Aperitivo a Grado
facebook

Online il brano e il video, con la partecipazione di Bunna, cantante degli Africa Unite
Primo concerto per ascoltare dal vivo Sole di Maggio e la nuova formazione, sarà sabato 26 maggio a Gradisca d’Isonzo (L’Énoteca, Premio Noè).

Il “circo in piazza”, quello cantato in Sole di Maggio, è pronto ad arrivare davvero “quassù in città”: l’appuntamento è per le 12 di lunedì 21 maggio 2018 sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dei Playa Desnuda..
A distanza di due anni dall’uscita di 10, il terzo disco dei Playa Desnuda che ha già tre video all’attivo (Camminare sulle nuvole, Melancholia e What We Deserve), lunedì 21 sarà online anche il video di Sole di Maggio, ultimo singolo e traccia numero 10 dell’album, che vanta anche la partecipazione di Bunna, cantante e fondatore degli Africa Unite.

E lo stesso Bunna sarà protagonista insieme ai Playa Desnuda anche del video girato alla foce del Fiume Stella (Palazzolo dello Stella) e nel Bosco Bolderatis (Muzzana del Turgnano): luoghi incredibilmente suggestivi e troppo poco conosciuti, che il Friuli Venezia Giulia ha messo a disposizione della telecamera del regista friulano Simone Vrech, proprio sotto il sole di maggio.

Michele Poletto alla voce, Walter Sguazzin al basso, Pietro Sponton alla batteria, Roberto Colussi alla chitarra e Andrea Bonaldo alla tromba, si sono lasciati cullare da quel “varco limpido nel cielo” citato nella canzone, dando vita a una serie di immagini e suggestioni capaci di restituire allo spettatore l’atmosfera di quell’improvviso cambio di rotta che lascia dietro di sé un lieve strascico di malinconia, ma anche di speranza, cantato in Sole di Maggio.
Sole di Maggio esce dunque come singolo a completamento delle precedenti uscite relative a 10, primo singolo esclusivamente in italiano, accompagnato da due remix che ne arricchiscono l’ascolto: uno ad opera di R.Esistence in Dub, l’altro prodotto dai due Playa Desnuda (Sguazzin e Poletto) e mixato da Andrea Rigonat.

Un’uscita quasi simbolica sia per il numero dieci che ricorre, sia per i contenuti testuali della canzone.
Un testo che evoca la primavera, inteso come un cambiamento che profuma di rinascita, di nuova vita e prelude a un nuovo corso della storia.
Un testo a cui fa capo un titolo che cancella ogni dubbio, con un sole primaverile a illuminare la strada ormai priva di indecisione intrapresa dal protagonista e, in questo caso, anche dalla band friulana.
Va da sé che non c’era momento migliore per regalare al pubblico questa canzone che non fosse ora, proprio nel mese di maggio.
I Playa Desnuda, infatti, sigillano così la fine di un percorso che idealmente aveva in 10 il suo apice, per poterne intraprendere uno completamente nuovo, orientato verso nuovi linguaggi musicali.

La prima trasformazione in atto è dunque quella di un cambio di formazione: ai componenti storici del gruppo, Michele Poletto, Walter Sguazzin e Pietro Sponton, si aggiungono ora ufficialmente Roberto Colussi e Andrea Bonaldo. Durante i prossimi concerti non saliranno più sul palco, quindi, due pilastri dei Playa Desnuda, ovvero Leo Virgili (trombone) e Jvan Moda (chitarra e seconda voce), anche se il legame profondo che li lega al gruppo regalerà sicuramente al pubblico ancora qualche loro apparizione futura, dal vivo e in studio.

Il cambio di formazione prepara la strada anche a un cambio di ritmo nella produzione e nelle attività dal vivo della band, che ha già in programma due live, in attesa del fermento estivo che li porterà ancora una volta ad esibirsi in Spagna.

Primo concerto per ascoltare dal vivo la nuova formazione e Sole di Maggio, sarà sabato 26 maggio a Gradisca d’Isonzo (L’Énoteca, Premio Noè).
In attesa di annunciare le altre date in Friuli Venezia Giulia e all’estero, i Playa Desnuda usciranno poi dai confini regionali per il launch party del Jumping Club del Rototom Sunsplash e, domenica 10 giugno, si esibiranno al Dum Dum Republic di Paestum (SA).

1.492