Aut. locali: Serracchiani incontra sindaci Uti Carso Isonzo Adriatico

Trieste, 15 maggio – La gestione informatica dei servizi e delle attività amministrative, oltre alla questione del personale, sono stati i temi trattati nell’incontro che si è tenuto oggi, a Trieste, tra l’Assemblea dei sindaci dell’Unione territoriale intercomunale (Uti) Carso Isonzo Adriatico e la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani.

All’appuntamento hanno risposto all’appello tutti i primi cittadini dell’Uti ad eccezione del sindaco di Monfalcone, il cui Consiglio comunale due mesi fa ha deliberato la scelta di uscire dall’Unione, generando un’impasse giuridico nella gestione della stessa Uti che dovrebbe essere risolto in breve tempo, in attesa degli esiti di un eventuale ricorso alla giustizia amministrativa.

Per quel che riguarda il personale, la presidente, ricordando la dotazione all’Uti di 5 addetti di staff, ha fatto presente la possibilità, determinata in base agli spazi occupazionali dei Comuni appartenenti all’Uti, di attingere dalle graduatorie regionali riservate ai livelli C e D e da quelle dei Comuni, previa stipula in quest’ultimo caso di convenzione. Inoltre, la stessa Unione può indire dei concorsi, usufruendo della collaborazione della Regione nella predisposizione dei bandi. Infine, per prevenire un rallentamento dell’attività amministrativa nelle more delle procedure del concorso, è prevista l’eventualità di assunzioni a tempo determinato al fine di ricoprire pro tempore le posizioni mancanti.

Sul versante dei problemi legati all’informatica e connessi alla posizione assunta dal Comune di Monfalcone, la presidente ha dato mandato agli uffici di organizzare nei prossimi giorni una riunione operativa tra sindaci della Uti, Insiel e Servizio informatico della Regione per individuare una soluzione che garantisca rapidità ed efficacia.

Sollecitata sul tema della gestione dei lavori del polo intermodale di Ronchi dei Legionari a seguito delle competenze ex provinciali acquisite dall’Unione, la presidente ha manifestato la disponibilità della Regione ad individuare il personale della Provincia che aveva seguito la parte amministrativa del progetto per metterlo a disposizione della Uti.

Presenti all’incontro, oltre alla presidente Serracchiani, i sindaci Riccardo Marchesan (Staranzano), Fabio Vizintin (Doberdò del Lago), Dario Raugna (Grado), Livio Vecchiet (Ronchi dei Legionari), Elisabetta Pian (Sagrado), Silvia Caruso (San Canzian d’Isonzo) Riccardo Zandomeni ( San Pier d’Isonzo) e Enrico Bullian (Turriaco). ARC/GG/ppd

Powered by WPeMatico

667