Aperitivo a Grado

JAZZYLOGIC: al Castello di Udine Daniele D’Agaro e Ruday Fantin presentano i nuovi album

facebook

Antonino Puliafit Rudy Fantin FOTO Cesare Bellafronte
In occasione dell’uscita del nuovo disco di Daniele D’Agaro, “Ultramarine”, registrato assieme al suo nuovo Madeira Blue Trio, e di “Moderne Stravaganze” di Rudy Fantin e Antonino Puliafito, la nuova etichetta friulana Jazzylogic, si presenterà al pubblico e alla stampa domenica 16 febbraio con un doppio concerto alla Casa della Contadinanza in castello a Udine.
Due concerti accomunati dalla sola cosa che conta: l’emozione della musica. Da Bach a Duke Ellington, il tempo non scorrerà perdendosi, bensì si fermerà e perdurerà. Inizio alle ore 21:00 e ingresso gratuito.

La missione della nuova etichetta è quella di condividere e fissare, per quanto possibile, il momento irripetibile e sfuggente della creazione musicale. Il momento in cui personalità, stati d’animo, timbri e stili diversi si ritrovano insieme e risuonano. E questa alchimia ritorna anche nel nome che è stato dato alla realtà discografica: Jazzylogic. Un incrocio tra parole apparentemente lontane tra loro: jazz, fuzzy e logic. La musica stessa infatti è un incrocio tra esattezza matematica, estro e sottile sfumatura, scivolamento da un genere all’altro senza soluzione di continuità. Per preservare tutte insieme queste caratteristiche, Jazzylogic fa della spontaneità e della naturalezza i pilastri della propria poetica. Le registrazioni vengono effettuato in luoghi non canonici. Non lo studio, bensì un luogo dove si suona live oppure in un ambiente improbabile, nel quale il suono trova inaspettata e perfetta ospitalità. La post-produzione e l’editing sono ridotti al minimo, in modo che l’atmosfera resti autentica, non sia mediata da interventi tecnici estranei all’evento musicale in sé e che il suono arrivi diretto e naturale a chi ascolta.

A sei anni di distanza dall’ultimo album che gli valse il premio della critica “TopJazz”, quale miglior sassofonista e clarinettista italiano, Daniele D’Agaro presenterà dal vivo il nuovo atteso lavoro, dal titolo “Ultramarine”, che segna prepotentemente il suo ritorno sulla scena musicale italiane e internazionale. “Ultramarine”, registrato nell’agriturismo Casa del Grivò a Faedis dal Madeira Blue Trio, composto dallo stesso Daniele D’Agaro al clarinetto e clarinetto basso, Denis Biason alla chitarra flamenca e banjo e Luigi Vitale alla marimba a cinque ottave, si caratterizza principalmente per il suono creato da questi tre meravigliosi “legni” e per riuscire a spaziare in un vasto repertorio che comprende il meglio del jazz e del blues del Novecento.

La festa evento di Jazzylogic sarà anche l’occasione per presentare a stampa e pubblico “Moderne Stravaganze”, ultimo progetto del pianista, tastierista ed arrangiatore Rudy Fantin e del violoncellista Antonino Puliafito. Nel disco alcune suite per violoncello solo di J.Sebastian Bach vengono reinterpretate attraverso l’interplay che si viene a creare unendo le note scritte dall’autore con l’improvvisazione pianistica di estrazione jazzistica. Il risultato è una rilettura del testo barocco in nuove sonorità di volta in volta diverse e sorprendenti tanto per gli esecutori che per gli ascoltatori, dove in primis i musicisti devono adeguare la propria performance alle istanze creative dell’altro rimanendo costantemente in ascolto.

La presentazione ufficiale al pubblico (dalle ore 21:00) e alla stampa (dalle ore 18:00) della nuova etichetta discografica friulana JazzyLogic è dunque fissata per domenica 16 febbraio con un evento speciale alla Casa della Contadinanza di Udine, sempre più punto di riferimento per gli amanti del jazz e non solo in regione. La serata evento è organizzata dall’etichetta JazzyLogic e dall’associazione culturale LiveAct, una start-up che ha come preciso intento quello di supportare la musica dal vivo.

FOTO: Cesare Bellafronte

604