Bearzi

Guidolin: “La squadra ha carattere: sarà dura, ma ho fiducia nei miei ragazzi”

guidolin 2011-1

Consueta conferenza stampa pre-partita per mister Guidolin che ripone massima fiducia nei suoi ragazzi, reduci dalla dura sfida europea contro il Celtic, ma pronti per la trasferta di Roma contro la Lazio: “Ieri abbiamo fatto solo un defaticante, oggi faremo mezza rifinitura e poi si parte: non mi lamento, ho una squadra che ha carattere e forza fisica. I miei giocatori sono più forti di me in questo senso, reagiscono bene e sono fiducioso. Certo non è facile ma l’ho già detto, tre partite in sei giorni sono pesanti per tutti”.

Ha già pensato a come gestire Di Natale, anche in prospettiva della Juventus?

“Ho diversi elementi a cui pensare, tra questi c’è anche la gestione del suo talento. Spero di essere bravo in questo ma anche nella gestione di tutti i giocatori. Devo cercare di fare meno errori possibili nelle scelte con poco tempo a disposizione”.

Visto il potenziale della Lazio, servirà per tutta la gara l’Udinese vista nel secondo tempo contro il Celtic?

“La Lazio è una squadra forte, la stessa dell’anno scorso più due attaccanti importanti come Klose e Cissè. Una squadra che ha fatto benissimo lo scorso anno e si è ulteriormente rafforzata. Stimo molto Reja e anche il suo secondo Gianni Lopez che è stato uno dei miei capitani al Vicenza. A loro vanno i miei complimenti per quanto stanno facendo. Saranno un avversario difficile, con qualità, quantità e corsa: dovremo essere al top per tutti i 90 minuti”.

Visto lo scontro diretto dell’anno scorso per la Champions, pensa che anche quest’anno sarà una sfida di alta classifica fino a fine stagione?

“Magari fosse così anche al ritorno, faremmo una firma entrambe. Penso che le grandi squadre prenderanno il largo. Giocarci l’alta classifica per noi sarebbe il massimo, ma sarà molto difficile”.

A Roma si parla di un possibile cambio tattico per Reja, con la difesa a tre

“Dobbiamo giocare bene, non posso pensare a cosa farà la Lazio, devo pensare all’Udinese. Dobbiamo fare la partita perfetta, loro come organico sono una delle squadre più forti del campionato”.

Ha già valutato la condizione dei suoi uomini?

“Ho convocato tutti, non ho il tempo di decidere adesso, spero che alcuni ragazzi recuperino la fatica. Il giorno lungo che passerà fino a domani sera mi darà segnali su chi è più affaticato. Voglio decidere al momento giusto chi scenderà in campo. A parte Badu, gli altri sono tutti a disposizione, andrà gestita la stanchezza e il carico che non è uguale per tutti. Con il Celtic è stata una battaglia e avrò bisogno di giocatori più freschi. Benatia e Armero diffidati? No, non sono condizionato, è un pensiero ma non è condizionante”.

Le imprese europee come quella del Celtic infondono nuove forze e mentalità alla squadra?

“In questo momento ci possono dare entusiasmo e voglia di smaltire le fatiche. Se avessimo preso gol al 92′ sull’ultimo calcio d’angolo contro il Celtic sarebbe stata una botta pesantissima da digerire, invece aver passato il turno ci da una spinta in più e entusiasmo. Questo nell’immediato, vedremo dove ci porterà il futuro”.

Floro Flores non ha giocato in Europa. E’ candidato per una maglia da titolare?

“E’ tra i disponibili, si è riposato: deciderò domani se mandarlo in campo”.

Fonte: udinese.it

facebook

Lascia un commento

367