Aperitivo a Grado

Udinese: la Roma fa 2-2, per i bianconeri è ancora Europa. E non è ancora finita

Applausi. Solo applausi. E’ quello che meritano i giocatori lo staff tecnico e lo staff dirigenziale dell’Udinese visto che da ieri sera, dopo il pareggio per 2-2 della Roma i bianconeri sono nuovamente entrati matematicamente nelle competizioni europee. Un risultato inaspettato dopo la campagna acquisti fatta di sanguinose cessioni nella scorsa estate. Le partenze di Zapata, Inler e Sanchez sembravano tracciare un profilo di campionato tranquillo, ma niente più, per i bianconeri. Le capacità di mister Guidolin, che magari non sarà un genio della comunicazione ma sa come mettere in campo gli uomini, hanno permesso di assorbire le partenze. Danilo si è confermato subito un upgrade rispetto a Zapata e la crescita esponenziale di Benatia e la solidità di Domizzi, oltre al solito, strepitoso Handanovic, hanno costruito una difesa solidissima che ha permesso ai bianconeri di mettere in piedi una classifica lusinghiera nel girone di andata. A gennaio il rimpastino a centrocampo, necessario per sostituire due giocatori inadeguati come Doubai e Sissoko, è riuscito a coprire solo parzialmente le magagne di un reparto che ha subito infortuni e la Coppa d’Africa. L’Udinese ha fatto un girone di ritorno al rallentatore ma è bastato a racimolare i punti sufficienti a ottenere il passaporto per una latra stagione europea. Adesso nelle ultime due partite i bianconeri si giocano la possibilità di accedere nuovamente al preliminare di Champions League conseguendo un piazzamento addirittura migliore rispetto a quello già lusinghiero dell’anno scorso. Il terzo posto, che dipende anche dalle vicende del Napoli nelle ultime due giornate, sarebbe il secondo miglior risultato di sempre al pari col terzo posto dell’Udinese di Zaccheroni. I punti, anche nella migliore delle ipotesi saranno comunque inferiori a quelli dell’anno scorso. In ogni caso non si è trattato di un miracolo. Lavoro, umiltà e capacità di correggersi in corsa sono state le armi fondamentali della stagione.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
70