“Fuoriprogramma” a Tavagnacco 5 concerti dal 22 luglio al 19 agosto

Una “mini” stagione musicale con concerti all’aperto e la partecipazione di numerosi musicisti del territorio, ma non solo. Un “Fuoriprogramma” che ha il sapore della ripartenza all’insegna della cultura. È la nuova proposta messa a punto dalla Fondazione Luigi Bon di Colugna e da SimulArte con il sostegno del Comune di Tavagnacco e della Regione. Un calendario di concerti che prenderà il via mercoledì 22 luglio nel parco festeggiamenti di Tavagnacco (Ud) e che proseguirà ogni mercoledì fino al 19 agosto.

Direttore artistico della rassegna, che vede anche il contributo di Civibank e la collaborazione della Pro Loco, è il giovane Federico Mansutti. «Grazie all’opportunità offertaci dal Comune e all’organizzazione della Fondazione Bon – spiega il direttore artistico – proporremo una piccola rassegna con diversi musicisti affermati a livello internazionale che proporranno vari generi musicali per dei concerti che ben si prestano ad essere eseguiti all’aperto».

A causa della pandemia e il conseguente blocco, era saltata infatti la rassegna musicale che tradizionalmente il Comune organizza al Centro Civico. «Siamo molto soddisfatti – commenta l’assessore alla Cultura del Comune, Ornella Comuzzo – per questo nuovo inizio delle attività culturali. La Fondazione Bon è una realtà importante del nostro territorio e che ha deciso, anche in questo momento difficile, di supportare l’amministrazione con eventi di alto livello. Ringrazio quindi, oltre al direttore artistico Federico Mansutti, anche il direttore della Fondazione Claudio Mansutti e il presidente Andrea Giavon. La rassegna “fuoriprogramma” – conclude – sarà un modo diverso per favorire l’aggregazione. La cultura riveste infatti un ruolo importante, soprattutto in un periodo come questo e rappresenta un modo per stare insieme ed incoraggiarsi a vicenda».

Il via di “Fuoriprogramma”, come anticipato, sarà mercoledì 22 luglio alle 21 nel parco festeggiamenti con “Storie da raccontare” con Edoardo De Angelis, voce e chitarra, e “Per terre e per musiche” con Paola Selva alla chitarra acustica. Laserata è inserita nell’ambito del 3° Festival dell’Archeologia Pubblica senzaConfini organizzato dall’associazione CulturArti e finanziato dalla Regione. Dopo gli applauditi concerti al Museo Archeologico di Aquileia, al Castello di Miramare a Trieste e al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma, De Angelis proverà a cucire insieme, con il filo del sentimento, canzone d’autore e archeologia. Il calendario prosegue il 29 luglio con un trio, Enrico Maria Milanesi, Michele Pucci e Francesco Bertolini, composto esclusivamente da chitarristi provenienti ciascuno da generi musicali diversi (flamenco, jazz, fingerstyle). Si prosegue il 5 agosto con il giovane talento friulano, ma residente ad Amsterdam, Laura Giavon. La cantante sarà affiancata dal quartetto formato da Tommaso Perazzo, pianoforte, Marco Zenini, contrabbasso, Federico Pascucci, sassofono tenore, clarinetto e ney e Marco D’Orlando alle percussioni. Penultimo appuntamento, il 12 agosto, con un omaggio per i 30 anni dalla morte del grande trombettista e cantante jazz statunitense Chet Baker. A portare a Tavagnacco questo tribute sarà Gaetano Valli, leader del trio Tre Per Chet, formato, oltre che da Valli alla chitarra classica, acustica e semiacustica, dai grandi Fulvio Sigurtà (tromba e flicorno) e Riccardo Fioravanti (contrabbasso). Chiude la stagione estiva di “Fuoriprogramma” una miscela di musiche dal mondo che parte proprio dal Friuli. L’AlteRmiX Quartet, composto da Noela Ontani (flauti, voce), Andrea Zampieri (clarinetto, voce), Giovanni Grisan (chitarra) e Federico Pace (percussioni) è un progetto sperimentale che nasce dall’incontro di musicisti professionisti di origine friulana, caratterizzati da studi e gusti musicali differenti, mescolati tra di loro per dare vita ad arrangiamenti di brani alternativi e remixati in chiave strettamente personale.

Tutti i concerti inizieranno alle ore 21 e sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoriaIn caso di maltempo si terranno al Centro Civico di Tavagnacco in via della Madonnina. È possibile registrarsi o sul sito di SimulArte (www.simularte.it) cliccando sul menu “fuoriprogramma” e selezionando il concerto, o telefonando allo 0432 1482124 (dal lunedì al sabato 16 alle 19) o, ancora, inviando una email a [email protected]. Tutti gli spettacoli rispetteranno le norme per garantire il distanziamento interpersonale tra i presenti e per evitare assembramenti all’arrivo si consiglia di presentarsi con congruo anticipo.

1.826