Aperitivo a Grado
facebook

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.
.

Al cinema e non solo.

.

voicesVOICES (PITCH PERFECT) di Jason Moore

Benvenuti nel mondo dei gruppi di cantanti “a cappella” (ve li ricordate i Neri Per Caso?) dei college americani, il cui più grande sogno è quello di arrivare alla finale dell’ICCA, l’International Championship Collegiate A Cappella, che si tiene tutti gli anni al Lincoln Center di New York. Ed è proprio da lì che comincia la nostra storia, con le Barden Bellas che riescono ad accedere alle finali, primo gruppo tutto al femminile a raggiungere questo traguardo, dove però se la devono vedere con i plurivincitori della competizione, i Treblemakers, provenienti anch’essi dalla stessa (immaginaria) Barden University. Ma, per usare un eufemismo, non tutto va per il verso giusto e quindi le Barden Bellas, ridotte ormai a sole due componenti, l’anno successivo per rifarsi devono per forza reclutare nuove leve tra le matricole del college. Tra questi c’è Beca, tipo un po’ solitario, fresca del divorzio dei suoi genitori,  il cui unico desiderio è produrre musica per proprio conto mixandola con il suo fedele portatile. Anche se inizialmente restia ad unirsi al gruppo di ragazze canterine, tra l’insistenza del padre, docente nella stessa università, e quella di Chloe, co-leader del gruppo, Beca decide di buttarsi nella mischia: il suo apporto non convenzionale e il suo spirito un po’ ribelle sarà ovviamente fondamentale, e malgrado la resistenza di Aubrey, leader del gruppo legata a schemi tradizionali e ad arrangiamenti delle canzoni troppo classici e superati, alla fine riuscirà a condurre le Bellas all’inevitabile successo. E ovviamente a trovare l’amore con Jess, uno dei Treblemakers. Pur essendo scontata a più livelli, la pellicola di Jason Moore funziona a meraviglia, merito di belle canzoni, battute gustose e soprattutto una leggerezza di fondo che mette di buon umore: senza dimenticare un gruppo di attori/cantanti giovani e bravi, tra cui brilla la protagonista, una strepitosa Anna Kendrick, ma non sono da meno Anna Camp (già vista ed apprezzata in True Blood e in Mad Men) Brittany Snow (protagonista della bella serie musicale American Dreams) , il “ciclone” Rebel Wilson (che quest’anno ha presentato gli MTV Movie Awards) e Skylar Astin. Menzione speciale per Elizabeth Banks e John Michael Higgins, che nei panni di Gail e John, commentatori della competizione,  con le loro battute sarcastiche e taglientissime danno vita a dei siparietti impagabili. Con un umorismo che attinge da commedie al femminile come Bridesmaids e Bachelorette, Voices appartiene di diritto ai film da college, affermato filone della commedia americana, che ha esempi illustri nel recente Easy A (da noi Easy Girl), pellicola che peraltro condivide curiosamente con Voices il riferimento ad uno dei film epocali quando si parla di teenager o di college, quel The Breakfast Club del guru della commedia teen, ovvero John Hughes, che è rimasto indelebilmente nella memoria di tutti quelli che erano nell’età giusta negli anni ’80, ma anche oltre. Per di più Pitch Perfect (questo il titolo originale, e andava bene lasciarlo così com’era) è un trascinante musical, anche grazie alla competizione canora, con alcuni numeri destinati a restare nella memoria, come l’ormai celeberrima Cups (You’re gonna Miss Me) eseguita dalla Kendrick con la sola voce e una tazza di plastica, oppure il Riff-Off, lo “scontro” tra i gruppi musicali del college, un duello all’ultima nota, o il bellissimo mix portato in finale dalle Barden Bellas, comprendente tra l’altro, e non a caso, Don’t You (Forget About Me) dei Simple Minds, tema portante di Breakfast Club. Inutile dire che la colonna sonora del film è tutta da ascoltare, e riascoltare, e riascoltare…
GRADIMENTO KUSA 70%

.

