Agriest: fino al 30 gennaio 2011. Il programma

agriest 2011

Gennaio: si apre l’annata agraria, si apre il calendario espositivo di Udine e Gorizia Fiere, parte Agriest. Appuntamento atteso e consolidato per gli operatori del comparto agricolo del Nord Est, Agriest edizione 46 aprirà i battenti domani (giovedì 27 gennaio) a Udine Fiere con il convegno inaugurale delle ore 9.30 in sala congressi mettendo a fuoco un tema di forte attualità come il Fondo di rotazione regionale per l’agricoltura che riguarda diversi livelli di intervento tra i quali il consolidamento delle passività onerose e breve termine e gli investimenti per le aziende agricole di produzione, la trasformazione e la commercializzazione.
Al convegno, promosso dai main sponsor si Agriest, la Federazione Banche di Credito Cooperativo Fvg e le Confcooperative Fvg, dalla Regione e dalla Fiera, interverranno Sergio Zanirato, Presidente Udine Gorizia Fiere, Claudio Violino, Assessore regionale alla risorse rurali, agroalimentari e forestali, Giuseppe Graffi Brunoro, Presidente Federazione BCC e Franco Bosio, Presidente Confcooperative Fvg.
Negli aspetti più tecnici degli argomenti entreranno Francesco Miniussi, Vice Direttore Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali e Fabio Floreancig, Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali – posizione organizzativa gestione fondo di rotazione in agricoltura (l’operatività del fondo di rotazione in agricoltura: i risultati degli interventi anticrisi), A seguire al relazione di Giorgio Candusso, Responsabile servizio crediti e agevolazioni Federazione Banche di Credito Cooperativo del F.V.G. sull’individuazione della miglior forma di agevolazione creditizia disponibile: una comparazione tra FRIE e Fondo di rotazione per l’agricoltura.
Dopo le conclusioni dell’Assessore Violino e il dibattito è previsto il taglio del nastro (ore 12.30) della 46^ edizione di Agriest e la visita ai padiglioni.

Sinonimo di agricoltura, ambiente e qualità della vita. Agriest è il capofila naturale del progetto fieristico di filiera “dalla Terra alla Tavola” con cui Udine Gorizia Fiere presidia il settore dell’agroalimentare e che a fine ottobre approderà nel salone biennale Good dedicato alle eccellenze enogastronomiche dell’Alpe Adria.

Da domani (giovedì) a domenica prossima, con orario continuato dalle 9.30 alle 18.30, i padiglioni del quartiere fieristico udinese mostreranno l’offerta di 250 espositori nei settori della meccanica agraria, viticoltura ed enologia, zootecnia, mangimi, foraggi ed editoria specializzata.

Ben 15 i convegni in programma: oltre al convegno inaugurale, l’agenda di Agriest 2011 prevede per la giornata di domani (giovedì) e di venerdì

GIOVEDI’ 27 GENNAIO

Ore 14.30 – Saletta B
Università degli Studi di Udine – Facoltà di Medicina Veterinaria
“PRODUZIONI ANIMALI E SOSTENIBILITA’”

Ore 14.30 – Sala Convegni
Monsanto Agricoltura Italia SpA, Università degli Studi di Udine – Facoltà di Agraria
“MAISCOLTURA DI QUALITA’ E SOSTENIBILE PER GLI AGRICOLTORI”
Consegna Premio di Laurea “Guido Becich” – IX edizione

Ore 15.00 – Saletta A
Università degli Studi di Udine – Facoltà di Agraria, Dipartimento di Biologia ed Economia Agroalimentare
“INNOVAZIONE NELLE COLTURE FLOATING SYSTEM: UN APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE”

Ore 15.00 – Sala Bianca
ERSA Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, Università degli Studi di Udine – Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali, Centro Ricerca Viticoltura Conegliano
“ALLA SCOPERTA DEI VECCHI VITIGNI DEL FRIULI”

VENERDI’ 28 GENNAIO

Ore 9.00 Registrazioni – Ore 9.15 Apertura dei lavori e saluto delle autorità – Sala Congressi
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione centrale salute e Direzione centrale agricoltura, A.N.C.I., FederSanità, Ufficio Scolastico Regionale.
“RISTORAZIONE COLLETTIVA DI PROSSIMITA’ ”

Ore 14.00 – Sala Bianca
Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia, A.PRO.LA.CA.
“…DOPO IL 2013 VERSO LA NUOVA PAC”

Ore 14.30 – Sala Convegni
Assoenologi del Friuli Venezia Giulia
“LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA DOPO IL 2013”
Possibili scenari per il comparto vitivinicolo in F.V.G.

Lascia un commento

456