Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Al cinema e non solo.

.

CAPTAIN MARVEL
di Anna Boden, Ryan Fleck

.

Vers e’ un membro della Starforce, squadra di guerrieri Kree che ha il compito di proteggere l’impero dagli attacchi degli odiati nemici Skrull. Ma quando una missione la porta sul pianeta Terra, le memorie del suo passato dimenticato torneranno ad affiorare, e le certezze sul suo ruolo e sulla sua identita’ cominceranno a vacillare.

Primo supereroe donna ad avere un film dedicato interamente a lei, Captain Marvel e’ uno dei personaggi piu’ potenti ma anche piu’ rivoluzionari visti finora nel panorama del Marvel Cinematic Universe. Infatti il punto di vista femminile sulla vicenda non e’ affatto marginale, e quella che dovrebbe essere una origin story classica viene in realta’ ribaltata come un guanto, trasformandola in una vera e propria presa di coscienza dei propri (super)poteri, che al di la’ dei doni naturali o soprannaturali risiedono soprattutto nel prendere piena coscienza di se’, e della capacita’ insita in ogni individuo di superare i propri limiti e imparare dai propri errori senza mai arrendersi. In tal senso i comportamenti di Carol Danvers differiscono profondamente da quelli delle sue controparti maschili, perche’ non puntano a dimostrare agli altri quel che si e’ in grado di fare, ma a dimostrarlo a se stessi. Emblematico in questo senso lo scontro finale con il mentore Yon-Rogg, in cui Carol decide di non stare alle regole del gioco impostegli dall’esterno, ma di inventarsene delle sue. Anche la tradizionale love-story che accompagna quasi sempre le storie dei supereroi maschi qui viene sostituita dal profondo rapporto d’amicizia che lega Carol Danvers con la collega pilota Maria Rambeau, chiaro simbolo dell’indipendenza del personaggio e del suo rifiuto di esser definita come persona dal rapporto con un maschio. Inevitabile citazione d’onore per una delle piu’ belle e divertenti sorprese del film, ovvero il “gatto” Goose, che entra immediatamente e a pieno titolo tra i personaggi preferiti di tutta la saga dell’MCU.

GRADIMENTO KUSA 80%

.

Brevemente in sala.

.

A UN METRO DA TE (Five Feet Apart)
di Justin Baldoni

.
L’amore al tempo della fibrosi cistica. Questa è la storia di Stella e Will, due diciasettenni che si innamorano ma a cassa della malattia devono stare lontano per non trasmettersi batteri che potrebbero aggravare le loro condizioni. Per tutti gli inguaribili romantici e a chi piacciono le storie d’amore con sottotesti drammatici.
ATTESA WELTALL 0%

Ormai e’ diventato un sottogenere, quello delle storie d’amore tra adolescenti con mali piu’ o meno incurabili. Di cui si farebbe volentieri a meno, se devo dire la mia.
ATTESA KUSA 0%

.

LA CONSEGUENZA (The Aftermath)
di James Kent

.
Ambientato alla fine della Seconda Guerra Mondiale, La Conseguenza racconta di un ufficiale britannico e di sua moglie che, in una Amburgo devastata dai bombardamenti vanno a vivere in un’abitazione requisita ma, con grande sopresa di lei, ancora abitata dal precedente proprietario e da sua figlia. Le ferite ancora fresche del conflitto porterano a sviluppi inaspettati nei rapporti all’interno della casa.
ATTESA WELTALL 50%
.
Forte veicolo attoriale per Keira Knightley, The Aftermath affronta un tema almeno originale quale quello del tentativo di sradicare l’ideologia nazista dalla Germania post-bellica, con l’aiuto di personale alleato mandato appositamente sul posto per aiutare le autorita’ locali nel difficile compito. Ma ovviamente quel che interessa di piu’ e’ la storia d’amore tra la mogliettina dell’inglese e il fascinoso padrone di casa, ovvero Alexander Skarsgaard.
ATTESA KUSA 50%

.

