Far East Film 13 le FOTO del 3 maggio 2011

FEFF_03
Doppio attesissimo ritorno per la premiata ditta Johnnie To & Wai Ka-fai: quello sul grande schermo del Far East Film Festival (una tradizione, ormai) e quello alla commedia romantica! Don’t Go Breaking My Heart, a Udine in anteprima europea, racconta le disavventure sentimentali di un’avvenente analista finanziaria che si trova coinvolta in un love affair con due pretendenti…

Johnnie To, senza alcun dubbio, è uno dei nomi più cari agli organizzatori e agli spettatori di Far East Film: una solida amicizia ultradecennale, visto che fin dal 1998 (Hong Kong Film Festival, numero zero del FEFF), il pubblico ha letteralmente adorato il grande regista (l’anno successivo fu proprio un suo film, il memorabile A Hero Never Dies, ad aggiudicarsi il primissimo Audience Award). Hongkonghese per nascita, e “udinese” per affettuosa adozione, To ha inoltre voluto girare proprio nella città friulana alcune scene della comedy Yesterday Once More (2004).

FOTO DI CARLA FABRISGIANDOMENICO RICCIELEONORA SPIZZAMIGLIO































































































Teatro Nuovo

Ore 9.15

Tomboy

Cina 1936

Il patriarca di una ricca famiglia desidera talmente un erede maschio che finisce per ammalarsi. Ma quando gli viene comunicata l’attesa notizia… Una commedia sul travestitismo che ha precorso scandalosamente i tempi!

Ore 11.05

A Man’s Weak Point

Giappone 1973

Mentre un’ondata di pornografia invade il Giappone, il poliziotto Kinoshita Nagato viene trasferito proprio alla buoncostume e si sente a disagio.

Ore 14.15

Night Market Hero

Taiwan 2011

Il Mercato Notturno 888 rischia di chiudere ma i proprietari delle bancarelle decidono di unirsi e combattere! Commedia corale, unico titolo taiwanese della selezione di quest’anno.

Ore 16.30

The Drifters: Hey Suckers!! Here We Come!!

Giappone 1975

Il 15° episodio della mitica serie comica The Drifters va a finire in una grande mischia slapstick!

Ore 18.15

Asia Laughs! – Incontro sul cinema comico orientale con due giganti della risata: Michael Hui e Segawa Masaharu. Coordina Roger Garcia.

Ore 20.00

Don’t Go Breaking My Heart

Hong Kong 2011

In anteprima europea, l’attesissimo ritorno di Johnnie To e Wai Ka-fai alla commedia romantica! Protagonista è Zixin, avvenente analista finanziaria che frequenta il quartiere degli affari di Hong Kong. Dopo essersi imbattuta nel sue ex, accompagnato dalla sua nuova fiamma, la donna si trova coinvolta in un love affair con due nuovi pretendenti. Ma le cose, al cinema come nella vita, non andranno esattamente come dovrebbero…

Ore 22.10

Romantic Heaven

Corea del Sud 2011

Film bizzarro e surreale dove tutte le storie si sfiorano sino ad incrociarsi… Una donna lotta contro il cancro ma il potenziale donatore di midollo, accusato di omicidio, fugge. Un avvocato non riesce a trovare la borsa che conteneva il diario della moglie appena morta. Un tassista scopre che suo nonno morente non ha mai dimenticato una vecchia fiamma.

Ore 00.15

Bangkok Knockout

Tailandia 2010

Un gruppo di amici, noto come The Fighting Club, partecipa a un provino per un lavoro da stuntman, ritrovandosi però invischiato in un giro di combattimenti illegali per scellerati miliardari. Super-action del veterano Panna Rittikrai!

Visionario

Replica Film in concorso

Ore 20.15

Welcome To Shama Town

Cina 2010

Per promuovere il turismo di un piccolo villaggio, il sindaco sfrutta la leggenda di un tesoro sepolto. La trovata, però, attira un gruppo di malfattori…

Retrospettiva Pink Wink – A Tribute To Asakura Daisuke

Ore 22.25

Last Bullet

Giappone 1989

Sho, un tipo strambo appassionato di armi giocattolo, un giorno ne compra una vera e comincia a corteggiare la pupa di un boss.

Ore 23.25

Slow Motion

Giappone 1996

Shingo, un ingegnere che nel tempo libero registra suoni all’aria aperta, riascolta un nastro è resta affascinato dalla voce di una donna.

CLICCA SUI PULSANTONI QUI SOTTO PER VEDERE LE FOTO DELLA GIORNATA, IL CALENDARIO CON TUTTI GLI EVENTI E IL RESOCONTO DELLA GIORNATA. LE PAGINE SONO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

