“20 Sigarette” dalla Mostra del Cinema di Venezia al Visionario

20 sigarette
Arriva dalla Mostra del Cinema di Venezia, sezione Controcampo Italiano, 20 sigarette, il film di Aureliano Amadei, unico sopravvissuto civile alla strage di Nassirya del 2003, che ha unito in ben 10 minuti di applausi il pubblico veneziano. Il film sarà presentato in esclusiva per Udine al Visionario da domani mercoledì 8 a giovedì 9 settembre con orari 15.30, 17.30, 19.30 e 21.30.

Una delle pagine più drammatiche della nostra più recente storia, ovvero la strage di Nassirya, è al centro di questa opera di sentimenti (e non di guerra) presentata proprio in questi giorni alla 67° Mostra del Cinema di Venezia. A partire dalle pagine del romanzo 20 sigarette a Nassirya, il film ripercorre “in soggettiva” la vicenda di un eroe per caso, ovvero lo stesso regista Amadei, che a 28 anni, anarchico e antimilitarista, precario nel lavoro e negli affetti, parte per l’Irak al seguito del regista e amico Stefano Rolla, impegnato nella lavorazione di un film. Unico testimone oculare civile della tragedia che ha colpito nel 2003 19 militari italiani impegnati in una missione di pace, al suo ritorno in Italia Amadei dovrà affrontare politici, militari e giornalisti e i tormenti di chi è sopravvissuto. Con disincanto e leggerezza Amadei sviluppa un racconto personalissimo che, senza retoriche ed eroismi, tocca i grandi temi della storia pubblica e politica del mondo in cui viviamo. Le 20 sigarette del titolo sono quelle che Amadei non ha fatto a tempo a fumare in quel dannato novembre del 2003.

Aureliano Amadei inizia a 17 anni a muovere i primi passi dietro la macchina da presa partecipando a 5 lungometraggi e ricoprendo, come assistente, diversi ruoli produttivi, organizzativi e tecnici. Nel 1998 si diploma all’Accademia di Arte Drammatica Webber Douglas di Londra.
In Italia prosegue la carriera di attore fino al 2001, interpretando ruoli in film cinematografici, in film tv e in teatro. Nel 2001 firma la prima regia finché nel 2003 si trova coinvolto nell’attentato che uccise 19 italiani. Da quella terribile esperienza Aureliano trae spunto per il romanzo “Venti sigarette a Nassirya”, edito da Einaudi Stile Libero, scritto a quattro mani con Francesco Trento.

20 SIGARETTE
di Aureliano Amadei
con Vinicio Marchioni, Carolina Crescentini
Italia 2010, 94’
VISIONARIO
mercoledì 8 e giovedì 9 settembre
ore 15.30 – 17.30 – 19.40 – 21.50

Lascia un commento

514