Aperitivo a Grado

Vinitaly: edizione tra vino e solidarietà per il Fvg

vinitaly

Si apre all’insegna della solidarietà la 52/ma edizione di Vinitaly per il Fvg. Lo stand allestito nel padiglione 6 dall’Ersa ospita iniziative che legano il vino a progetti di altruismo sociale. Tra queste – spiega la Regione Fvg – il progetto ‘Tappodivino’ per sostenere, attraverso la conversione di tappi di sughero in materiale per la bioedilizia, un campus di terapia ricreativa per bambini e ragazzi malati oncologici; ‘il vino della Pace’, le cui circa 10 mila bottiglie prodotte ogni anno sono inviate a capi di Stato e autorità, in segno di fratellanza; ‘Diversamente doc’, per creare percorsi per l’inserimento in agricoltura di persone con disabilità e ‘Diamo un taglio alla sete’.
Quest’ultima prevede la distribuzione di bottiglie di “Vitae” a sostegno dei progetti del missionario friulano fratel Dario Laurencig in Kenya, Uganda e Sud Sudan. Tra i promotori di “Diamo un taglio alla sete” anche Paolo Comelli, a cui oggi Vinitaly ha conferito il premio “Benemeriti della Vitivinicoltura Italiana”.

Sarà un’altra edizione importante quella del Friuli Venezia Giulia alla 52^ edizione di Vinitaly, il Salone Internazionale dei Vini e Distillati in programma a Verona dal 15 al 18 aprile.

Vinitaly 2018: edizione da record per il Friuli Venezia Giulia, presente alla fiera veronese con 107 aziende in collettiva!

In tale contesto, l’ERSA curerà la regia di uno stand di 1.500 metri quadrati sito nel Padiglione 6 ed avente coordinate C7-E8, dove, all’ombra delle 16 grandi torri di legno naturale, le 107 aziende vitivinicole promuoveranno il meglio della produzione regionale.

Quest’anno l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale ha provveduto al rinnovamento estetico e funzionale dello stand collettivo che, pur mantenendo le sue caratteristiche generali, introduce degli elementi di novità nella grafica, nell’illuminazione e nelle dotazioni tecnologiche. Il legno chiaro, le luci studiate e diffuse, la grafica efficace ma discreta faranno da corollario al vero, grande protagonista della manifestazione: il vino.

La collettiva ospiterà, inoltre, un’Enoteca Regionale organizzata in collaborazione con il Consorzio delle DOC FVG e gestita dai sommelier dell’AIS FVG, ove ad un pubblico qualificato sarà offerta la possibilità di degustare centinaia di etichette dei migliori vini regionali rappresentative delle diverse aree DOC e DOCG della regione.

Focus particolari saranno dedicati ai vini della DOC “Friuli Venezia Giulia” o “Friuli” e della DOC Pinot Grigio delle Venezie, nonché alla Ribolla gialla, uno dei fiori all’occhiello di una regione come la nostra, vocata, sì, a straordinari vini bianchi, ma che produce anche eccellenti rossi autoctoni dalle caratteristiche uniche e inconfondibili. Il territorio del Friuli Venezia Giulia, infatti, restituisce una naturale vocazione alla viticoltura e alla produzione di vini di eccellenza grazie alla coniugazione di un microclima che associa le correnti delle Alpi a quelle dell’Alto Adriatico che, abbinato a terreni così diversi tra loro, fanno della regione un luogo predestinato alla produzione di vini eccezionali.

Nella saletta dislocata al primo piano dello stand è previsto un ricco calendario di eventi: 16 quest’anno, che spazieranno dagli incontri B2B con buyers provenienti da tutto il mondo, alla presentazione di un importante progetto sulla viticoltura sostenibile in FVG, a degustazioni con esperti del settore. Troveranno qui un’importante anteprima le iniziative organizzate non solo dalla Regione, ma anche dalle principali associazioni del settore vitivinicolo. Un altro momento particolare sarà quello dedicato ai vini “marchiati” DOC Friuli, con una degustazione dei vini disponibili nella seconda campagna vendemmiale 2017/2018 della nuova DOC “Friuli” o “Friuli Venezia Giulia”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
626