FEFF_28

FEFF_29

FEFF_30

FEFF_01

FEFF_02

foto-corna

martedì 3 maggio, la seconda edizione di TIES THAT BIND (Legami che uniscono) il workshop per produttori cinematografici asiatici ed europei che avrà luogo a Udine fino a sabato 7 maggio all’interno del Far East Film Festival 13, la kermesse udinese dedicata al cinema popolare asiatico.
Ospitato – grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio di Udine – nel nuovissimo spazio Friuli Future Forum di via Savorgnana, TIES THAT BIND si articola in due corsi residenziali della durata di cinque giorni da tenersi a Udine e Busan (Corea del Sud) il prossimo ottobre, e riunisce 10 produttori cinematografici selezionati con un progetto di film ancora in una fase iniziale di sviluppo.
L’intenso programma prevede sessioni dedicate alla stesura della sceneggiatura, alle possibilità di finanziamento in Asia ed Europa, al marketing, alla promozione e agli aspetti legali della co-produzione. L’evento prevede la straordinaria presenza in qualità di tutor di alcuni dei più importanti rappresentanti dell’industria cinematografica mondiale; tra gli altri Roberto Olla, direttore generale di Eurimages, ovvero il principale fondo di sostegno cinematografico d’Europa, Nam Dong Chul, general manager dell’Asian Film Market di Busan e Vincenzo Bugno, direttore del World Cinema Fund del Festival di Berlino, la cui missione principale è quella di contribuire alla realizzazione di film prodotti in Paesi in cui la produzione cinematografica è limitata a causa di crisi politiche o economiche.
Finanziato da MEDIA MUNDUS, programma dell’Unione Europea, TIES THAT BIND ha come obiettivo quello di instaurare una rete di contatti e di collaborazioni creative e professionali a lungo termine. Avviata nell’aprile 2009 con una prima serie di incontri fra figure chiave della produzione e distribuzione asiatica ed europea, l’ormai consolidata collaborazione tra Fondo per l’Audiovisivo, Udine Far East Film Festival, Pusan International Film Festival e EAVE sottolinea la volontà comune di sviluppare momenti di incontro e creare nuovi legami tra l’industria cinematografica europea e quella asiatica.

Fondo per l’Audiovisivo del FVG Finanziato dall’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Friuli Venezia Giulia, il Fondo per l’Audiovisivo del FVG si pone come obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo locale delle imprese che operano nel settore della produzione audiovisiva, nonché di contribuire alla qualificazione delle relative risorse professionali. Attraverso l’istituzione di più Bandi all’anno l’Amministrazione Regionale, tramite il Fondo, concede contributi ad imprese di produzione indipendenti aventi sede nel Friuli Venezia Giulia fino alla misura massima del 50 per cento della spesa ammissibile per la formazione, lo sviluppo di progetti e la distribuzione di prodotti audiovisivi destinati al mercato regionale, nazionale e internazionale.

European Audiovisual Entrepreneurs (EAVE) EAVE è uno dei principali enti di formazione, sviluppo e networking per produttori, principalmente finanziato da MEDIA, MEDIA International e Luxembourg Film Fund. Accanto al più noto European Producers Workshop, EAVE collabora con diversi programmi rivolti a produttori cinematografici in Europa, Asia, America Latina, Africa e Medio Oriente.
Contatti: Ms. Kristina Trapp, Deputy Chief Executive: [email protected]


Busan International Film Festival. Inaugurato nel 1996, il Busan International Film Festival è il risultato del fermento che il cinema orientale stava conoscendo in quegli anni. Nato con l’intento di presentare le migliori produzioni coreane ed asiatiche, e i più talentuosi fimmakers orientali, il PIFF ha giocato un ruolo chiave nello sviluppo dell’industria cinematografica Asiatica. Il festival ha consolidato il proprio successo soprattutto grazie alla combinazione di aspetti artistici e commerciali dell’industria cinematografica. Con l’avvio del BPP (Busan Promotion Plan) nel 1997, primo progetto di mercato in Asia, e dell’Asian Film Market nel 2006, il PIFF ha voluto rafforzare concretamente la propria mission, dedicando uno spazio commerciale a produttori, investitori e distributori. Il PIFF ha inoltre istituito l’Asian Film Academy (2005) e l’Asian Cinema Fund (2007), valorizzando ancor di più il proprio sostegno nei confronti della formazione e dello sviluppo della produzione. Da un punto di vista commerciale il principale obiettivo del PIFF è la co-produzione, e sebbene nell’ultimo decennio vi sia stato un focus esclusivamente dedicato all’Asia, il PIFF è ora pronto per creare un ponte tra le industrie cinematografiche asiatica ed europea, attraverso EAVE Ties That Bind. Il Pusan International Film Festival, assieme ad EAVE, Udine Far East Film Festival e la Friuli Venezia Giulia – Fondo Regionale per l’Audiovisivo, porrà le basi per creare una solida rete di contatti per future collaborazioni tra i due continenti.
Contatti: Mr. NAM Dongchul, General Manager of Asian Film Market: [email protected]

Udine Far East Film Festival  (FEFF 13). Nato nel 1999 in seguito all’entusiasmante successo del precedente focus su Hong Kong, il Far East Film sta per raggiungere la sua 13ma edizione, continuando a rappresentare un’opportunità unica per esplorare le attuali tendenze del cinema dell’est asiatico. Ogni anno, nel corso di nove giorni, il Far East Film offre l’occasione di vedere i più recenti successi delle cinematografie asiatiche, assieme a importanti retrospettive. Il Festival, la più grande vetrina del cinema popolare asiatico, continua a crescere di anno in anno. Caratterizzato da un’atmosfera piacevole, informale e rilassante, presenta i nuovi film dal Far East (China, Hong Kong, Taiwan, South Korea, Japan, Philippines, Singapore and Thailand), accanto a omaggi e focus incentrati su un singolo regista.

Lascia un commento

556