatis ed Enrico Visintin. All’inizio degli an-ni 2000, purtroppo, l’attività del gruppo bandistico subisce una battuta d’arresto, anche se i giovani allievi, divenuti ormai adulti, proseguono la loro carriera musicale in collaborazione con altre bande del mandamento. Grazie alla disponibilità e all’iniziativa del maestro Fulvio Dose, “nato” musical-mente in seno alla Verdi e poi “cresciuto” con formazioni di altissimo livello, nel 2007 viene ridata forza alla scuola di musica ad indirizzo bandistico e nel 2008 viene ricostituita la banda che, oltre ad accogliere i nuovi bandisti, trova subito l’entusiastica adesione dei “vecchi” bandisti. La rinnovata formazione partecipa a concerti a Ronchi ed in altre località regionali, ma anche in Emilia Romagna, Veneto, Austria e Slovenia.

Il Direttore Maestro Alessandro Vigolo
Alessandro Vigolo, nato a Trieste, studia e si diploma in flauto traverso al Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini di Trieste con il massimo dei voti e la lode. Suona come solista in varie formazioni cameristiche, con le quali si esibisce in Italia e in Europa, in duo con l’arpista Tatiana Donis, con il pianista Fabio Persoglia, il chitarrista Giulio Chiandetti, nel quintetto di fiati “A suo Tempo” e in Trio con fagotto e pianoforte. È primo flauto nell’orchestra di Flauti “Trieste Flute Ensamble”, nell’orche-stra “Opera Giocosa del Friuli Venezia Giulia”, nell’orchestra civica di fiati “Città di Gorizia” nell’or-chestra a fiati “Val D’Isonzo” con la quale ha ottenuto riconoscimenti a livello internazionale. Colla-bora inoltre con il “Teatro stabile “Giuseppe Verdi” di Trieste e con la “Camerata Strumentale Triesti-na”. E’ insegnante di Flauto e musica da camera ed ha partecipato come commissario a diversi con-corsi nazionali e internazionali. Ha diretto molteplici formazioni strumentali , tra le quali la “Tergeste Free Band Orchestra” di Trieste, il gruppo di musica Medioevale Flauti Diritti di Trieste, la “Banda Civica di Fiati Città di Monfalcone” e attualmente la Banda della “Società filarmonica di Ronchi dei Legionari”. Oltre alla musica espande la sua attività artistica appassionandosi e dedicandosi alla pit-tura ed alla liuteria.

Complesso Bandistico di Fagagna
Il Complesso Bandistico di Fagagna nasce nel 1962, fondato da un gruppo di amici della musica.
In oltre mezzo secolo di vita si è adoperato in campo sociale, culturale, civile e liturgico-commemorativo, allacciando intensi contatti con bande nazionali ed estere.

Accanto all’attività ordinaria di accompagnamento musicale in occasione di manifestazioni in ambito sia civile che liturgico, il Complesso Bandistico di Fagagna si è ultimamente adoperato anche nella realizzazione di progetti di più ampio respiro, basti ricordare il ciclo di Concerti sacri realizzati nel 2010 con le corali di Cassacco e Fagagna.

Da ricordare negli anni meno recenti la presenza ai concorsi di Gyula in Ungheria e Bertiolo, mentre numerose sono state le trasferte presso le comunità di friulani emigrati all’estero.

Ai Maestri Erasmo dell’Ova, Antonio Marti, Claudio Mansutti, Beppino delle Vedove è succeduto nel 2004, il Maestro Enrico Cossio, con il quale sono state ripristinate le sezioni giovanili della Banda, mentre la Scuola di Musica ha ripreso nuovo slancio, allacciando stretti rapporti con le istituzioni e le scuole del territorio.

Il Direttore Maestro Enrico Cossio

Enrico Cossio è nato a Udine nel 1972. Diplomatosi nel 1992 in Oboe presso il Conservatorio di musica della sua città, si è perfezionato con Diego Dini Ciacci, partecipando anche alle masterclasses di altri oboisti di fama mondiale, quali Ingo Goritzki, Gordon Hunt, Paolo Grazia e Maurice Bourgue.

Durante il triennio 1997/2000 ha frequentato i corsi della Fondazione Toscanini di Parma sotto la guida di Alberto Negroni e Paolo Pollastri, conseguendo il Diploma di Alta Formazione in Orchestra Sinfonica (AFOS); contemporaneamente si è specializzato in Musica da Camera con il Quintetto Bibiena presso la Scuola di Musica di Fiesole, ottenendo diversi riconoscimenti, tra i quali il Primo premio alla Biennale di Musica “AlpeAdria”, il Premio speciale per la migliore interpretazione di Musica per Fiati del Novecento (1996) ed il Secondo premio (con primo non assegnato) al Concorso Internazionale di Musica di Acqui Terme (1998).

Nel 2001 ha conseguito il Konzertdiplom in Oboe presso la Musikhochschule di Lugano (CH), frequentando la classe del celebre Hans Elhorst.

Nel medesimo anno viene chiamato dal Maestro Claudio Scimone a ricoprire il ruolo di Primo Oboe solista nella prestigiosa Orchestra de “I Solisti Veneti”.

Nel 2007 si è laureato con il massimo dei voti e la lode in discipline musicali ad indirizzo interpretativo, rispettivamente con i docenti Pier Luigi Fabretti per l’oboe barocco e Luca Vignali per l’oboe moderno.

Ha collaborato con numerose Orchestre ed Enti Lirici, tra cui: Il Teatro “La Fenice” di Venezia, l’Orchestra della Radio della Svizzera Italiana, l’Orchestra Sinfonica dell’Emilia-Romagna “A.Toscanini”, l’Orchestra Sinfonica della cittá di San Remo, “I Virtuosi Italiani”, Il Teatro “Verdi” di Trieste, L’Orchestra Sinfonica “G.Verdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma e l’Orchestra Sinfonica Regionale del Friuli Venezia Giulia, dove ha ricoperto ininterrottamente il ruolo di Primo oboe dal 2000 alla sua chiusura, nel 2009.
Si è esibito in numerosi appuntamenti musicali di rilievo come il Ravenna Festival, Umbria Jazz, la Stagione concertistica del Teatro alla Scala, il Ljubljana Festival.

Ha all’attivo numerose incisioni su CD con formazioni sia cameristiche che sinfoniche, registrate per le case discografiche Bongiovanni, Pilz, Ars Musica, Arts, Agorá, Rivo Alto e Real Sound.
Ha inoltre registrato per RAI, RTV-Slovenija, ORF-Österreich, Rtsi-Radiotelevisione della Svizzera Italiana.

Attualmente ricopre il ruolo di Primo Oboe presso la FVG Mitteleuropa Orchestra ed è docente di Oboe presso il Liceo Musicale “C.Percoto” di Udine.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
560