Aperitivo a Grado

Internet Day: oltre 400 studenti all’evento orientativo a Monfalcone

facebook

Servers

Orientamento, strumenti per l’alternanza scuola lavoro e servizi digitali alle imprese, l’evento organizzato da Insiel, Camere di commercio di Trieste e Gorizia, Istituto Arturo Malignani e Comune di Monfalcone nell’ambito dell’internet day fvg promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che ha coinvolto oltre 400 studenti e che è stato moderato dal giornalista Beniamino Pagliaro fondatore di State of the Net.

L’evento è passato dalla felicità del sindaco di Monfalcone, Silvia Altran, per aver messo a disposizione il teatro cittadino per una giornata così importante per parlare il futuro di tanti giovani, alla visione del futuro lavorativo dei giovani con l’assessore regionale Loredana Panariti che ha evidenziato quanto la Regione Fvg sia impegnata nel coordinare con tutti i soggetti competenti quello che sarà il modello dell’alternanza scuola lavoro affinché diventi un orientamento verso il percorso lavorativo o di studio che un giovane vuole fare.

. Romanelli, da imprenditore del settore digitale, ha anche ricordato come i nati dal 1980 al 1999 sono la generazione “Y” che ha vissuto la nascita e crescita dei computer di massa. Chi poi è nato dopo il 2000 fa parte della generazione “Z” ovvero dei nativi digitali. A queste due categorie si ispirano sempre di più le imprese del futuro. Sono infatti i nati in questa fascia coloro i quali determineranno i trend del futuro. Oggi l’80% dei dati presenti nei server sono stati prodotti negli ultimi due anni e la sfida più affascinante del momento è come riuscire a gestirli.

Roberto Tonca, vicepresidente della Camera di commercio di Gorizia ha ricordato che nel Registro delle imprese italiano sono iscritte 6 milioni di aziende, le quali messe in rete diventano un patrimonio di opportunità incredibilmente interessante per i giovani. <È stato un percorso di innovazione lungo e articolato partito più di trent'anni fa - ha detto - e con l'Internet Day Unioncamere e Infocamere hanno organizzato incontri ed eventi diretti ai giovani>.

Anche la presidente delle Regione Fvg, Debora Serracchiani non è mancata all’evento e anzi nel suo saluto ha ribadito quanto sia importante il lavoro svolto con le Camere di commercio sull’alternanza scuola lavoro, che rappresenta un punto di arrivo fondamentale per mettere assieme lavoro e del sapere. Inoltre – ha ricordato – l’internet day in Friuli Venezia Giulia è particolarmente importante perché la nostra sarà la prima regione in Italia a siglare l’accordo con il MIUR sulla scuola digitale.

È un po’ la continuazione dell’impegno che ci siamo assunti due anni fa quando abbiamo fatto il Digital day. Alcuni di quei progetti sono andati avanti. Questa mattina l’assessore Santoro ha inaugurato la 501esima colonnina Wi-Fi. Eravamo partiti con un po’ di ritardo ma adesso abbiamo recuperato. Siamo molto soddisfatti perché il lavoro che stiamo facendo sul digitale rende la regione estremamente più competitiva sia per le imprese sia per la pubblica amministrazione, sia nelle scuole. Questo è un lavoro ci impegnerà anche nei prossimi anni e che tenteremo di replicare. Credo sia importante il lavoro svolto con le Camere di commercio sull’alternanza scuola lavoro che rappresenta un punto di arrivo fondamentale per mettere assieme il mondo dell’impresa, quello del lavoro e della formazione.

Ketty Segatti della direzione regionale Istruzione, ha ricordato che in Friuli Venezia Giulia sono 20mila i giovani interessati dai percorsi di alternanza scuola lavoro.

L’importanza che assumono le competenze digitali nel panorama italiano attuale per tutte le fasce di età, dalla scuola, alle professioni, all’accesso ai servizi fondamentali, è stata poi sottolineata da Gabriella Taddeo, referente divisione Accademia Digitale FVG di Insiel SpA.

.

Fra le iniziative promosse nell’ambito di Insiel4school, una nota particolare al progetto 3dLacus, che coniuga cultura e promozione del territorio, con uno sguardo al passato e innovazione digitale attraverso i nuovi media, come ha spiegato il presidente dell’associazione culturale Lacus Timavi, Andrea Fasolo.

Nel post diploma, l’accesso a un Istituto Tecnico Superiore rappresenta una scelta altamente professionalizzante. In Friuli Venezia Giulia gli ITS sono ben 4, distribuiti nelle diverse province, e spaziano dalle Nuove tecnologie per la vita (ITS Volta di Trieste) al Nautico (ITS Nautico di Trieste), al settore tecnologico (ITS Kennedy di Pordenone). In sala, due allievi dell’ITS Arturo Malignani di Udine, indirizzo meccanica e meccatronica, hanno raccontato la loro esperienza.

Da sempre considerata formativa, sia dal punto di vista professionale che umano, l’esperienza in un paese straniero rappresenta ancora una tappa significativa nel percorso di maturazione di un giovane. Grazie anche all’innovazione digitale e alla maggiore facilità nelle comunicazioni, introdotta dall’uso massivo di internet, le scuole sono sempre più protagoniste nell’organizzare opportunità di scambio fra studenti e realtà di impresa all’estero, come hanno segnalato gli allievi dell’ISIS A. Malignani di Udine, dell’ISIS Pertini di Pordenone e dell’ISIS BEM di Staranzano.

Anna Bomben, dello Europe Eurodesk provincia di Pordenone ha rimarcato che la Strategia Europea per la Gioventù, nel perseguire i propri obiettivi di offrire ai giovani nuove e pari opportunità nell’istruzione e nel mercato del lavoro e di incoraggiarli a partecipare attivamente alla società, riconosce il ruolo fondamentale dell’apprendimento non tradizionale e lo sostiene anche attraverso il proprio Programma Erasmus+, ma anche il Servizio Volontario Europeo e gli Scambi tra i Giovani.

Cristiana Basile di Aries Camera di commercio di Trieste, ha ricordato quanto gli enti camerali .

L’alternanza scuola-lavoro è un modello didattico innovativo attraverso il quale lo studente può acquisire, attraverso l’esperienza pratica in un contesto di lavoro, competenze significative e durature. Arricchisce la formazione scolastica, contribuisce a orientare gli studenti alle scelte formative e professionali successive, valorizza le vocazioni personali, gli interessi e le attitudini. In un mondo in rapida evoluzione è essenziale mantenere un collegamento con il mondo reale per essere sempre aggiornati sulle nuove tecnologie ed essere pronti a cogliere le sfide che si presentano lungo il proprio percorso. Lo ha spiegato il prof. Oliviero Barbieri, dell’ISIS A. Malignani di Udine, esperto conoscitore delle tematiche legate all’istituto dell’alternanza anche presso l’Ufficio scolastico regionale.

Luca Lepore di Cysco Network Academy ha spiegato quanto la proposta dell’azienda sia dedicata agli istituti superiori. Obiettivo di portare a una maggiore diffusione dei servizi anche nel Fvg attraverso un nuovo accordo con la Regione per coinvolgere sempre più le scuole su percorsi di formazione sul digitale a 360 gradi.

546