L’EROE
di Cristiano Anania

.
Giorgio è un giornalista non propriamente capace, inviato dal proprio direttore in una piccola redazione di provincia. Ad un passo dal licenziamento gli capita tra le mani il caso di un bambino rapito, figlio di un ricco imprenditore, il cui colpevole pare essere un giovane, all’apparenza innocuo, affetto da handicap mentali. Il film vede nel ruolo di protagonista Salvatore Esposito, direttamente dal serial di enorme successo Gomorra, ma per il resto sembra uno sceneggiato televisivo da reti pubbliche.
ATTESA WELTALL 30%
.
Non ho visto la serie Gomorra, e quindi anche quel poco interesse mostrato dal mio collega non mi tocca
ATTESA KUSA 0%

.

INSTANT FAMILY
di Sean Anders

.
Una coppia di genitori senza figli decide di prendere in affido una giovane adolescente senza sapere che ha al seguito due fratellini più piccoli. I due si ritrovano quindi alla prese con tutte le problematiche che la loro nuova condizione familiare comporta. Commedia leggera perfetta per una visione casalinga.
ATTESA WELTALL 0%
.
La presenza di Rose Byrne potrebbe indurmi in tentazione verso una commedia che ha un buono spunto iniziale. Il timore e’ che tutto finisca nella melassa sentimentale, ma tanto come il mio collega me lo guardero’ dal divano.
ATTESA KUSA 30%

.

MY HERO ACADEMIA THE MOVIE – TWO HEROES
di Kenji Nagasaki
(solo il 23 e il 24)

.
My Hero Academia è certamente uno degli shonen manga più importanti al momento. In pubblicazione dal 2014, ha ottenuto un successo tale da occupare il vuoto lasciato da altri battle shonen che si sono conclusi recentemente come Bleach o Naruto. Al manga è seguito anche l’anime, arrivato alla terza stagione, ed ecco arrivare nelle sale anche il primo lungometraggio animato. Deku, il protagonista, parte insieme al suo mentore All Might ad un convegno scientifico che si tiene su di una gigantesca isola galleggiante. Qui un misterioso villain metterà a rischio la manifestazione.
ATTESA WELTALL 80%
.
Confesso TUTTA la mia ignoranza nei confronti di manga ed anime di My Hero Academia. Quindi malgrado l’entusiasmo del mio collega, che rispetto, io passo senza troppe remore.
ATTESA KUSA 0%

.

PEPPERMINT
di Pierre Morel

.
Revenge movie con protagonista un’ agguerrita Jennifer Garner, madre e moglie amorevole che vede la sua vita distrutta quando dei narcotrafficanti uccidono suo marito e sua figlia. I colpevoli, complice una giustizia venduta al miglior offerente, vengono rilasciati e lei passa i cinque anni successivi ad addestrarsi per farla pagare a chi le ha strappato con violenza le cose più importanti della sua vita. Storia trita e ritrita con una nuova protagonista femminile anche se sarà difficile raggiungere il livello “badass” di Charlize Theron.
ATTESA WELTALL 40%
.
Ma soprattutto basta revenge movie, non se ne puo’ piu’! Adesso ci tocca pure la versione al femminile di Liam Neeson e del suo Taken. Che barba, che noia!!!
ATTESA KUSA 0%

.

IL PROFESSORE E IL PAZZO (The Professor and The Madman)
di Farhad Safinia

.
Film biografico che racconta la vera storia del professor James Murray, incaricato di compilare il primo dizionario della lingua inglese. Per fare ciò coinvolge anche la gente comune invitandola ad inviargli per posta parole che dovrebbero essere comprese nella sua opera. Giunto ad un punto morto del suo lavoro gli arriva in soccorso William Chester, professore come lui ma da tempo richiuso in un manicomio che attraverso le sue lettere gli manda una serie incalcolabile di parole fondamentali per la completezza del dizionario. E’ in quel momento che tra i due nasce un’insolita alleanza.
ATTESA WELTALL 50%
.
Film della settimana, un po’ per assenza di concorrenti, un po’ per il  molto nutrito che annovera, oltre a Sean Penn e Mel Gibson nei ruoli principali, anche  Natalie Dormer e Stephen Dillane, ovvero Margaery Tyrell e Stannis Baratheon de Il Trono di Spade, e poi Jennifer Ehle, Steve Coogan, Eddie Marsan e Ioan Gruffudd.
ATTESA KUSA 60%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
388