Aperitivo a Grado

Spilimbergo: al via le giornate della luce con Dante Spinotti e Chiara Caselli – 13/20 giu 2015

facebook

logo_le_giornate_della_luce_1Ai nastri di partenza il nuovo festival nato a Spilimbergo, città del mosaico e di viva tradizione fotografica, su ideazione della curatrice Gloria De Antoni per celebrare il ruolo degli Autori della Fotografia del nostro tempo. “Le Giornate della Luce” si aprono ufficialmente sabato 13 giugno, con due attese presenze di questa edizione, il Presidente onorario del Festival Dante Spinotti, maestro della fotografia nel cinema, due volte candidato al Premio Oscar, e l’attrice Chiara Caselli, apprezzata anche per la sua attività di fotografa, che al festival presenterà la video installazione “Fata Morgana”, con la proiezione di una serie di sei foto in omaggio alla potenza e alla bellezza della natura. Inaugurazione alle 16.30 a Palazzo Tadea. Nell’occasione saranno presentati anche gli altri allestimenti realizzati per l’occasione, con la mostra fotografica curata dal CRAF “Sul Set con Pasolini”, che documenta il materiale fotografico riguardante i luoghi e i set vissuti da Pier Paolo Pasolini, raccolti negli anni dal Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia e “I Signori della Luce: Direttori della Fotografia sul Set”, mostra curata da Antonio Maraldi, del Backstage Film Festival di Cesena. Alle 17.00 Dante Spinotti e Chiara Caselli saranno protagonisti dell’incontro condotto da Gloria De Antoni “Come illuminare una stella. I rapporti tra il direttore della fotografia e gli attori”, per raccontare la relazione che si instaura sul set tra la figura dell’attore e l’Autore della fotografia, mentre in serata è in programma un omaggio allo stesso Spinotti con la proiezione al Cinema Miotto del suo documentario “Inchiesta in Carnia” (ore 21.00), preceduto dal primo dei quattro documentari proposti al festival dalla Cineteca del Friuli, Artefici del Mosaico (1955, 10’) di Gianni Alberto Vitrotti.

La manifestazione realizzata grazie alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG, il Comune di Spilimbergo, l’Ascom e la Confartigianato di Pordenone, con l’organizzazione dell’Associazione Culturale Il Circolo – culminerà nel prossimo week end, tra venerdì 19 e domenica 21 giugno, con le proiezioni del concorso e l’assegnazione del primo Il Quarzo di Spilimbergo-Light Award, premio per la fotografia di un film italiano dell’ultima stagione. Il riconoscimento al miglior Autore della Fotografia verrà assegnato sulla base delle votazioni dalla giuria presieduta da Livio Jacob e composta dall’attore Rocco Papaleo, dal regista Ferdinando Vicentini Orgnani, dagli Autori della Fotografia Marcello Montarsi e Maura Morales, dalle critiche cinematografiche Alessandra Levantesi Kezich ed Elisa Grando e dal fotografo Giuliano Borghesan, che ha selezionato la terna finalista, ovvero Luca Bigazzi per Youth – La Giovinezza di Paolo Sorrentino, Fabio Olmi per Torneranno i prati di Ermanno Olmi e Arnaldo Catinari per Mia madre di Nanni Moretti

La premiazione della serata di domenica 21 giugno avrà come madrina d’eccezione l’attrice Isabella Ragonese, tra le più raffinate e apprezzate interpreti della scena teatrale e cinematografica.

553