Aperitivo a Grado

Friuli Venezia Giulia: ecco assessori e deleghe della presidentessa Serracchiani

facebook

La presidente della Regione Debora Serracchiani ha attribuito oggi, nella prima riunione di Giunta, le deleghe agli otto assessori in base all’ordinamento vigente. Queste le deleghe:
Sergio Bolzonello, vicepresidente e assessore alle Attività produttive, Risorse rurali, agroalimentari e forestali;
Francesco Peroni, assessore alle Finanze, Patrimonio e Programmazione;
Paolo Panontin, assessore alla Funzione pubblica, Autonomie locali e coordinamento delle riforme, delegato alla Protezione civile e alla Polizia locale e sicurezza;
Maria Sandra Telesca, assessore alla Salute, integrazione socio-sanitaria e politiche sociali;
Gianni Torrenti, assessore all’Istruzione, Università, Ricerca, Famiglia, Associazionismo, Cooperazione, Cultura, Sport, Relazioni internazionali e comunitarie;
Loredana Panariti, assessore al Lavoro, Formazione, Commercio e Pari opportunità;
Sara Vito, assessore all’Ambiente, Energia e Politiche per la montagna;
MariaGrazia Santoro, assessore alle Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione territoriale, Lavori pubblici.
La presidente ha già indicato le linee della riorganizzazione delle direzioni, con l’obiettivo di accorpare in maniera omogenea e razionale le materie di competenza, da cui deriveranno el nuove deleghe.
La presidente intende assumere direttamente le materie delle Relazioni internazionali, gli interventi strategici riguardanti Infrastrutture e Mobilità, il coordinamento delle Politiche per la Montagna.
Alla luce della riorganizzazione prevista, queste le nuove deleghe che saranno attribuite agli assessori, non appena approvate le nuove norme di organizzazione.
Bolzonello: Attività produttive, Risorse agricole, Commercio e Cooperazione;
Panariti: Lavoro, Formazione, Istruzione, Pari opportunità, Politiche giovanili;
Panontin: Funzione pubblica, Autonomie locali, Coordinamento delle riforme, Protezione civile;
Peroni: Finanze, Patrimonio, Programmazione, Ricerca, Politiche comunitarie;
Santoro: Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione territoriale, Lavori pubblici, Università;
Telesca: Salute, Integrazione socio-sanitaria, Politiche sociali e famiglia;
Torrenti: Cultura, Associazionismo, Sport;
Vito: Ambiente, Energia Foreste.

581