Aperitivo a Grado

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Ma non possiamo più trascurare l’importanza delle serie TV alle quali dedichiamo Derive Seriali, una sezione apposita curata da :A:, scrittore, sceneggiatore e nerd impenitente. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

A PRIVATE WAR
di Matthew Heineman

.
Rosamunde Pike, che il grande pubblico conosce bene dopo il suo ruolo ne L’Amore Bugiardo, si getta anima e corpo nel portare sullo schermo la reporter d’assalto statunitense Marie Calvin, impegnata a raccontare la verita’ dei conflitti piu’ recenti, dal Kosovo all’iraq, fino ad arrivare a quello tuttora irrisolto in Siria. Tutti vissuti in prima persona, fino alle estreme conseguenze. Completano il cast Stanley Tucci e Jamie Dorman, per quello che per me è il film della settimana a mani basse.
ATTESA KUSA 80%
.
La guerra vista da vicino, a pochi centimetri dal fuoco e dal sangue. E’ questo che vuole raccontare il film biografico di Matthew Heineman che ritrae l’impressionante impegno professionale della reporter di guerra Marie Calvin.
ATTESA WELTALL 70%

.

BLACK TIDE (Fleuve Noir)
di Erick Zonca

.
In questo thriller noir francese, Vincent Cassel è un poliziotto disilluso incaricato di trovare il figlio adolescente di una famiglia, scomparso misteriosamente. Divorziato da poco dalla moglie, ha un difficile rapporto con suo figlio,  che ha più o meno l’età del ragazzo che sta cercando. Ad aiutarlo nelle indagini uno dei professori dello scomparso.
ATTESA KUSA 0%
.
Un mistery thriller cupo e con un Vincent Cassel stropicciatissimo sono degli ingredienti per un mix invitante ma non di certo nuovissimo. Siamo quindi sicuri che vada bene per la sala e non lo si possa invece recuperare magari a casa?
ATTESA WELTALL 50%

.

MORTO IN UNA SETTIMANA: TI RIDIAMO I SOLDI
(Dead in a Week: Or Your Money Back)
di Tom Edmunds

.
Commedia nera british in cui Tom Wilkinson è un attempato killer di professione prossimo alla pensione che per tirare avanti recluta i suoi clienti tra le persone che vogliono farla finita. Capita così che viene assoldato da Leslie, giovane aspirante suicida, la cui vita però, una volta stilato il contratto col sicario, cambia radicalmente per il meglio. Ma William, questo il nome del killer, è un tipo molto ligio al dovere…
ATTESA KUSA 60%
.
Bisogna stare molto attenti a quello che si desidera. Specie se si desidere di morire. Specie se per morire si assolda un killer professionista. Specie se il killer professionista è poco incline ai cambi improvvisi di idea.
ATTESA WELTALL 40%

.

ROBIN HOOD: L’ORIGINE DELLA LEGGENDA (Robin Hood)
di Otto Bathurst

.
Domanda: ma era proprio necessaria una NUOVA versione di Robin Hood? Lo so, domanda inutile. Qui abbiamo il Kingsman Taron Egerton che veste i panni dell’arciere di Sherwood, con Jamie Foxx a fare la parte che fu di Morgan Freeman nella versione con Kevin Costner. Purtroppo non c’è il compianto Alan Rickman a fare lo sceriffo di Nottingham ma un serissimo Ben Mendelsson. Comunque nessuno mi convincerà ad entrare in sala per vedere un ALTRO Robin Hood.
ATTESA KUSA 0%
.
Sono d’accordo. Basta Robin Hood anche se sottoposto ad un restyling moderno che tanto piace ai produttori convinti di fare incassi con le nuove generazioni. Be’, noi vecchie generazioni ce ne freghiamo altamente e continuiamo a preferire la versione della Disney, tiè.
ATTESA WELTALL 0%

.

TROPPA GRAZIA
di Gianni Zanasi

.
Lucia, geometra coscienziosa e madre single, mentre sta facendo un sopralluogo in un terreno su cui deve sorgere una grande opera architettonica, fa un incontro apparentemente innocuo con una profuga che le chiede aiuto. Quando la stessa ragazza le riappare, dicendole di costruire una chiesa sul luogo del loro primo incontro, la donna non sa più che pensare… Spunto interessante, ma anche no.
ATTESA KUSA 30%
.
E noi ci caschiamo solo per uno spunto interessante. No, sarebbe troppa grazia davvero.
ATTESA WELTALL 0%

.

UPGRADE
di Leigh Whannell

.
Horror australiano ambientato in un futuro distopico in cui le macchine controllano praticamente tutto, con protagonista un uomo con la fobia della tecnologia che per uno strano scherzo del destino finisce completamente paralizzato. Sarà proprio la tanto odiata tecnologia, personificata in STEM, superchip intelligente dotato di vita propria che gli viene impiantato nel corpo, a dargli l’opportunità non solo di tornare a camminare, ma anche di vendicarsi di chi lo ha ridotto così. Gli australiani fanno horror strani ed inquietanti, anche se questo sembra abbastanza convenzionale in realtà.
ATTESA KUSA 40%
.
Sono lontani i tempi di piccole perle come Wolf Creek e The Loved Ones. Anche perchè questo più che un horror pare un thriller fantascientifico. Non particolarmente originale ma dal trailer pare ben girato ed è prodotto dalla BLumHouse che negli ultimi anni ha consegnato dei progetti tutt’altro che trascurabili.
ATTESA WELTALL 50%

.
.
.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
368