Brevemente in sala (a cura di Kusa).

.

chachachaCHA CHA CHA di Marco Risi

Marco Risi è uno di quei nomi che mi fa ricredere sulla cinematografia italiana: con titoli d’esordio come Soldati-365 all’alba, Mery per sempre e Il muro di gomma, ma anche con il recente Fortapasc sull’uccisione del giornalista Giancarlo Siani, non è regista di poco conto. Qui il problema semmai è che con CHA CHA CHA prova la strada del film di genere, per di più il noir, piuttosto lontano dalla sensibilità italica, e lo fa pure accompagnandosi con un cast che comprende Argentero e la Herzigova, non proprio nella mia top ten dei migliori attori italiani. Però visti i trascorsi di Risi ho deciso di fidarmi e di dare un voto di incoraggiamento
ATTESA KUSA 60%

Non provo lo stesso senso di fiducia del mio socio ma quando si tratta di sostenere il cinema di genere…
ATTESA WELTALL 50%

.

dreamteamDREAM TEAM di Olivier Dahan

Una commedia francese che parla di calcio: praticamente due dei miei amori al prezzo di uno. HAHAHAHA!!! (risata sarcastica)
ATTESA KUSA 0%

I francesi hanno giocato d’ anticipo anche questa volta. Scommetto che,  se questo film ha successo, qualche produttore deciderà di farne un remake tutto italiano.  Senza vergogna alcuna.
ATTESA WELTALL 0%

.

passionidesideriPASSIONI E DESIDERI di Fernando Meirelles

Ho visto il trailer e nemmeno la presenza di Anthony Hopkins, Jude Law e Rachel Weisz mi ha convinto ad interessarmi a questo intreccio di coppie che si snoda su tutto il globo, tratto dal romanzo Girotondo di Arthur Schnitzler. Passo
ATTESA KUSA 0%

Effettivamente il trailer non attira neanche un po’. Ma Meirelles ha firmato pellicole come City of God e The Constant Gardener, che brutte non sono di certo, pertanto mi sento di essere appena appena positivo.
ATTESA WELTALL 50%

.

stokerSTOKER di Chan-Wook Park

Devo esser sincero, da quando ho visto il trailer questo film mi ha letteralmente ipnotizzato, e non desidero altro che correre a vederlo. Poi c’è il cast, con Mia Wasikowska, la cui carriera seguo con passione fin dai tempi della serie Intreatment, e poi Matthew “Ozymandias” Goode e una ritrovata Nicole Kidman. E poi c’è il regista, Park Chan-Wook con cui ammetto di non esser molto familiare (eufemismo per dire che non ho visto manco uno dei suoi film, ti prego Weltall perdonami) ma di cui titoli come Old Boy, Thirst, Lady Vendetta e Simpathy for Mr. Vengeance non possono non far suonare un campanello nel cinefilo che è in me.
ATTESA KUSA 100%

Caro Kusa, ti posso perdonare solo se, anche partendo da questo Stoker, ti impegni a recuperare i film di Park Chan-wook perchè meritano assai. Grande curiosità per questa sua prima prova in terra americana su sceneggiatura scritta da Wentworth Miller, il Michael Scoffield di Prison Break.
ATTESA WELTALL 80%

.

tulpaTULPA – PERDIZIONI MORTALI di Federico Zampaglione

Con Shadow, la sua opera precedente, Zampaglione ci ha fatto tutti sperare che possa ancora esistere una via italiana all’horror, e questo da solo è un enorme risultato. Ora lo storico leader dei Tiromancino ci riprova, con una torbida storia ambientata in un locale a luci rosse in cui i clienti possono soddisfare le loro fantasie, anche le più estreme e perverse. Quando alcuni degli uomini che frequenta cominciano a morire in modi orribili, Lisa, annoiata donna in carriera, decide di indagare da sola. Con protagonista Claudia Gerini, che dovrebbe dare senz’altro maggior visibilità alla pellicola, la nuova fatica di Zampaglione ha molte incognite, legate sia all’argomento di cui tratta, ovvero le perversioni sessuali, spesso materia difficile e scivolosa, sia ancora una volta per la protagonista, che almeno dalla clip vista non sembra in grado di reggere la parte. Anche qui aspettiamo e speriamo, anche se intristisce un po’ che anche per un titolo italiano si debba ricorrere ad un sottotitolo esplicativo
ATTESA KUSA 65%

