Aperitivo a Grado

Dominio friulano nel Campionato Italiano regolarità epoca.

facebook

Si conclude con una pioggia di titoli a Piazza del Serchio (Lu) domenica 22 settembre, la straordinaria stagione del Team Regolarità Friuli, nel Campionato Italiano Regolarità Epoca di Federmoto. Cinque campioni italiani e tre vice, un bottino insperato ad inizio stagione per il team friulano supportato dal Moto Club Manzano. In classe A1 Alberto Rittà aveva già festeggiato la conquista del titolo tricolore con una giornata d’anticipo, dopo una stagione da grande protagonista. Con il secondo posto in Toscana Gianluca Corsini si laurea campione italiano in classe A5 su Ktm, mentre Stefano Bosco su Kramer, bissa il successo confermandosi campione nella classe D3, mettendo dietro un cavallo di razza come Fausto Scovolo. Arriva il primo titolo italiano in campionato per il capitano del team Regolarità Friuli Alessandro Zamparutti, che conquista la X4 su Honda. Stagione da incorniciare per Andrea Purinan che centra l’obiettivo tricolore, conquistando la classe X5 su Honda, mettendo alle sue spalle il compagno di squadra Mauro Sant su Ktm. Buon secondo posto in campionato per l’industriale udinese Marco De Eccher in classe A4 su Ktm. Positiva stagione anche per Sandro Pivetta che conclude al secondo posto la sua avventura nel tricolore regolarità in classe D2 con l’Aprilia. Va in archivio una stagione che ha visto la presenza nelle gare di campionato di ben 22 piloti del team friulano, capace di radunare sotto la stessa bandiera, diversi piloti regionali che in passato gareggiavano in vari team e moto club del nord Italia.

350