Aperitivo a Grado

Piccolo Festival FVG: 24 giugno concerto gratuito al Castello di Zucco, Faedis

Castello di Zucco

La 10^ edizione di Piccolo Festival FVG comprende anche quest’anno un evento OFF che farà da anteprima alla nuova rassegna. La filosofia rimane la stessa: dare l’opportunità di vivere tutta l’intensità della musica in luoghi meno conosciuti, ma non meno interessanti, del Friuli Venezia Giulia. L’appuntamento, che si terrà il 24 giugno nel suggestivo Castello di Zucco di Faedis, è a ingresso gratuito.

Dopo aver camminato nel sentiero che conduce al Castello di Zucco, immersi nel bosco che lo circonda, arrivati in cima andrà in scena un concerto vocale che si plasmerà con il meraviglioso panorama sottostante. Il secondo appuntamento Off risuona la bellezza della Natura, del bosco e delle creature che lo abitano, attraverso arie e canzoni a loro dedicate. A dar voce alla “serata fiabesca” del Festival, il soprano udinese Giulia Della Peruta. Per coronare la serata con gusto: degustazione di prodotti tipici a cura di PRO LOCO FAEDIS.

CASTELLO DI ZUCCO. Posto su un promontorio lungo la valle del torrente Grivò, rappresenta uno degli episodi più significativi nel sistema di occupazione feudale del territorio in età medievale. Gli imponenti ruderi che attualmente configurano il sito sono il prodotto dell’integrazione di episodi costruttivi diversi, realizzati presumibilmente nell’arco di circa tre secoli. Il Castello è raggiungibile attraverso l’antico sentiero medievale che parte da Borgo S. Anastasia, sulla strada per Canal di Grivò, a Faedis.

CASTELLO IN ARIA 24 giugno ore 18.30 | Castello di Zucco, Faedis (UD)
Arie e canzoni
con fate, ninfe ed elfi
nei bosco di Faedis

soprano Giulia Della Peruta

PROGRAMMA

W. A. MOZART (1756-1791)
“Oiseaux, si tous les ans” KV 307
“Dans un bois solitaire” KV 308
“Ridente la calma”
A. CALDARA (1670-1736)
“Selve amiche, ombrose piante” da La costanza in amor vince l’inganno
W. A. MOZART (1756-1791)
“Giunse alfin il momento…Deh, vieni non tardar” da Le nozze di Figaro
“Ei parte…Per pietà ben mio perdona” da Così fan tutte
G. MEYERBEER (1791-1864)
“Ombra leggera” da Dinorah
G. VERDI (1813-1901)
“Sul fil d’un soffio etesio” da Falstaff
P. MASCAGNI (1863-1945)
“Son pochi fiori” da L’amico Fritz
F. LEHAR (1870-1948)
“Aria della Vilja” da La vedova allegra

Prolusione: i brani verranno introdotti dall’artista poco prima dello spettacolo.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
2.727