Aperitivo a Grado

Rassegna biennale di Architettura Premo Marcello D’Olivo

“9a RASSEGNA BIENNALE DI ARCHITETTURA PREMIO MARCELLO D’OLIVO”
L’Associazione Architetti del Friuli-Venezia Giulia “Arte & Architettura” proseguendo nell’iniziativa nata nel 1989, e come avvenuto per l’Ottava Rassegna Biennale di Architettura, martedì 16 ottobre ha presentato, presso la sede dell’ Ordine degli Architetti p.p.c. di Udine, alla presenza dei presidenti degli Ordini Provinciali del Friuli Venezia Giulia, il bando per la Nona edizione della RASSEGNA BIENNALE DI ARCHITETTURA del Friuli Venezia Giulia.

Si tratta di una selezione di opere realizzate nel territorio regionale che affrontano i temi dell’edilizia pubblica, dell’abitazione, dell’arredo urbano e dell’architettura degli interni. Scopo della Rassegna è quello di segnalare i migliori progetti realizzati nella nostra Regione dal 2010 ad oggi e promuovere allo stesso tempo una riflessione sull’arte del costruire in stretta relazione con le scuole di Architettura, i produttori, le amministrazione, in generale con tutti gli attori coinvolti nel processo della produzione edilizia.

Nel corso della Rassegna precedente sono pervenuti all’associazione 140 progetti a firma di 90 studi professionali, con un coinvolgimento complessivo di più di 200 progettisti architetti, alcuni dei quali di fama internazionale, che hanno realizzato opere entro il territorio regionale.
All’interno della Rassegna l’Associazione ha istituito nel 1997 il PREMIO MARCELLO D’OLIVO – giunto alla sesta edizione – che verrà attribuito da una giuria internazionale al progetto ritenuto più meritevole.

La giuria internazionale invitata a giudicare i progetti della Nona edizione della Rassegna sarà composta dai seguenti architetti:
Jacques Lucan (Parigi)
Odile Seyler (Parigi)
Moira Morsut (Udine, Consigliere dell’Associazione “Arte & Architettura”)
Miha Desman (Lubiana)
Marco Contini (Parma)
Sergio Pascolo (Venezia)

Tutte le opere saranno esposte in una mostra itinerante che, accompagnata da un catalogo a diffusione nazionale, nel corso del 2019 e 2020 toccherà i quattro capoluoghi della regione, mentre le dieci opere selezionate saranno ospitate in apposite mostre organizzate dalle Associazioni degli Architetti sloveni e
carinziani nelle gallerie Dessa di Lubiana e Napoleon Stadel di Klagenfurt. A partire da questa edizione l’associazione Arte&Architettura intende conferire un ulteriore riconoscimento, denominato per la “CONSERVAZIONE DELL’ARCHITETTURA MODERNA“ con la finalità di seguito specificata.

1° PREMIO PER LA CONSERVAZIONE DELL’ARCHITETTURA MODERNA
Per settant’anni e più di vita di un’opera, che spesso è già largamente riconosciuta come capolavoro dalla comunità degli “addetti ai lavori” e degli storici, l’unico argine a manomissioni, trasformazioni più o meno istruttive è costituito dalla sensibilità culturale e dalla consapevolezza dei proprietari.
Il premio si rivolge quindi a proprietari di edifici ancora privi di tutela ufficiale, in cui la cura dell’architettura è semplice “fatto privato”, scelta dipendente dalla sensibilità e dalla consapevolezza culturale di “singoli”, che non operano sottostando a obblighi stabiliti da istituzioni preposte alla conservazione del patrimonio.

1° PREMIO ”AL LAVORO”
Il premio è assegnato ad una figura che attraverso il suo lavoro abbia dato un significativo contributo all’architettura in ambito regionale. Tale premio non necessariamente riguarderà un progettista ma chiunque abbia dato un contribuito nel tempo alla crescita dell’architettura quale fatto di cultura civile.
Il premio “Al lavoro“ è volto a riconoscere il lavoro di lunga durata il cui significato si esprime nella modificazione di “contesti“ siano essi fisici che immateriali. Vorremmo riconoscere valori che sfuggano alla diretta estetizzazione: non si tratta altresì di un ”premio alla carriera” che ha sempre un qualche sapore risolutivo e inevitabilmente di bilancio retrospettivo.

La Rassegna Biennale d’Architettura – Premio Marcello d’Olivo, presente nella scena dell’ architettura friulana dalla fine degli anni 80, è da sempre corredata da esposizioni e iniziative collaterali nei capoluoghi della regione, in Slovenia e Carinzia.
La preselezione delle opere presentate è sempre a “maglie larghe”, affidando alla giuria internazionale, ex post, l’indicazione delle opere migliori. Questo carattere fa della rassegna un esemplificativo campione delle condizioni della produzione architettonica in regione e dell’evolversi nel tempo dei suoi caratteri generali, possibile oggetto di analisi anche da parte di altri saperi.

ASSOCIAZIONE ARCHITETTI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Consiglio Direttivo 2018/2020 dell’associazione Arte & Architettura
Presidente Giovanni Vragnaz
Tesoriere Adalberto Burelli
Consigliere Alessandro Azzano
Consigliere Serena Bruno
Consigliere Adriano Conti
Consigliere Federico Mentil
Consigliere Magda Michelesio
Revisore dei Conti Isabella Moreale
Revisore dei Conti Moira Morsut
Consigliere Piero Siega
Segretario Marco Stefani

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.107