Link, Premio Luchetta incontra: 30 eventi e un centinaio di protagonisti a Trieste

Link2017
Tre giorni, trenta eventi e un centinaio di protagonisti per l’edizione 2017 di Link, Premio Luchetta incontra, al via domani, venerdì 21 aprile, nella Fincantieri Newsroom di Trieste dove sarà di scena fino a domenica nel segno dell’attualità e delle news più ‘calde’ di queste ore. A inaugurare il festival, domani alle 16, sarà l’editorialista Alan Friedman, fresco autore del saggio “Questa non è l’America”, in dialogo con la giornalista Tiziana Ferrario, a lungo corrispondente Rai da New York: insieme ci accompagneranno a scoprire e capire gli Stati Uniti dell’era Trump. Il Link con l’attualità avrà pero’ un’importante anteprima, dalle 15: dei “23 anni di Fondazione Luchetta Ota D’angelo Hrovatin” converseranno la Presidente Daniela Luchetta e Fabrizio Ferragni, direttore Relazioni Istituzionali della Rai. Subito dopo sarà illustrata la Newsparade promossa dal Premio Luchetta con SWG, un capillare sondaggio sulle news più gradite ai cittadini, sulle fonti di informazione e la loro affidabilità. Di chi ci fidiamo per capire cosa sta succedendo nel mondo? Quali news andiamo a cercare per prime? Come ci orientiamo nel magmatico universo dell’informazione fra internet, tv, radio e carta stampata? Ne dialogheranno domani il direttore del quotidiano Il Piccolo Enzo D’Antona, il direttore della RaiTGR Vincenzo Morgante, il direttore del Giornale Radio Rai e Radiouno, Andrea Montanari e Maurizio Pessato, presidente SWG, coordinati dal responsabile della redazione ANSA Trieste Alfonso Di Leva. Alle 17 il testimone passerà al giornalista di Sky Federico Buffa, in dialogo con il presidente della Pallacanestro Alma Trieste Giovanni Marzini per raccontare le sue originalissime performance di narrazione intorno allo sport e ai suoi grandi personaggi. Alle 18 ancora un tema di straordinaria attualità, “Attenti alle bufale!” Di fact checking e bufale in rete converseranno Gabriela Jacomella, fondatrice di Factcheckers, con la direttrice del TG2 Ida Colucci e con il presidente FNSI Beppe Giulietti. Alle 19 in anteprima per Link ci sarà il conduttore di Voyager Roberto Giacobbo, al festival per presentare “L’uomo che fermo’ l’apocalisse” (Rai ERI): del suo ultimo libro – dedicato all’eroe disubbidiente che ci ha salvato dal conflitto nucleare, Stanislav Evgrafovich Petrov – converserà con il giornalista e scrittore Pietro Spirito. Alle 20 le inviate Lucia Goracci e Barbara Gruden, volti e voci familiari al pubblico delle news, ci guideranno nella polveriera del mondo: il Medio Oriente assediato da guerre e terrorismo, sospeso fra gli interventismi occidentali troppo spesso inefficaci, il decisionismo di un tutor asiatico forte e discutibile – la Russia di Putin – e la recentissima prova di forza made in Trump.
Nelle tre serate di Link ci sarà spazio per le suggestioni sceniche: domani alle 21 la giornalista Emanuela Audisio presenta il suo emozionante documentario, “Da Clay a Alì – la metamorfosi”, realizzato in omaggio a Muhammed Ali, l’icona della boxe del nostro tempo. Lo commenterà a Link una gloria del pugilato nazionale, l’atleta isontino Paolo Vidoz. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
485