Fontanini che ha manifestato il sostegno ai sindaci “che riflettono con serietà di fronte a una legge che ha molti lati oscuri e molte lacune”.

palazzo-belgradoFontanini sul terzo ricorso dei Sindaci, “Legge con molte lacune, revisione urgente e necessaria”

Alla presentazione avvenuta oggi – venerdì 13 novembre – a palazzo Belgrado da parte dei Sindaci ricorrenti al Tar, del ricorso con il quale verrà impugnata la nomina dei Commissari ad acta che si sono sostituiti alle 6 conferenze dei sindaci che a suo tempo non hanno approvato la bozza dello Statuto,  è intervenuto il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, che ha manifestato il sostegno ai sindaci “che riflettono con serietà di fronte a una legge che ha molti lati oscuri e molte lacune”.
Il presidente ha evidenziato la difficoltà che incontreranno i comuni, come Gemona o Udine, a gestire funzioni come quelle dell’edilizia scolastica che saranno assegnate alle Uti. “Speriamo che la magistratura – ha affermato Fontanini – dia una mano a tutti noi affinché in questa regione non si continui a sconquassare la storia dei nostri enti locali, Comuni e Province che si sono dimostrati all’altezza della situazione in qualsiasi momento.
L’auspicio è che si vada più ponderatamente a rivedere queste posizioni che sono molto sbagliate. D’altra parte anche l’opinione pubblica si sta accorgendo che in questa regione si stanno commettendo degli errori. Un ripensamento è necessario, la revisione è urgentissima: speriamo che a Trieste o negli ambienti Pd ci ascoltino”.

Powered by WPeMatico

330