europa - iglesias 30 maggio 2010 dContinua il momento positivo per la squadra di Castions delle Mura che non ha problemi a portare a casa, nell’intergirone, entrambe le vittorie: l’avversaria non era delle più temibili, l’Iglesias, ultima nel girone “A”, ancora alla ricerca della prima vittoria del 2010. Ma, ad ogni buon conto, le partite sono state prese con molta determinazione e non hanno dato scampo agli avversari. Il secondo incontro si è concluso precocemente visto un leggero infortunio occorso ad un giocatore sardo. Nella prima gara l’inizio è spumeggiante per i padroni di casa che totalizzano ben 10 punti in solo tre inning (con 12 battute valide), annullando di fatto ogni velleità di riscatto della squadra sarda. Dal quarto inning in  poi si assiste a un calo di tensione in battuta per i friulani che si limitano ad amministrare il consistente vantaggio. Solo due corridori dell’Iglesias riescono ad arrivare al sacchetto di prima base, sottolineando la supremazia dal monte di lancio dell’Europa con un ottimo supporto della difesa. I 15 strike out per i due lanciatori Matteo Bertoldi e Matteo Portelli e le ben 20 valide di un attacco che è stato capace di essere incisivo al momento giusto, fanno ben comprendere la vittoria per manifesta al 7° inning. Nella seconda partita l’inizio è meno convincente, ma i numerosi errori della difesa sarda permettono alla squadra locale di segnare 4 punti già dal primo inning. Successivamente la squadra friulana torna ad ingranare e con un attacco nuovamente aggressivo e una difesa attenta riesce ad amministrare la partita segnando un altro punto. Ma l’epilogo della partita è ben diverso dalle aspettative: infatti il lanciatore di rilievo, Giacomo Spanu dell’Iglesias, durante il riscaldamento, veniva colpito dalla pallina rilanciata dal ricevitore: si è reso necessario portarlo al pronto soccorso per accertamenti. Purtroppo il line-up della squadra ospite figurava di soli 9 elementi e quindi, a causa dell’infortunio, la partita è stata sospesa dagli arbitri di gara per mancanza del numero legale di giocatori: sicuramente il giudice sportivo darà la vittoria a tavolino all’Europa Sager.
ALTRI RISULATI: Tomasin Padova – Rajo Rho 12-2, 10-0; Dragons Castelfranco Veneto – CUS Brescia 3-4, 3-7; N. Balck Panthers – Avigliana Bees 13-7, 10-1; Oltretorrente – Old Rags Lodi 6-10, 4-7.
LA CLASSIFICA: Tomasin Padova 917, N.Black Panther Ronchi 750, Oltrettorrente 500, EUROPA SAGER 417, Dragons Castelfranco Veneto 83.

