papa aquileia
E’ pronta, restaurata a tempo di record per la visita odierna di papa Benedetto XVI, la “Sued Halle”, l’Aula meridionale del Battistero di Aquileia (Udine), strutture che custodisce preziose superfici musive del V secolo d.C. La nuova ala della Basilica paleocristiana è stata illustrata stamani ai giornalisti dal direttore dei restauri, Giovanni Tortelli. “abbiamo completato i lavori in quattro mesi – ha detto – e abbiamo premuto sull’acceleratore appena saputo della visita”. In particolare, prezioso è il mosaico del nartece detto “Del Pavone”, restaurato dal Gruppo Mosaicisti Ravenna, in cui il corpo del volatile e il suo piumaggio sono stati realizzati con tessere di piccole dimensioni di diversi tipi di pietra, di cotto e di pasta di vetro blu e turchese, alcune rivestite di foglia d’oro. Il lacerto musivo è l’unico sopravvissuto del pavimento di una sala rettangolare con abside che si sviluppava in corrispondenza della facciata della Basilica, davanti a una delle due aule di culto costruite a partire dalla metà del IV secolo. “Questa basilica – ha detto Tortelli – è un pezzo di storia dell’arte e del Cristianesimo. Ha un ruolo fondamentale per far capire l’evoluzione dell’impianto basilicale dalle prime sperimentazioni di epoca costantiniana alle successiva. è la madre – ha concluso – di tutte le basiliche”.

Fonte: ANSA

Lascia un commento

593