Aperitivo a Grado

Udinese, i segnali incoraggianti non bastano: contro il Genoa servono i tre punti

facebook

La lotta salvezza ora si fa complicata: dopo l’ultima giornata di campionato la classifica si è accorciata, con il Bologna e l’Empoli che vincendo hanno reso ancor più precaria la situazione di un’Udinese che non è stata in grado di uscire indenne dal San Paolo, nonostante una buona prestazione. Dopo Torino, quindi, neanche a Napoli sono arrivati punti, e i gol subiti nelle ultime due giornate sono otto. Ok, erano la prima e la seconda della classe. Ok, la squadra di Nicola giocava fuori casa in entrambe le occasioni. Ma ora c’è bisogno di una decisa inversione di rotta per evitare guai seri.

Buoni segnali da Napoli

E dire che nel primo tempo l’Udinese era riuscita addirittura a riprenderla. Dopo il doppio vantaggio del Napoli, infatti, De Paul e compagni sono hanno rialzato la testa con coraggio, trascinati da uno strepitoso Fofana, che prima ha servito l’assist a Lasagna e poi si è inserito alla perfezione in area mettendo dentro la rete del 2-2: un’azione di sfondamento tanto fisica quanto tecnica, un gol che ha permesso alla squadra di Nicola di pareggiare una partita che, conti alla mano, sembrava già persa in partenza.

E invece l’Udinese ci ha provato davvero, tentando di resistere e di rispondere anche nella ripresa, senza arrendersi mai. Forse questo è il segnale più incoraggiante per l’allenatore, che ha visto una voglia diversa dei suoi rispetto alla trasferta di Torino contro la Juventus. Bene anche i singoli interpreti, dai già citati Lasagna e Fofana ai trascinatori Pussetto e De Paul, passando per uno scatenato Zeegelaar. Il problema, però, è che i tre punti non sono arrivati: adesso l’Empoli ha agguantato l’Udinese a quota 25, mentre il Bologna è a una sola lunghezza di distanza. Entrambe con una partita in più, vero. Ma per i friulani il match da recuperare si gioca all’Olimpico contro una Lazio in ripresa, ed ecco allora che la partita con il Genoa può rappresentare un’occasione importantissima in ottica salvezza.

Il match contro il Genoa

Tutti fermi, c’è la pausa per le Nazionali. Chissà se farà bene all’Udinese, che comunque prima delle cadute contro Juventus e Napoli era riuscito a superare gli ostacoli Chievo (1-0) e Bologna (2-1). Alla ripresa del campionato c’è il Genoa, e la squadra di Nicola secondo i bookmaker è leggermente favorita: dando un’occhiata alle quote sulla Serie A di William Hill, ad esempio, l’Udinese è offerta a 2.55, mentre la vittoria del Grifone è data a 3.20 (il pareggio, invece, è a 3.10). Il fattore campo sicuramente influisce su queste cifre, e anche Nicola dopo il match contro il Napoli ha sottolineato l’importanza del dodicesimo uomo in campo per raggiungere l’obiettivo salvezza.

Il Genoa, da parte sua, viene dalla bella e inaspettata vittoria casalinga contro la Juventus. Un 2-0 che ha dato nuova verve ai ragazzi di Prandelli, che comunque sono abbastanza tranquilli dall’alto dei loro 33 punti in classifica. Non per questo, però, gli ospiti arriveranno alla Dacia Arena meno agguerriti. Starà all’Udinese far sì che la partita si indirizzi sui binari giusti, con la consapevolezza che la vittoria è l’unica strada possibile per ripartire dopo le due sconfitte e per affrontare al meglio il finale di stagione.

685