Aperitivo a Grado

Economia: FVG nono per reddito procapite, Moruzzo comune più ricco

Il Friuli Venezia Giulia, in base alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche presentate nel 2018 (e riferite all’anno precedente), si conferma al nono posto a livello nazionale, ultima tra le regioni del Nord subito dopo il Veneto, con un reddito complessivo medio di 21.782 euro (contro i 21.891 dell’anno precedente). La Lombardia è la regione più “ricca” con una media di 24.715 euro, mentre in fondo alla graduatoria si colloca la Calabria con 14.122 euro. Il reddito imponibile medio (che non comprende quindi gli oneri deducibili) in Friuli Venezia Giulia è invece pari a 21.077 euro (contro una media nazionale di 20.352 euro). A livello provinciale Trieste presenta il valore più elevato, ossia un reddito imponibile medio pari a 22.720 euro, mentre Gorizia registra quello più basso (20.132 euro). Trieste risulta anche l’ottava provincia a livello nazionale e la seconda del Triveneto dopo Bolzano (mentre l’anno scorso era prima); al contrario Rovigo si colloca all’ultimo posto, essendo una delle più “povere” tra tutte le regioni del Nord. Lo rileva un’indagine del ricercatore dell’Ires Fvg Alessandro Russo su dati del ministero dell’Economia e delle Finanze. 

Fino al 2016 il numero dei contribuenti era in continua diminuzione nella nostra regione, essendo passato da oltre 971.000 nel 2008 a meno di 920.000 (-51.000 unità, pari a una flessione del 5,3%). Nel 2017 si è finalmente arrestata tale tendenza negativa, anche se con una crescita di appena 75 unità (da 919.987 a 920.062). Lo scorso anno si è registrato invece un notevole incremento (+1,2%, pari a quasi 11.000 dichiarazioni in più per un totale di circa 931.000), dovuto alla ripresa dell’occupazione dipendente (quasi 19.000 contribuenti in più in regione rispetto all’anno precedente), mentre continua a diminuire il numero di pensionati.

La distribuzione dei contribuenti regionali in classi di reddito complessivo mostra che il 38,6% si colloca al di sotto dei 15.000 euro, mentre lo scaglione con la frequenza più elevata è quello tra 15.000 e 26.000 euro (che include il 33,6%). Poco meno di 40.000 contribuenti (pari al 4,3%), infine, in regione dichiarano più di 55.000 euro; tra questi solo 5.857 (lo 0,6%) totalizzano più di 120.000 euro.

L’analisi comunale, basata sul reddito imponibile medio (l’unico disponibile a tale livello territoriale), vede ai primi posti due comuni della provincia di Milano: Basiglio (50.591 euro per oltre 5.000 contribuenti) e Cusago (39.108 euro); al terzo Pieve Ligure in provincia di Genova (37.029 euro); il primo tra i capoluoghi di provincia è Milano (con 32.646 euro in media per oltre un milione di contribuenti si colloca al dodicesimo posto).

In Friuli Venezia Giulia il comune di Moruzzo si conferma al primo posto (e 58esimo a livello nazionale, mentre l’anno precedente era 81esimo) con quasi 27.500 euro di media, seguito da Pagnacco, Campoformido e Udine; le ultime posizioni sono occupate prevalentemente dalle Valli del Natisone (in particolare Drenchia, Grimacco, Savogna, Stregna, Pulfero negli ultimi dieci posti), dove la quota dei redditi da pensione è particolarmente elevata.

Nelle ultime tabelle vengono infine presentati i dati comunali completi per ognuna delle quattro province della regione, ordinati in base al reddito imponibile medio.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
727