Sorvolando sull’ osceno sottotitolo, qui ci troviamo di fronte ad un titolo davvero atteso soprattutto considerato quanto Shadow mi sia piaciuto. Questa volta Zampaglione punta lo sguardo verso il giallo all’ italiana che, a detta di chi ha già avuto modo di vederlo in giro per i Festival, non si impantana nel puro omaggio ma rimane opera personalissima.
ATTESA WELTALL 75%

.

manofsteelL’ UOMO D’ ACCIAIO di Zack Snyder

Dopo il flop del reboot di Singer del 2006 con Superman Returns, la DC Comics ci riprova, anche perchè il successo di questa pellicola dovrebbe dare il là all’ambizioso progetto della Justice League, nato sulla scia del successo della rivale Marvel con il progetto Avengers, ormai giunto alla fase 2.0 con Iron Man 3 e i prossimi Thor – The Dark World e Captain America – The Winter Soldier. Essendo cresciuto a pane, nutella e Marvel, personalmente non amo molto l’universo DC (a parte il personaggio di Batman, con tutte le sue ambiguità) ma questo Uomo d’Acciaio sembra una roba seria, e poi c’è Amy Adams,  che non guasta mai, e Michael Shannon che fa il cattivo. E poi, dopo 300 e Watchmen, Zack Snyder è uno dei miei registi preferiti, quindi posso anche sopportare la presenza contemporanea di Russell Crowe e Kevin Costner nello stesso film, un’accoppiata per me altrimenti micidiale.
ATTESA KUSA 75%

Il problema del Superman di Singer stava nel fatto che si accodava a quello di Richard Donner, risultando alla fine un’ operazione nostalgica più che un reboot. Cosa che invece potrebbe riuscire a fare il film di Snyder, riscrivendo l’ iconografia cinematografica del personaggio di punta della DC.
ATTESA WELTALL 80%

.

stormsurfers3dSTORM SURFERS 3D di Justin McMillan, Chris Nelius

Documentario su due surfisti plurititolati che sfidano le onde dell’oceano in Australia, con condizioni climatiche impossibili e rischiando la vita. E lo fanno in 3D. E fare altro?
ATTESA KUSA 0%

Senza contare che dal trailer si vede che sono due anziani imbolsiti sulla via della rottamazione.
ATTESA WELTALL 0%

.

theusvsjohnlennonUSA CONTRO JOHN LENNON di David Leaf, John Scheinfeld

Documentario senz’altro interessante sulla figura di Lennon e sul suo impatto sulla società americana dell’epoca. Ma perchè far uscire al cinema ORA un documentario datato 2006? Mah…
ATTESA KUSA 0%

Il discorso è sempre lo stesso. A casa lo vedrò di sicuro. Al cinema mai e poi mai.
ATTESA WELTALL 0%

.

madokamagicailfilmMADOKA MAGICA – PARTE 1: L’INIZIO DELLA STORIA
di Akiyuki Shinbo, Yukihiro Miyamoto (solo il 26/6)

