Aperitivo a Grado

Udine: droga alcol e rissa, altra notte all’insegna degli eccessi

facebook

carabinieri-notteDeferimento per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
I Carabinieri della Stazione di Codroipo hanno identificato un 23enne della zona il quale veniva trovato in possesso di gr. 29,4 di sostanza stupefacente, tipo “marijuana”, suddivisa in dosi all’interno di involucri di cellophane, nonché un “francobollo” imbevuto di stupefacente tipo “LSD”. La successiva perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire ulteriori gr. 12,3 di marijuana ed un bilancino di precisione. Veniva inoltre trovata nella disponibilità del 21enne coinquilino ulteriori gr. 1,5 della medesima sostanza. La droga ed il materiale venivano posti sotto sequestro. I due giovani venivano denunciati in stato di libertà per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Deferimento per guida in stato di ebbrezza alcolica.
I Carabinieri della Stazione di Codroipo, intervenuti per un rilievo di un sinistro stradale, hanno denunciato in stato di libertà per l’ipotesi di reato di guida in stato di ebbrezza alcolica un 39enne del posto, accertando la violazione mediante apparato alcoltest in dotazione. La patente di guida veniva ritirata per la successiva sospensione. Il veicolo veniva posto sotto sequestro per la conseguente confisca.

Deferimento per resistenza a pubblico ufficiale.
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile, coadiuvati da personale della Stazione di Remanzacco e della Polizia di Stato, sono intervenuti presso un esercizio pubblico del capoluogo friulano ove si era verificata una lite che vedeva coinvolte quattro persone.
Gli attori del dissidio venivano identificati ed in particolare una 24enne, ivi residente, già affetta da disturbi mentali e seguita dal centro di salute mentale, cercava di aggredire il personale operante. La donna veniva condotta in caserma ove proseguiva con il suo comportamento aggressivo, venendo pertanto denunciata in stato di libertà per l’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale. Un’altra donna coinvolta nella lite, poiché in gravidanza, veniva condotta in Ospedale ove veniva trattenuta in osservazione.

2.618