Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

THE CHILDREN ACT – IL VERDETTO (The Children Act)
di Richard Eyre

.
Fiona Maye, giudice dell’alta Corte Britannica si trova ad un importante bivio etico e professionale della sua carriera quando si deve pronunciare in favore o meno di una forzata trasfusione di sangue che potrebbe salvare la vita al giovane Adam. La donna, anche in piena crisi con il marito, decide contrariamente all’etica professionale di trascorrere del tempo con il ragazzo, esperienza che avrà una notevole influenza su entrambi. Emma Thompson e Stanley Tucci tra gli interpreti di questo dramma Made in England.
ATTESA WELTALL 50%
.
La Thompson e’ una di quelle attrici capaci di portarmi al cinema anche contro la mia volonta’, anche se la tematica mi interessa fino ad un certo punto. Ma un film british non posso ignorarlo completamente.
ATTESA KUSA 60%

.

LE EREDITIERE (Las Herederas)
Marcelo Martinessi

.
Chela e Chiquita hanno vissuto una vita agiata per oltre trent’ani grazie alla fortuna ereditata dallae rispettive famiglie. Ma a seguito delal crisi economica si trovano a pardere gran parte del loro patrimonio e a riorganizzare la propria vita. Chela, rimasta sola dopo l’arresto di Chiquita, si improvvisa tassista per un gruppo di anziane.
ATTESA WELTALL 50%

Zero interesse per le vicende di Chela e Chiquita, soprattutto con altri titoli che gia’ monopolizzano l’attenzione.
ATTESA KUSA 0%

.

IN VIAGGIO CON ADELE
di Alessandro Capitani

.
Un viaggio alla scoperta di se stessi e del loro nuovo nascente rapporto quali padre e figlia per Aldo, attore di teatro pronto ormai al grande salto nel dorato mondo del cinema e Adele, una ragazza eccentrica che gira sempre vestita con costume da coniglio rosa e un blocchetto di post-it con il quale lascia in giro i suoi pensieri.
ATTESA WELTALL 0%
.
Idea interessante quella del comunicare attraverso i post-it, anche se non abbastanza da spingermi alla visione.
ATTESA KUSA 0%

.

PICCOLI BRIVIDI 2: I FANTASMI DI HALLOWEEN (Goosebumps 2: Haunted Halloween)
di Ari Sandel

.
Seguito quanto mai prevedibile visto il discreto successo del precedente (almeno in patria) per questo film ispirato ad una famosa serie di libri per ragazzi. La pellicola esce in un periodo favorevole per le pellicole “spookie” anche se questa, è evidente, punta ad un target prettamente adolescenziale.
ATTESA WELTALL 0%

Non ho visto il primo capitolo, seppur se ne fosse parlato abbastanza bene. Ed essere completamente fuori target d’eta’ certo non aiuta ad entusiasmarsi per il seguito.
ATTESA KUSA 0%

.

PUPAZZI SENZA GLORIA (Happytime Murder)
di Brian Henson

.
Commedia dissacrante che si ispira al noir ma vuole allo stesso tempo dare un’impronta decisamente adulta agli storici show televisivi con pratogonisti pupazzi e affini. Non certo la pellicola che vorrete far vedere ai vostri figli più piccoli visto l’umorismo di grana grossa, grossissima che viene evidenziato molto bene già dal trailer. Cast notevole e titolo italiano, al solito, pessimo.
ATTESA WELTALL 0%
.
Al di la’ del pessimo titolo, l’ultimo film con Melissa McCarthy e’ stato massacrato dalla critica in patria. Poi personalmente non sono per niente un fan della comicita’ decisamente sopra le righe della McCarthy, quindi se voglio vedere uno spettacolo con pupazzi mi riguardo i Muppet, o l’episodio di Angel con il vampiro trasformato in pupazzo da un incantesimo.
ATTESA KUSA 0%

.

SEARCHING
di Aneesh Chaganty

.
Margot è una brava ragazza, un’ottima studentessa e l’orgoglio di suo padre David. Quando la ragazza scompare, David si mette alla sua ricerca sfruttando i canali tradizionali ma non avendo ottenuto alcun risultato, a 37 ore della scomparse decide di approfondire le sue indagini esaminando anche il laptop della giovane. Searching è un thriller atipico e molto moderno raccontato attraverso i mezzi tecnologici e i social che oramai sono diventati parti integranti delle nostre esistenze e raccontano di una persona, a volte, molto più di quel che possa fare quella persona stessa. Non so come questo possa funzionare a livello cinematografico ma un po’ ci crediamo. Almeno per una visione casalinga.
ATTESA WELTALL 50%
.
Molto curioso di questo thriller che si svolge tutto sullo schermo di un computer, quando un padre cerca la figlia scomparsa seguendone le tracce nei social. Protagonista John Cho, ovvero il Sulu degli ultimi film di Star Trek. Unica perplessita’ forse e’ proprio quella di vederlo su grande schermo: forse per una volta la visione casalinga sarebbe quasi piu’ appropriata.
ATTESA KUSA 50%

.

SOLDADO (Sicario: Day of the Soldado)
di Stefano Sollima

.
La guerra tra CIA e narcotrafficanti al confine con il Messico prosegue senza sosta, anzi sembra inasprirsi sempre più. L’agente Matt Graver decide allora di assoldare l’enigmatico Alejandro per scatenare una vera e propria guerra al narcotraffico. Seguito del film di Villeneuve del 2015, Sicario, Soldado mantiene parte dei protagonisti del primo film ma con un cambio sostanziale alla regia che passa nelle mani dell’italianissimo Stefano Sollima che si è fatto conoscere in positivo per Suburra e la serie tv Gomorra.
ATTESA WELTALL 60%
.
Il motivo per cui nel titolo italiano e’ sparito qualsiasi riferimento a Sicario e’ probabilmente dovuto al fatto che qui in Italia il bellissimo film di Villeneuve del 2015 e’ passato sotto  un vergognoso silenzio, almeno da parte del grande pubblico. Chi invece come me lo ha apprezzato moltissimo  guarda a questo seguito con un misto di curiosita’ e cautela, soprattutto per la scomparsa di tre elementi fondamentali del film precedente, come il gia’ citato regista,  la protagonista femminile  Emily Blunt e il direttore della fotografia Roger Deakins. Ma la regia del nostro Sollima ha ricevuto molti consensi oltreoceano, soprattutto nelle scene d’azione. Vedremo volentieri e valuteremo di conseguenza. Quindi malgrado tutto per me e’ il film della settimana
ATTESA KUSA 75%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
565