Aperitivo a Grado

Cantine Aperte! 29-30 Maggio 2010

facebook

cantine aperte
Cantine Aperte in Friuli Venezia Giulia rappresenta da diciotto anni a questa parte uno degli appuntamenti di maggiore rilievo nel panorama turistico ed enogastronomico della nostra regione ed è per questo motivo che ogni anno il Movimento Turismo del Vino Fvg, presieduto da Elda Felluga, mette a disposizione del pubblico nuovi servizi e un ricco programma di iniziative collaterali.
Tutto ciò è possibile grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia – Assessorato alle Attività Produttive, della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, dei numerosi sponsor che sostengono la nostra attività e soprattutto delle 115 cantine associate che grazie alla loro “accoglienza con i fiocchi” rendono questo evento unico nel suo genere.

“Cantine Aperte – commenta Luca Ciriani, Vicepresidente della Regione e Assessore alle Attività produttive – con questa diciottesima edizione diventa maggiorenne e in questi anni è passato dall’essere un avvenimento a rappresentare un vero patrimonio per la nostra Regione e il suo comparto enogastronomico. I tanti curiosi e appassionati che arrivano in Friuli Venezia Giulia per conoscere i nostri vini danno un contributo importante ai nostri produttori vitivinicoli ma anche al settore del Turismo, ed è con questi felici connubi che si può promuovere efficacemente una Regione e i suoi prodotti. Va rivolto un plauso al Movimento Turismo del Vino Fvg, non solo per l’importanza di questa manifestazione, ma anche per riuscire a porre l’accento sul bere responsabile, insegnando soprattutto ai più giovani a degustare il vino senza rischiare al volante.”

Da sempre il Movimento Turismo del Vino Fvg utilizza le più moderne tecnologie per rendere Cantine Aperte ancora più fruibile e diffuso al grande pubblico e quest’anno compie un passo avanti creando una vera e proprio applicazione per gli utenti iPhone. Tale applicazione si chiama CantineVino, è scaricabile gratuitamente tramite Apple Store e contiene la scheda di dettaglio di ogni “cantina aperta” con possibilità di localizzarle e le informazioni di base dell’evento. Chiaramente le news di Cantine Aperte saranno veicolate anche tramite il sito www.cantineaperte.info, da cui è possibile scaricare la mappa.

Gli enoturisti che provengono da fuori regione, che sono ben il 60% del pubblico di Cantine Aperte e si recano in Friuli Venezia Giulia in particolare dal centro-nord Italia e dall’Austria, possono programmare un week end intero dedicato al vino di qualità, alla cucina tipica e alla scoperta di un territorio ricco dal punto di vista naturalistico e culturale. Cantine Aperte ha infatti il suo esordio proprio sabato 29 maggio, giornata durante la quale circa 50 aziende vitivinicole organizzano degustazione a tema su prenotazione per piccoli e grandi gruppi e dove quest’anno la farà da padrone il Friulano e la sua versatilità negli abbinamenti con i prodotti tipici del nostro territorio.
Sempre sabato 29 maggio ritorna l’appuntamento con “A cena con il Vignaiolo”, ormai immancabile per centinaia di appassionati gourmet, i quali potranno scegliere tra ben 30 produttori vitivinicoli, che organizzeranno speciali menu presso le loro cantine, gli agriturismo e i ristoranti delle diverse zone regionali.

Domenica 30 maggio gli enoturisti potranno recarsi in ben 115 cantine dalle 10 alle 18 e degustare le eccellenze enologiche della nostra regione grazie all’acquisto del “Calice Cantine Aperte & Unicef”, i cui proventi andranno a sostenere i più importanti progetti benefici messi in atto dal Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia. In moltissime cantine aderenti all’evento sarà possibile partecipare ad iniziative collaterali che spaziano dal concerto musicale alla mostra d’arte, dall’abbinamento enogastronomico all’esposizione di artigianato artistico.

In occasione di Cantine Aperte, verrà varato il progetto “Un etilometro di precisione in ogni cantina”, che vede in prima linea le cantine associate al Movimento Turismo del Vino Fvg nel triplice obiettivo di comunicare, educare e responsabilizzare il consumatore. L’associazione ritiene di mettere a disposizione dell’enoturista uno strumento utile a prendere coscienza di come reagisce il proprio corpo in seguito all’assunzione del vino. Ciò sarà anche una modalità ulteriore per comunicare uno dei prodotti di eccellenza del nostro territorio, riportando nei giusti termini la campagna di demonizzazione che addita ingiustamente il vino come responsabile principale della guida in stato di ebbrezza.
Importante servizio messo in campo per il terzo anno consecutivo dal Movimento Turismo del Vino Fvg in collaborazione con Saf Autoservizi Fvg è il Winebus Cantine Aperte, comodo mezzo di trasporto con partenza da Udine e da Trieste domenica 30 maggio verso le 9.30, che prevede due bellissimi itinerari di scoperta del territorio e di visita a 4 “cantine aperte”. Il Winebus è apprezzato dagli enoturisti soprattutto per la possibilità di vivere la giornata di Cantine Aperte in tutta tranquillità e sicurezza, con un programma molto variegato e un’accoglienza speciale.

Gli amanti dello sport all’aria aperta e del contatto con la natura potranno partecipare alla pedalata enoturistica Cantine Aperte Bike, che partirà alle 10.30 da Capriva del Friuli e prevede un percorso di grande bellezza tra i verdi paesaggi del Collio e la Conca del Preval. L’itinerario è studiato anche per famiglie e bambini, che potranno dedicare la mattinata ad una piacevole gita fuori porta e in conclusione pastasciutta per tutti e tanto svago a Cantine Aperte!
La mappa di Cantine Aperte sarà in distribuzione per tutto il mese di maggio presso le cantine, i punti di informazione turistica, le enoteche e presso il Palmanova Outlet Village, partner dell’evento: qui sarà possibile in particolare, nei week end del 15/16 e 22/23 maggio acquistare in anteprima il “Calice Cantine Aperte & Unicef” proposto proprio dai volontari dell’associazione benefica. Non solo beneficenza, ma anche rispetto per l’ambiente è un punto fondamentale per il Movimento Turismo del Vino Fvg che quest’anno, grazie a Arti Grafiche Friulane Imoco Spa, ha deciso di utilizzare per la stampa della mappa di Cantine Aperte carta certificata FSC: tale certificazione garantisce che la carta proviene da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici e che vi sia un impegno imprescindibile contro la deforestazione e il negativo impatto ambientale.
Si ringraziano per la collaborazione ed il sostegno Da Nando – Ristorante e Catering, Kleine Zeitung, Radio Metrò, Prosciutterie Dok Dall’Ava, Latterie Friulane, Madimer, Fonte Acqua Paradiso.

252