Coronavirus, a Lodi morto segretario medici famiglia 

Non ce l’ha fatta Marcello Natali, segretario della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) di Lodi. E si allunga la lista di camici bianchi lombardi stroncati dal coronavirus. Medico di famiglia nell’area di Codogno, 56 anni, Natali era ricoverato da giorni. Ieri era in gravissime condizioni. Stamattina la notizia della sua morte.  

Il medico aveva raccontato della situazione drammatica vissuta nel Lodigiano, primo epicentro dei contagi, dove i medici di famiglia avevano cominciato ad ammalarsi, e molti erano finiti in quarantena, e aveva segnalato il rischio che alcune zone rimanessero scoperte, senza assistenza per i cittadini. Natali aveva continuato a visitare fino a che anche lui ha sviluppato la Covid-19.  

“Un collega sempre disponibile, sempre attento verso i giovani. Ha combattuto fin da subito sul campo, senza mai tirarsi indietro”, scrive un giovane camice bianco che lo conosceva bene. 

Powered by WPeMatico

276