Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

ATTENTI AL GORILLA
di Luca Miniero

.
Avvocato che vince una causa con lo zoo e ottiene come risultato di ritrovarsi un gorilla in casa…. Non il miglior modo per ricominciare l’anno cinematografico, direi.
ATTESA KUSA 0%
.
La commedia italiana passa dal cinepanettone della ritrovata coppia Boldi – De Sica che ha chiuso il 2018, al nuovo film di Luca Miniero con Frank Matano. Questa volta si indaga sulla vita dell’uomo comune professionista incapace con svariati problemi in famiglia, dal punto di vista di un primate con il quale dovrà forzatamente convivere.
ATTESA WELTALL 0%

.

BENVENUTI A MARWEN
di Robert Zemeckis

.
Zemeckis e’ diventato negli ultimi anni soprattutto un grande sperimentatore di nuove tecniche cinematografiche e questo Benvenuti a Marwen non fa eccezione. Lo spunto qui e’  la vicenda realmente accaduta  di Mark Hogancamp che, dopo aver subito un aggressione che lo ha devastato sia fisicamente che psicologicamente,  riesce a sopravvivere ricostruendo nel suo giardino una finta cittadina belga nella seconda guerra mondiale, la Marwen del titolo. E popolandola di personaggi, tra cui lui stesso nei panni di Hogie, che grazie alle tecniche sopracitate diventano reali in un animazione basata essenzialmente su pupazzi animati. Malgrado l’ammirazione per la sperimentazione, e il sicuro talento del protagonista Steve Carell, non sono piu’ di tanto interessato.
ATTESA KUSA 40%
.
Eppure, nonostante tutte le dovute riserve, Zemeckis ha il talento e la capacità per raccontare l’umana e tragica vicenda del suo protagonista con la magia del cinema che lui ha sempre saputo maneggiare e utilizzare egregiamente.
ATTESA WELTALL 75%

.

CITY OF LIES – L’ORA DELLA VERITA’
di Brad Furman

.
Torna Johnny Depp nei panni di un detective di Los Angeles ossessionato dal non aver risolto a suo tempo gli omicidi di Tupac Shakur e Notorious B.I.G. . Ora, a vent’anni di distanza, la collaborazione con un giornalista gli dara’ l’occasione di tornare a quell’indagine. Ma perche’ Depp fa ancora film? Mah…
ATTESA KUSA 0%
.
Due omicidi esemplari che portarono via due icone della musica, due casi mai risolti sui quali questo film vuole indagare. Ed un Johnny Depp che accantona il suo trasformismo stra-abusato non guasta…ma non basta
ATTESA WELTALL 40%

.

NON CI RESTA CHE IL CRIMINE
di Massimiliano Bruno

.
L’assonanza del titolo con l’indimenticata pellicola di Benigni e Troisi non e’ del tutto casuale, infatti anche qui di viaggio nel tempo si tratta. Solo che qui i protagonisti sono un gruppo di amici che nel nostro presente decidono di organizzare a Roma un  tour dei luoghi della Banda della Magliana e che per uno scherzo del destino si ritrovano catapultati negli anni ’80 dove incontrano proprio i protagonisti di quelle imprese criminali. Un incentivo per l’idea, pero’ ci fermiamo li’.
ATTESA KUSA 30%
.
L’idea è infatti il punto di forza del film di Massimiliano Bruno, raccontare con un espediente da Sci-Fi la nostra Italia divisa tra la gioia dei mondiali dell’ 82 e la violenza della Banda della Magliana. Il tutto sotto un registro da commedia per non appesantire eccessivamente i toni. Che il tutto funzioni è un altro discorso.
ATTESA WELTALL 40%

.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
761