Aperitivo a Grado

Carnia: una App per scoprire le sue bellezze

facebook

telefonino tablet
Una nuova applicazione per scoprire le bellezze della Carnia (Udine), disponibile anche in inglese e tedesco, sarà scaricabile gratuitamente da oggi e per un anno dal sito della Casa Editrice Tabacco, famosa per le sue carte geografiche. Denominata ”Carnia Mapp”, la nuova applicazione è stata presentata oggi a Udine dai curatori: il presidente del Gal Carnia Euroleader, Daniele Petris, la fotografa Ulderica Da Pozzo e, per la casa editrice Tabacco, il direttore commerciale Alessandro Specogna e il responsabile di produzione Attilio De Rovere. E’ intervenuto il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive, Sergio Bolzonello. Finanziata con fondi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR Asse IV) dal Gal Carnia Euroleader, e articolata in diverse sezioni, rispettivamente dedicate a ‘Luoghi della memoria’, ‘Borghi e paesaggi rurali’, ‘Vie del Latte’, ‘I segni della Fede’, ‘Riti e Tradizioni’, ‘Saperi antichi e nuovi sapori’, l’applicazione, per Android e iOS, consentirà di esplorare in base a diverse tematiche le vallate carniche, attraverso itinerari slow nel paesaggio rurale. Il visitatore col proprio smartphone verrà così accompagnato attraverso le suggestive bellezze, grazie alle immagini della fotografa carnica, accompagnate da particolari didascalie emozionali, che potrà incontrare, a piedi come in bicicletta, lungo percorsi tematici, che riguarderanno tutto il suo territorio. Sarà possibile registrare le tracce GPS dei propri percorsi e condividerli attraverso la posta elettronica e i social network. ”Una app molto interessante, che coniuga la professionalità delle Carte Tabacco, con la grandissima arte delle foto firmate da Ulderica Da Pozzo e con la capacità di leggere la Carnia di De Rovere”, ha commentato Bolzonello, dicendosi personalmente interessato, come escursionista e podista amatore. ”E’ un prodotto di altissimo livello che ci aiuterà sicuramente nella nostra strategie di promozione turistica”, ha continuato, soffermandosi sulla capacità del ”Gal Euroleader e del suo presidente Petris di impiegare in modo efficace i fondi, una piccola parte (35.000 euro, ndr) della programmazione europea. Questo prodotto – ha concluso – potrà essere replicato e quindi può fare da apripista ad altri territori turisticamente vocati della regione”.

650