Aperitivo a Grado

ANGUS AND JULIA STONE

Come ogni anno, torna la magia della musica live in versione acustica: giunto alla sua nona edizione, Sexto ’Nplugged si conferma come uno degli appuntamenti estivi da non perdere per gli amanti della musica e della sperimentazione. Il festival, ambientato nell’ampio spazio centrale del complesso Abbaziale, vuole percorrere strade alternative, anche se non contrapposte, rispetto al luogo in cui si svolge.
Artisti d’avanguardia e di provato spessore culturale che, a seconda delle situazioni, adattano il loro repertorio al luogo. Viceversa, il luogo si plasma all’artista stesso, risultando amplificatore di emozioni verso il pubblico che ascolta, come da slogan del Festival “QUANDO IL LUOGO DETERMINA LA MUSICA”. Spesso vengono allestiti dei veri e propri set dedicati a sperimentare nuove soluzioni con gli strumenti concordati, strumenti essenziali che permettono alla musica di fluire libera.
Negli anni Sexto ’Nplugged ha denotato una certa capacità nella ricerca artistica, con artisti di tutto rispetto che si sono esibiti nelle precedenti edizioni: Carmen Consoli, Afterhours, Antony & The Johnson, Ludovico Einaudi, Blonde Redhead, Anna Calvi, Scott Matthew, The Charlatans, Fanfarlo, Ane Brun, Mum, Teho Teardo & Blixa Bargeld e tanti altri.
ANGUS AND JULIA STONE – 26 GIUGNO 2014 – UNICA DATA ITALIANA –
Ai già annunciati Goldfrapp, si aggiunge il duo australiano di Angus And Julia Stone alla nona edizione di Sexto ’Nplugged. Nati nel 2005 a Newport, sulle spiagge a nordi di Sydney, Angus And Julia Stone debuttano nel 2007 con A Book Like This, che si colloca direttamente al sesto posto nella classifica nazionale e si aggiudica il disco di Platino. L’anno seguente il disco viene pubblicato anche nel Regno Unito e la stampa britannica impazzisce per il duo. The Guardian afferma “Angus And Julia Stone riempie il cuore fino a scoppiare di gioia”. Nel 2009 l’album viene pubblicato anche negli Stati Uniti e nello stesso anno la band scrive, registra ed autoproduce il nuovo Down The Way. Il primo singolo, And The Boys, entra rapidamente nella top 50 della classifica ARIA. A maggio 2010 il duo rilascia Big EP Jet, con il quale vincono ben tre premi ARIA come “album dell’anno”, “miglior album alternativo” e “singolo dell’anno”, in aggiunta ai premi Artisan per “produzione dell’anno” e “miglior cover art”. Nel 2011 il brano Big Jet Plane schizza al numero 1 della Triple J Hottest 100 Chart e nello stesso anno MTV incorona Angus And Julia Stone come “Best New Band in The World”. Un’occasione unica per vedere live in Italia la delicatezza del folk-pop sognante della band, attualmente al lavoro su un nuovo disco.
Angus And Julia Stone sono rappresentati in Italia da Comcerto
http://www.angusandjuliastone.com/main.html – https://www.facebook.com/AngusAndJulia

Sesto al Reghena (PN) – Piazza Castello

apertura porte ore: 19.00 – inizio concerti ore 21.00

prezzo del biglietto: 15 Euro + diritti di prevendita

GOLDFRAPP – 11 LUGLIO 2014 –
Primo ospite annunciato per l’edizione 2014 di Sexto ’NPlugged è il duo dream-pop inglese dei Goldfrapp che presenteranno il nuovo Tales Of Us, uscito a settembre 2013 su etichetta Mute Records. Attivi dal 1999, nella fervida fucina di talenti del trip-hop bristoliano, con sei dischi all’attivo, i Goldfrapp hanno, negli anni, spaziato tra sperimentazioni sonore, arrangiamenti spettrali, pop barocco, ballate malinconiche, effetti visionari e contaminazioni elettroniche, senza mai perdere il filo conduttore che da sempre contraddistingue il sodalizio tra Alison Goldfrapp e Will Gregory: la sperimentazione e la ricerca. Da sempre sotto contratto con la Mute Records, l’esordio arriva nel 2001 con Felt Mountain, un disco intimo e sognante, caldamente accolto da critica e pubblico. Nel 2003 è la volta di Black Cherry, che denota una sferzata electro-pop sensuale, a cui fa seguito, due anni dopo, Supernature, che contiene il noto singolo electroclash Ooh La La. Nel 2008 arriva Seventh Tree, un ritorno alle origini tra melodie fatate e sognanti e nel 2010 è la volta di Head First, un omaggio ai danzerecci anni Ottanta con dominanti punte synth-pop. Nel 2012 esce The Singles, un best of contenente due inediti ed è dello scorso settembre Tales Of Us, l’ultimo disco di studio, il sesto della carriera artistica dei Goldfrapp. Interamente scritto e prodotto da Alison e Will e registrato nel loro studio nella campagna inglese, Tales Of Us è un album sontuoso, che ha richiesto due anni di lavoro. Un disco narrativo, cinematografico ed intimo, dalla portata lirica che lascia spazio alla delicata voce di Alison. Tutte le canzoni, tranne una, sono intitolate con un nome proprio, dando così vita ad un cast di personaggi evocativi protagonisti di racconti di storie d’amore al contrario, suspence, allucinazioni, fiabe e folklori moderni. La delicatezza della poesia dei Goldfrapp porta la musica in nuovi luoghi.
Goldfrapp sono rappresentati in Italia da BPM Concerti
www.goldfrapp.com – www.facebook.com/goldfrapp

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
450