Brasiliano rifiuta orgia, rapinato da romeni di Pordenone

polizia_volantePretendevano di fare sesso di gruppo con un brasiliano di 34 anni ospite di un amico a Conegliano, ma al rifiuto del sudamericano quattro muratori romeni residenti nel pordenonese hanno reagito rapinandolo. Sono così finiti in manette  i quattro romeni, tra cui un minore: l’episodio è del 21 luglio scorso, ma il carcere per i presunti responsabili si è aperto solo oggi. Il
brasiliano aveva conosciuto alcuni giorni prima, in stazione, un romeno di 20anni, Ghoerghe Avram e lo aveva invitato a casa la stessa sera. All’appuntamento assieme al giovane romeno si erano presentati però altri tre suoi connazionali, che avevano avanzato pretese sessuali nei confronti del brasiliano. L’uomo aveva cercato di fuggire, ma era stato bloccato dalla banda e
derubato di 50 euro. Ai rapinatori la polizia di Conegliano è arrivata grazie alla descrizione della vittima. In manette oltre ad Avram sono finiti Vasile Mitica Bostinaru, muratore di 24 anni, Mistrel Matei, 18 anni e un 16enne, affidato ad una comunità di recupero di Marghera. Tutti risiedono tra Pordenone e Cordenons.

Lascia un commento

561