Cavarzerani, De Carlo: “Necessari trasferimenti dei migranti fuori Regione”

La notizia della negatività ai test, al termine del periodo di quarantena, di tutti gli ospiti della ex Caserma Cavarzerani alleggerisce sicuramente la preoccupazione che abbiamo vissuto in queste settimane rispetto alla questione sanitaria della struttura. Tuttavia, situazioni come queste non devono ripetersi in futuro e la ex Caserma deve necessariamente essere alleggerita dal carico di presenze attraverso il trasferimento dei migranti fuori regione al termine del periodo di quarantena, come concordato con il Ministro Lamorgese durante l’ultimo incontro che si é tenuto al Ministero dell’Interno”. Lo dichiara in una nota la deputata M5s del FVG, Sabrina De Carlo.
“Strutture come la ex Caserma Cavarzerani non possono essere portate al collasso come avvenuto in questo periodo, soprattutto in un momento così delicato in cui si affronta una pandemia ed il rischio di contagio é altissimo. Serve dunque, un piano organizzativo ben definito per bloccare gli arrivi irregolari, gestire le quarantene, anche nel caso in cui siano accertati nuovi casi di positività in strutture simili, alle quali si dovrebbe preferire un modello di gestione sicura a beneficio dei cittadini, delle forze dell’ordine e delle persone che entrano nel sistema di accoglienza. Attualmente le misure messe in campo per presidiare i confini e contrastare l’immigrazione illegale sono molteplici, e tuttavia i numeri costanti impongono un approccio più strutturale al fenomeno. Per questo motivo, a seguito dei numerosi confronti nelle ultime settimane con gli eletti del MoVimento 5 Stelle in Friuli Venezia Giulia, sto lavorando ad un documento che contiene proposte concrete e che sottoporrò all’attenzione del Ministro Lamorgese nel prossimo incontro”, conclude De Carlo.

281