Aperitivo a Grado

Calcio Femminile: Como vs Graphistudio Tavagnacco 0-3

facebook

como Graphistudio
Dopo la quaterna ai danni del Cuneo, la Graphistudio stende anche il Como. La formazione friulana sistema la pratica nel primo tempo; poi gestisce il bottino, non senza qualche rischio. Di Filippo ripresenta la formazione “tipo”: anche Martinelli, afflitta da noie muscolari, risponde presente. Alla fine sarà la migliore in campo…
E’ anche il gran giorno di Paola Brumana, comasca di radice e protagonista di un match a tutto tondo. E’ proprio la capitana ad aprire le danze provando il tiro a giro, ma Piazza c’è. La replica al 9’, su invito di Zuliani: il colpo di testa è appena alto. All’11 è vantaggio Tavagnacco: corner di Brumana, deviazione di Zuliani e palla in rete. Il raddoppio gialloblu è servito al 14’: fantastico assist di Sardu e piattone destro rasoterra di Brumana che fulmina Piazza. Il Como non riesce a produrre nulla di concreto e, al 26’, le friulane triplicano. Camporese scavalca il portiere con una palombella e ancora Zuliani, appostata nei pressi della linea, deposita in fondo al sacco. Alla mezzora ci prova due volte Sardu: il destro è però bisognoso di precisione. Al 34’ prima occasione per il Como: su una delle poche indecisioni della difesa friulana – dove troneggia una fantastica Martinelli – Cama prova a sorprendere Blancuzzi, ma il portiere dimostra un riflesso notevole e respinge. Il tempo si chiude con un tiro da lontano di Bissoli, che si adagia sulla parte alta della rete lombarda.Nella ripresa il Como prova a ribellarsi e, al 12’, spreca: Cama, sola in area, calibraun pallonetto che scavalca Blancuzzi, ma la misura è sbagliata. Mantoani rileva Camporese e, al 24’, Brumana scaglia una bordata da trenta metri: alto di poco. Poi ci sono minuti per Veritti, entrata al posto di una Parisi non ancora al top. Nuova chance per la capitana al 32’: sulla punizione a giro, Piazza salva da gran portiere. L’ingresso finale di Peressotti non cambia la sostanza della cose: si va cosi alla sosta per gli impegni azzurri con sei punti in cascina. Ripartendo, il 2 novembre, da Tavagnacco – Brescia…

Como – Graphistudio 0 – 3

Reti: 11pt Zuliani, 14pt Brumana, 26pt Zuliani

COMO: Piazza, Tapini, Cannone, Ubbiali, Ambrosetti, Fusetti, Mazzola, Cortesi, Erba (30st Clerici), Zanini (22st Del Vecchio), Cama (25st Pellizzoni). Allenatore Cattaneo. A disposizione: Presutti, Bertoni, Galletti, Cavaliere.

GRAPHISTUDIO: Blancuzzi, Bissoli, Frizza (36st Peressotti), Tuttino, Pochero, Martinelli, Brumana, Sardu, Zuliani, Parisi (26st Veritti), Camporese (20st Mantoani). Allenatore: Di Filippo. A disposizione: Copetti, Nobile, Cecotti, Lauriola.

ARBITRO: Prior di Ivrea. Collaboratori: Matichecchia di Legnano e Pagani di Saronno.

AMMONITA: Fusetti

NOTE: Giornata soleggiata, terreno sintetico in buone condizioni, spettatori 100.Calci d’angolo: 6 – 2 per la Graphistudio.

GLI ALTRI RISULTATI: Cuneo – Torres 1 – 6, Firenze – Mozzanica 3 – 2, Pordenone- Agsm Verona 0 – 7, Res Roma – San Zaccaria 4 – 0, Riviera di Romagna – Pink Sport Time 3 – 0. La gara Brescia – Anima e Corpo Orobica è in programma domani, alle 15.

CLASSIFICA: Res Roma punti 9, Agsm Verona e Firenze 7, Tavagnacco, Mozzanica e Riviera di Romagna e Brescia* 6, Pordenone e Torres 4, San Zaccaria 3, Pink Sport Time, Como, Cuneo e *Anima e Corpo Orobica 0. *Brescia e *Anima e CorpoOrobica una gara in meno

461