Aperitivo a Grado

Free Italia Wifi: ok allo sviluppo di reti pubbliche gratuite in FVG

facebook


La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture Riccardo Riccardi, ha deciso oggi di aderire all’accordo di collaborazione sulla cittadinanza digitale ed al progetto ‘FreeItaliaWifi’, promosso due anni fa dalla Regione Sardegna, dalla Provincia di Roma e dal Comune di Venezia per la progettazione e lo sviluppo di reti pubbliche gratuite WiFi e l’attivazione di nuovi servizi telematici a favore di cittadini e imprese. L’adesione a FreeItaliaWifi, a cui successivamente ha deciso di prendere parte anche la Provincia di Gorizia, prevede tra l’altro la collaborazione nelle attività di studio e condivisione delle soluzioni adottate per la copertura WiFi di aree pubbliche, lo studio sulla fattibilità di interazione tra le banche dati, lo sviluppo e la realizzazione di applicazioni innovative al servizio del cittadino. Nell’ambito del programma regionale di sviluppo della banda larga (Ermes), con la contestuale creazione di una rete wireless formata da punti di accesso localizzati presso le sedi della pubblica amministrazione, la Regione diviene partner del progetto FreeItaliaWiFI, che oggi conta su una ventina di enti locali di tutta Italia, creando la rete ‘FVGWiFi’ a cui potranno aderire le Amministrazioni pubbliche del Friuli Venezia Giulia beneficiarie delle risorse regionali stanziate con la legge 22 del 2010. La legge regionale 22/2010 prevede infatti finanziamenti per attivare nuovi servizi gratuiti locali di accesso ad Internet – in modalità wifi – in aree ed edifici pubblici a favore della collettività.

329