Aperitivo a Grado

Palmanova: 500mila euro per manutenzione straordinario della città

palmanovaNuovi spazi finanziari sono stati concessi dalla Regione Fvg al Comune di Palmanova che ha ottenuto quanto richiesto, cioè 440 mila euro che saranno destinati ad interventi di manutenzione straordinaria.
«Questi spazi assieme a quelli che, di fatto, rilevano da alcune entrate del Comune permetto in questa fine anno di mettere in moto lavori di manutenzione straordinaria per oltre 500 mila euro» afferma il primo cittadino della città stellata Francesco Martines.
La giunta comunale, infatti, dopo un’attenta analisi delle esigenze presenti sul territorio e tenuto presente delle richieste avanzate dai tanti cittadini ha optato per destinare queste risorse in diversi comparti.
Nello specifico: 60 mila saranno gli euro destinati a lavori di illuminazione pubblica, 100 mila euro per l’asfaltatura e il ripristino di marciapiedi, 30 mila euro saranno le spese destinate alla cartellonistica stradale e turistica – fondamentale per migliorare la viabilità nella città stellata e potenziarne la vocazione – e a bacheche per l’affissione di necrologi.
Sono inoltre previsti 80 mila euro per interventi di tinteggiatura, sostituzione e sistemazione degli infissi del palazzo Municipale e 70 mila euro per interventi su diversi immobili dell’Ente quali la scuola dell’infanzia di Jalmicco, la sala Dante e scuola primaria di Palmanova “Dante Alighieri”.
Ulteriori risorse per un totale di 20 mila euro saranno destinate al ripristino della segnaletica orizzontale nelle aree del territorio, 12 mila euro per la creazione di un campo di bocce da destinare ad attività ricreative a favore della collettività, 40 mila euro per opere di sfalcio e potatura erbacce e ramaglie. Altri 25 mila euro sono stati stanziati per l’introduzione di un semaforo pedonale fuori Porta Udine, il resto dell’importo per realizzare degli interventi straordinari di pulizia delle caditoie e altri interventi minori sul territorio.
«L’utilizzo di spazi finanziari obbligano i Comuni a realizzare interventi e pagare entro la fine dell’anno – commenta Martines – ed ecco perché si privilegiano interventi di manutenzione straordinaria che hanno tempi di appalti e di esecuzione più brevi e facilmente controllabili e prevedibili. Diverso è per la realizzazione di opere pubbliche più complesse per le quali i tempi previsti sono più lunghi».
A tale riguardo sono già operativi quattro cantieri: la biblioteca Alcide Muradore, la scuola dell’infanzia Regina Margherita, gli interventi sulla caserma Piave, la sede dell’ex Tribunale da riqualificare e adibire a nuova caserma dell’arma dei Carabinieri (per un totale di circa 700 mila euro). Inoltre partiranno entro fine anno due nuovi cantieri, per la precisione quello della scuola media Pietro Zorutti e l’intervento sulla polveriera napoleonica Garzoni per complessivi 300 mila euro. Per gli interventi riguardanti i marciapiedi di via Udine a Jalmicco, la riqualificazione di Borgo Aquileia e il Museo Civico (per oltre 1 milione di euro) bisognerà aspettare l’inizio del prossimo anno e la concessione di spazi finanziari. Le gare di appalto sono in corso di elaborazione.
«Nonostante le difficoltà legate al limite quantitativo degli spazi e ai ristretti limiti temporali per il loro utilizzo (il mancato utilizzo comporta penalità per i Comuni), grazie all’impegno degli uffici si riuscirà a realizzare alcuni interventi che saranno utili alla quotidianità dei cittadini» conclude il sindaco Martines.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
487