SERIE C1 BASEBALL
ALPINA JUNIOR – DRAGONS DI SAN GIORGIO DI NOGARO 5-4
L’ultimo inning è diventato un tabù per i Dragons quando affrontano l’Alpina, per la seconda volta, è risultato decisivo per decidere le sorti della partita. Infatti all’inizio dell’ultima fase d’attacco il risultato era di perfetta parità 4 a 4. La squadra triestina riusciva dapprima a mettere Carlo Catto in base, successivamente la difesa friulana bloccava per due volte l’attacco avversario ma Matteo Sossi trova una piccola falla nella difesa avversaria e la sua battuta manda a casa il corridore per il punto decisivo. Una gara che si è disputa all’insegna del grande equilibrio, dopo un iniziale vantaggio l’Alpina veniva superata nel punteggio grazie alle valide di Zanninello e al triplo di Enrico Restuccia, il contro sorpasso arrivava nella parte bassa del inning. All’8° innig due potenti valide di Rossetto e Falcomer rimettono il punteggio in parità, per poi un epilogo molto emozionante. Per i Dragons probabilmente hanno perso la possibilità di essere loro ad ergersi inseguitrici del Ducks Staranzano che non perde un colpo in questo campionato
TIGERS CERVIGNANO – DUCKS STARANZANO 7-9
Sfiorano l’impresa i Tigers che mettono alle corde i Ducks, capolista ancora imbattuti del campionato, ma non riescono a trovare il colpo del k.o.. Rimane però la bella prestazione dei ragazzi di Manzo che mostrano notevoli miglioramenti ogni settimana di questo impegnativo campionato. La gara inizia subito in salita, in quanto le mazze bisiache toccavano ripetutamente la pallina (4 volte) ed arrivavano a punto 5 corridori ospiti. La replica friulana è determinata ed annulla quasi completamente il divario Michele Zuiani e Pelle spingono a casa 4 punti. Nel secondo e terzo inning sempre lo Staranzano a mettere punti nel carniere sul 8 a 4 la partita sembrava conclusa. La reazione locale si manifesta tra il 6° e l’8° inning quando una serie di battute valide con Le Rose e Pelle rimettono il risultato in discussione. Cervignano è a una sola lunghezza. Ma nel turno di battuta successivo i Ducks riescono ad incrementare leggermente il vantaggio grazie ad una battuta di Massimiliano Fabbro. Tre strike out chiudevano definitivamente l’incontro.
DRAG BEARS di SAN LORENZO – WHITE SOX di BUTTRIO sospesa per pioggia
LA CLASSIFICA: Staranzano Ducks 1000, Alpina  Junior Trieste 714, DRAGONS SAN GIORGIO 571, WHITE SOX BUTTRIO 333, TIGERS CERVIGNANO 285, Drags Bears San Lorenzo 0.

B FEMMINILE
SPORT GIOVENE PORPETTO – JUNIOR ALPINA 11–1 ; 10-1
Altri due buoni risultati per le ragazze di Porpetto che sconfiggono sul diamante di via Marconi la giovane ma grintosa formazione dell’Alpina Trieste. Non sono state due partite facilissime per la squadra della Bassa Friulana che ha dovuto mostrare tutta la sua esperienza e grinta per portare a casa due preziose vittorie che la confermano la formazione più forte del girone. La prima partita, terminata con il risultato di 11-1, è stata particolarmente ostica per le giocatrici del presidente Michielan. Cali di concentrazione, accompagnati da un atteggiamento non troppo combattivo e da un vistoso miglioramento della squadra giuliana, hanno fatto sì che il risultato si sbloccasse soltanto al terzo inning. Sotto di un punto, già all’inizio della gara, il Porpetto non riusciva a cambiare le sorti del gioco fino a metà incontro, quando, con grande merito delle giovani leve Casetta (rientrata da un infortunio alla mano), Bon e Pontoni, si è iniziato a ‘fare le cose’ come si deve. Una lunga serie di valide, assieme alle altrettante basi su ball concesse dai lanciatori avversari, hanno permesso di segnare i punti necessari per riuscire a concludere la gara prima della fine ufficiale. Da segnalare, come si è detto, la brillante prestazione di Veronica Pontoni, sia in fase d’attacco che in fase di difesa. La seconda partita, terminata 10-1, invece è sembrata più tranquilla sotto il punto di vista delle emozioni. Le giocatrici rosso-nere, imparata la lezione, hanno iniziato subito a giocare con la testa e lo spirito giusto. Con una formazione leggermente modificata rispetto al primo incontro, il Porpetto non ha concesso molti spazi alle giovani triestine che si sono dovute arrendere al quinto inning.
FRUIL ’81 – CASTIONESE si giocherà mercoledì a partire dalle 10 nel campo di via Tolmezzo a Castions delle Mura.

La classifica

punti

vinte

perse

giocate

P. fatti

P. subiti

dif

SPORT GIOVANE PORPETTO

1000

12

0

12

133

36

97

FRIUL ’81 SOFTBALL

667

8

4

12

150

110

40

CASTIONESE SOFTBALL

400

4

6

10

100

119

-19

ALPINA TRIESTE

0

0

14

14

75

193

-118

Lascia un commento

827