Aperitivo a Grado
facebook

Cine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

ALLA CORTE DI RUTH – RBG (RBG)
di Julie Cohen, Betsy West

.
Arriva anche sui nostri schermi il documentario su un personaggio importante come Ruth Baden Ginsburg, celeberrimo giudice della Corte Suprema negli USA, massima carica possibile per un magistrato. Da sempre paladina dei diritti delle donne, sin da giovane ha combattuto per la parita’ delle donne sia sul posto di lavoro che nella societa’ in generale. Dopo il film a lei dedicato, Una Giusta Causa, interpretato da Felicity Jones, che raccontava i primi difficili anni della carriera di RBG, il documentario si concentra invece sul successo di una donna che non si e’ mai arresa a stereotipi e pregiudizi e che in USA e’ diventata una vera e propria icona Pop. Sono sempre restio a vedere documentari al cinema, ma per questo potrei fare un eccezione.
ATTESA KUSA 60%
.
Documentario importante su di una figura importantissima a cui va la nostra giusta attenzione. Da vedere in sala? Ni
ATTESA WELTALL 60%

.

EDISON – L’UOMO CHE ILLUMINO’ IL MONDO (The Current War)
di Alfonso Gomez-Rejon

.
Il racconto della guerra tra Thomas Edison e George Westinghouse per riuscire a creare una rete elettrica commerciale da diffondere in tutti gli USA. Sostenuto dai finanziamenti di J.P Morgan, Edison puntava a illuminare prima di tutto New York e poi il resto degli Stati Uniti mentre dal canto suo Westinghouse, aiutato dal genio di Nikola Tesla, puntava tutto su un altro tipo di rete basata sulla corrente alternata. Nei panni di Edison c’e’ Benedict Cumberbatch, ormai specializzato nei ruoli di personaggi geniali e fuori dal comune, mentre in quelli di Westinghouse e Tesla ci sono Michael Shannon e Nicholas Hoult, per quello che per me e’ sicuramente il film della settimana.
ATTESA KUSA 80%
.
Scelta quanto mai obbligata per chi decidesse di spezzare la sofferenza della calura estiva con una serata in una sala climatizzata. L’ottimo parco attori proposto dal film di Gomez-Rejon poi fa ulteriore opera di covincimento.
ATTESA WELTALL 70%

.

SERENITY – L’ISOLA DELL’INGANNO
di Steven Knight

.
Dal regista di Locke nonche’ creatore della serie di culto Peaky Blinders, disponibile su Netflix, arriva la storia di Baker Dill, capitano di una barca che porta in giro turisti in una localita’ caraibica. Ma ad animare la sua (forse troppo) tranquilla e ritirata esistenza torna l’ex moglie con il figlio, con un progetto criminale che riguarda il nuovo e violento marito di lei. Dill si trovera’ cosi’ coinvolto in una trama in cui nulla e’ quello che sembra…Matthew McCounaghey e Ann Hathaway in quel tipo di pellicola che posso tranquillamente attendere di vedere dallo schermo di casa….
ATTESA KUSA 40%
.
Con un abitacolo di un’autovettura ed un solo attore, Steven Knight era riuscito a fare con Locke un piccolo miracolo ed un grande film. Grossi dubbi che riesca a ripetersi con questo Serenity ma non abbandoniamoci totalmente alla sfiducia.
ATTESA WELTALL 50%

.

IL MANGIATORE DI PIETRE
di Nicola Bellucci

.
Tratto dall’omonimo romanzo, il film di Bellucci racconta la storia di Cesare, ex-contrabbandiere e trafficante di esseri umani, che dopo aver trovato il cadavere del nipote si ritrova tra i sospettati finche’ una commissaria non decide di credergli. Malgrado il nascere di un sentimento con la poliziotta, Cesare e’ pero’ determinato a vendicare la morte del nipote, un tempo suo “socio in affari”.
ATTESA KUSA 0%
.
Drammone e crime story si fondono per l’unico titolo italiano selezionato questa settimana ma l’interesse è poco.
ATTESA WELTALL 0%

.

RACCOLTO AMARO
di Geroge Mendeluk

.
Ucraina, anni Trenta. Sulla vita del giovane Yuri, diviso tra il desiderio di soddisfare le aspettative della famiglia e il sentimento per la dolce Natalka, incombe l’ombra minacciosa dell’occupazione ad opera dell’Armata Russa di Stalin. Interessante per l’ambientazione, ma non abbastanza per entrare in sala.
ATTESA KUSA 0%
.
Senza dimenticare che si tratta di una pellicola del 2017 usata come tappabuchi di fine stagione.
ATTESA WELTALL 0%

.
.
.

460