Aperitivo a Grado

Gemona: impressionante docufilm “Fukushima: a nuclear story”. 11 marzo 2017

facebook

Pio_D_Emilia_fukushima

Nel sesto anniversario dello tsunami, seguito a un violentissimo terremoto, che l’11 marzo 2011 nella costa nord-orientale del Giappone provocò la catastrofe nucleare di Fukushima, oltre a migliaia di morti e dispersi, sabato 11 marzo alle ore 19 la Cineteca del Friuli propone al Cinema Sociale di Gemona Fukushima: A Nuclear Story (IT, 2016) di Matteo Gagliardi, scritto da Christine Reinhold, Matteo Gagliardi e Pio d’Emilia, e prodotto da Teatro Primo Studio – Film Beyond.

Fukushima_NuclearS_tory
L’impressionante docufilm è il risultato di tre anni di ricerche del giornalista di Sky Tg24 Pio D’Emilia, che ha vissuto in Giappone per oltre trent’anni. D’Emilia il giorno del terremoto si trovava a Tokyo e partì immediatamente, diventando il primo giornalista straniero a raggiungere le zone colpite dalla tragedia. Dopo essere entrato furtivamente nella “no-go zone”, l’area di 20 km attorno alla centrale nucleare evacuata dal governo, riuscì ad arrivare fino ai cancelli della centrale stessa ma l’accesso gli fu consentito, insieme ad altri colleghi, solo nel giugno 2013. Grazie alle testimonianze dirette del giornalista, si ricostruisce quanto avvenuto in quei giorni e quello che ne è seguito: i luoghi contaminati e spopolati, le persone in fuga che là hanno lasciato tutto ciò che avevano. Soprattutto si scopre quello che la società proprietaria della centrale, la TEPCO, ha occultato. Nella versione italiana, il film ha la voce narrante di Massimo Dapporto.

1.705