Film d’animazione giapponese tratto da una serie di 12 episodi andata in onda su RAI4 e pubblicata dalla Dynit in DVD e Blu-Ray nel 2012, Puella Magi Madoka Magica (tristemente da noi s’è persa la parte del titolo in latino, che vuol dire ragazza magica) racconta la storia di Madoka Kaname e della sua amica e compagna di classe Sayaka Miki, che un giorno incontrano Kyubey, creatura magica in grado di esaudire un loro desiderio, a patto però che le due divengano maghe e promettano di combattere le streghe, responsabili dei suicidi e degli omicidi. Primo di una trilogia, questa prima parte (così come la seconda) altri non è che un condensato  degli episodi già visti in tv: nella terza parte, intitolata La Ribellione, non ancora uscita nemmeno in Giappone, ci sarà invece una prosecuzione della storia. Sicuramente non il mio genere di anime, visto che siamo dalle parti di Sailor Moon, però è certamente un occasione per gli appassionati  per vedere su grande schermo la serie.
ATTESA KUSA 40%

Ottima l’ iniziativa della Nexo Digital di portare gli anime in sala. Ma, dopo Akira, io aspetto Evangelion 3.0. Questo passo.
ATTESA WELTALL 0%

.

Consigli per gli acquisti.

.

thelaststandTHE LAST STAND (DVD e BD gia disponibili dal 18/06/13)

Due grandi eventi coincidono in questo film: l’ esordio in terra americana del regista coreano Kim Jee-woon ed il ritorno (in solitaria e non come “expendables”) del grandissimo Arnold Schwarzenegger; Arnold ha ormai l’ età che ha e non lo nasconde, anzi, il personaggio che interpreta gli è stato scritto addosso con grande ironia. Ottima azione e frasi ad effetto comunque, imperdibile per gli amanti del genere.
* DVD * VIDEO: 2.35:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Speciale, Making of, Cornfield Chaos, Nel museo delle armi da fuoco, Backstage alternativo, Scene eliminate – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 2.35:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing Dolby Digital 5.1, Ita / Ing DTS HD 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Speciale, Making of, Cornfield Chaos, Nel museo delle armi da fuoco, Backstage alternativo, Scene eliminate – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.

pietaPIETA’ (DVD e BD disponibili dal 20/06/13)

Altro regista coreano ma questa volta di importanza e di caratura internazionale molto diversa rispetto al collega Km Jee-woon. Kim Ki duk ritorna alla regia di un lungometraggio dopo l’ esilio auto imposto a seguito di un incidente avvenuto sul set del suo precedente film, Dream, che costò quasi la vita ad una delle sue attrici. Attesa con ansia questa uscita soprattutto da chi, come me, non è riuscito a vederlo in sala.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Cor Dolby Digital 5.1, Ita DTS 5.1 – SOTT: Ita non udenti – EXTRA: Trailer, Clip, Intervista al regista, Lo shooting per il manifesto, Conferenza stampa – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Ing DTS HD 5.1 – SOTT: ita non udenti – EXTRA: Trailer, Clip, Intervista al regista, Lo shooting per il manifesto, Conferenza stampa – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA

.

zerodarkthirtyZERO DARK THIRTY (DVD e BD già disponibili dal 19/06/13)

Uno dei film più importanti della stagione, la caccia a Bin Laden raccontata in maniera praticamente anti spettacolare da una grandissima regista come Kathryn Bigelow che si avvale delle straordinarie doti di una delle attrici più quotate del momento, Jessica Chastain. Doppia edizione edita da Universal ma, sfortunatamente, in quella DVD non c’è la minima traccia di extra, una brutta abitudine che le grandi case distributrici hanno preso da un po’.
* DVD * VIDEO: 1.85:1 anamorfico – AUDIO: Ita / Ing / Fra Dolby Digital 5.1 – SOTT: Ing non udenti / Ita / Fra – EXTRA: nd – REGIONE: 2
ACQUISTO: CONSIGLIATO CON RISERVA
* BLURAY * VIDEO: 1.85:1 anamorfico 1080p – AUDIO: Ita / Fra / Spa / Ted DTS HD 5.1, Ing DTS HD 5.1 – SOTT: Ing / Ita / Fra / Ted / Spa / Dan / Fin / Isl / Nor / Sve – EXTRA: Una Grande Impresa, Il Complesso, L’Addestramento, Obiettivo: Jessica Chastain – ZONA: B
ACQUISTO: CONSIGLIATO
.
.

661