Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.wordpress.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite heome-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Al cinema e non solo.

.

readyplayeroneREADY PLAYER ONE
di Steven Spielberg

.
La “retromania” è una tendenza reale e concreta che da qualche tempo a questa parte ha coinvolto in maniera diretta prodotti televisivi e cinematografici, rimanendo sempre in bilico tra omaggio e strizzata d’occhio un po’ furbetta.
Ready Player One di Steven Spielberg abbraccia in pieno la retromania ma invece di limitarsi ad un vuoto citazionismo fine a se stesso, allarga il discorso riconducendo la necessità di una continua celebrazione della cultura pop anni ’80 nella ricerca di un rifugio da un presente che non ci rappresenta. All’interno del tessuto narrativo del film è esattamente la stessa cosa: il creatore di Oasis, la realtà virtuale nella quale si svolge la maggior parte del film, si è creato al suo interno uno spazio sicuro, tra Atari 2600 e poster di Lady Hawke, lontano da una vita nella quale era incapace di integrarsi. Il messaggio del film però, quello più cristallino, va in direzione opposta invitando a non dimenticare l’importanza dei rapporti umani nella vita reale ma senza demonizzare le nuove tecnologie che connettono il mondo intero. Social media e VR sono il futuro della comunicazione e dell’intrattenimento ma Ready Player One parla di un loro uso coscienzioso e affida con grande speranza alle nuove generazioni questa enorme responsabilità.
C’è poi una critica diretta e tagliente all’avidità palese e sfacciata con la quale le grandi compagnie dell’intrattenimento (videoludico) stanno avvelenando un hobby e una passione già fin troppo bistrattata dai media che non perdono occasione di utilizzarla come capro espiatorio dopo tragici fatti di cronaca.
Ma anche se fosse scevro da questi contenuti, graditissimi in blockbuster di questa caratura, Ready Player One si dimostra un eccellente film di puro intrattenimento, cinema esplosivo, cinetico, incontenibile e ricco di momenti di pura emozione e meraviglia come solo Spielberg riesce ancora a regalarci. La pellicola non è esente da difetti, soprattutto in alcuni passaggi di sceneggiatura troppo frettolosi, ma una volta persi dentro Oasis ed i suoi mille dettagli, easter egg e citazioni (ce ne sono centinaia e spaziano tra cinema, tv, anime e videogames dagli anni ’80 a oggi) non ci si pensa minimanente a chiudere un occhio perchè saranno forzatamente spalancati di fronte alla magia del Cinema.
GRADIMENTO WELTALL 80%

.

Brevemente in sala.

.

bobemarysBOB & MARYS – CRIMINALI A DOMICILIO
di Francesco Prisco

.
Nella quotidiana e noiosa routine di una coppia sposata irrompe una inaspettata svolta quando un gruppo di criminali lascia loro in “custodia” forzata una serie di pacchi dal contenuto misterioso. Impossibilitati a rivolgersi alla polizia, i due si trovano costretti a custodire i pacchi trovando in questa peculiare situazione quanto basta per dare nuova linfa alla loro vita.
ATTESA WELTALL 0%
.
Premesse un po’ diverse da quelle delle solite commedie all’italiana, ma l’interesse e’ il medesimo, ovvero nullo.
ATTESA KUSA 0%

.

ilmisterodidonaldcIL MISTERO DI DONALD C. (Mercy)
di James Marsh

.
Colin Firth e Rachel Weisz sono i protagonisti del drammatico biopic di James Marsh incentrato sulla figura del velista Donald Crowhurst e sul mistero che per anni ha circondato la regata in solitaria organizzata dal Sunday Times, a cui partecipò nel ’68.
ATTESA WELTALL 0%
.
Non ce ne vogliano i due interpreti principali, ma un film su un velista solitario proprio no.
ATTESA KUSA 0%

.

nellatanadeilupiNELLA TANA DEI LUPI (Den of Thieves)
di Christian Gudegast

.
Criminali e poliziotti tra i quali si fa fatica a trovare differenze e una colossale rapina sono gli ingredienti di questo action/drama con protagonista Gerald Butler che, non glielo si può negare, fa di tutto per riacciuffare una carriera ormai in caduta libera da anni.
ATTESA WELTALL 0%
.
Che poi sinceramente della carriera di Gerard Butler non e’ che ce ne freghi un granche’, diciamolo.
ATTESA KUSA 0%

.

unpostotranquilloA QUIET PLACE
di John Krasinsky

.
John Krasinsky dirige e interpreta, in coppia con Emily Blunt, un horror che ha come protagonista una famiglia che vive la propria esistenza in completa silenzio, isolata in un bosco. La loro condizione è dettata unicamente da una necessità di sopravvivenza in quanto ogni minimo rumore potrebbe attirare su di loro le misteriose creature che hanno invaso il nostro pianeta.
ATTESA WELTALL 60%
.
Emily Blunt e’ un motivo gia’ piu’ che sufficiente per entrare in sala, se poi ci mettiamo anche un horror con una premessa decisamente stuzzicante e un trailer invitante, direi che ci troviamo di fronte al film della settimana.
ATTESA KUSA 75%

.

windriverI SEGRETI DI WIND RIVER (Wind River)
di Taylor Sheridan

.
Il cacciatore Cole Lambert trova sepolto nella neve il cadavere della figlia del suo migliore amico. Guidato da un passato tutt’altro che chiaro, decide di unirsi alla detective dell’FBI Jane Banner per dare al caccia all’assassino. Dopo Avengers Age of Ultron e Civil War, Jeremy Renner e Elizabeth Olsen tornano a recitare insieme in questo thriller che si è aggiudicato il premio per la regia a Cannes 2017.
ATTESA WELTALL 75%

Lo sceneggiatore di Sicario e Hell or High Water, ovvero due dei migliori film delle passate stagioni,  si dedica alla regia con questo solido thriller, la cui attrattiva maggiore per il pubblico e’ pero’ senz’altro  la presenza dei due “Vendicatori” Renner e Olson nei ruoli principali. Buone premesse, poi si vedra’.
ATTESA KUSA 70%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
497