carnevale carri02
Evviva! il carnevale di Monfalcone entra nel vivo, per la 134a edizione tutto è pronto, e che sarà un carnevale speciale lo si può notare già dalla copertina del numero unico della rivista del carnevale monfalconese “ La Cantada”. La copertina, opera di Ivan Crico, raffigura un enorme faccione del “Notaio Gratariol” (alias Gian Carlo Blasini) e sullo sfondo una Rocca trasformata in torta con un “Trenta” sormontato da candeline, in quanto sono 30 anni che Carlo veste i panni di Toio Gratariol, l’esordio avvenne infatti il 16 febbraio del 1988, a fianco del Sior Anzoleto Postier (alias Orlando Manfrini) e la sposa di turno Monica Pasian di Monfalcone. Il Notaio ha il compito di ufficializzare il testamento di Anzoleto e successivamente di fare il giuramento ai monfalconesi sulla continuità della tradizione, famosa incancellabile per il vero bisiaco la frase che conclude l’introduzione al testamento: ” Ordiniamo e comandiamo che questa usanza non venga mai meno finché un solo monfalconese calpesterà le strade di questa cara città” una frase che è entrata nel modo di dire e di fare di un bisiaco, nessuno se la dimentica. Il programma prevede per giovedì 8 febbraio alle 17,30 la cerimonia della consegna delle chiavi della città da parte del Sindaco, Anna Cisint, al Notaio e a sior Anzoleto che simbolicamente prendono i comandi della città, poi la novità: alle ore 18,30 addio al celibato de Sior Anzoleto con festa e musica con Silver the Cobra e spettacolo di Bourlesque, per festeggiare gli oltre 50 matrimoni del postino (Anzoleto), magari con tutte le mogli…. chissà. Grande appuntamento Sabato 10 dalle 21 con i Los Locos quelli originali della “Macarena” “El meneaito” “El tiburon” e tante altre canzoni dei loro successi, spesso presenti nelle reti TV nazionali.

Martedì 13 febbraio alle 12 cerimonia del testamento con il Notaio Gratariol e sior Anzoleto, forse dalla terrazza del Municipio, chissà cosa diranno di divertente alla nuova “magnadora”, curiosità, suspense, un motivo per assistere a questo simpatico avvenimento. Cambia invece il pranzo, quest’anno faranno “La zena de noze”, a conclusione della sfilata e delle premiazioni dei carri che partirà alle 13.30. I festeggiamenti del 134° carnevale si concluderanno sotto il tendone facendo baldoria fino a sera tarda con musica gli sposi ed il notaio. Ogni pomeriggio in piazza animazioni per bambini e giochi gonfiabili ed è già in tutte le edicole la tradizionale e ufficiale rivista del carnevale Monfalconese “LA CANTADA” condita come sempre da vignette, storie, satira, e cultura del Territorio de la Bisiacaria. Da ricordare fino al 18 febbraio anche il “Magnemo fora de casa” un’iniziativa che propone, una serie di menù con piatti tipici e sfiziosi a prezzo fisso, presentati da ristoranti e trattorie della zona. Il “Magnemo fora de casa” negli scorsi anni è stato un vero successo e continuerà ad essere tale in quando le degustazioni sono notevoli, chi le ha provate ritorna, eccome che ritorna! ci sono menù insoliti e tradizionali per tutti i gusti, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta. Perciò buon divertimento e buon appetito!

carnevale carri03

carnevale carri05

carnevale testamento 01

carnevale testamento 02

carnevale testamento 04

3.388