Italia 4- Giappone 3 – Highlights e pagelle di una vittoria immeritata

L’italia vince immeritatamente nelal notte la seconda gara della Confederatsione Cup del 2013.

QUI GLI HIGHLIGHTS

Giappone in totale controllo si porta in vantaggio con un rigore provocato da Buffon che contesta violentemente la decisione. Il raddoppio arriva al 33° quando il Giappone raddoppia meritatamente. L’Italia fatica  e rischia il tracollo ma poi trova il gol del 2-1 con un colpo di testa di De Rossi su calcio d’angolo. A inzio ripresa il ribaltone: grande numero di Giaccheirni che mette in mezzo e Uchida per anticipare balotelli infila la sua porta; Il terzo gol azzurro arriva al 50° con un rigore piuttosto generoso accordato agli azzurri. Balo non perdona. Poi c’ è solo Giappone: il 3-3 arriva al 69° poi l’assedio prosegue fino al fischio finale fra pali, traverse e fuorigiochi a un metro dalla linea di porta. L’Italia vince con un gol in contropiede sull’asse De Rossi-Marchisio-Giovinco.

BUFFON 6,5 Buffon ultimo baluardo mentre i soldatini giapponesi avvolgono in un assedio mai visto l’intera squadra azzurra. Per noi il rigore c’è visto che la palla sembra non toccarla proprio

MAGGIO 5,5: fatica come una bestia nel cercare di contenere il laterale giapponese che lo mette costantemente in difficoltà

dal 59° ABATE 6: entra per dare respiro a Maggio con la sua velocità riesce a contrastare meglio Nagatomo. Resiste nell’assedio finale

BARZAGLI 4: inverosimile ch il miglior difensore del campionato si presenti in queste condizioni psicofisiche a questa competizione. Forse era meglio uscire e fare una settimana di ferie in più. Alla prossima c’è Neymar…

CHIELLINI 5: non disastroso come il compagno di reparto anzi tiene su la baracca ma commette un errore madornale sul gol del 2-1 nipponico

DE SCIGLIO 4,5: l’errore che dà il via ai fuochi d’artificio del sol levante è roba da tornei estivi di parrocchia. Un errore che segna la sua partita anche se in attacco se la cava

DE ROSSI 6: unico mediano vero si smazza mentre Pirlo tenta di andare di fioretto. Segna il suo decimo gol in nazionale esaltando ancora una volta il suo grande timing negli inserimenti di testa

PIRLO 5: un 34enne nella nebbia. Ne vede pochissime. Ne sbagli buona parte. Si inventa qualche giocata perchè è giocatore di altro livello

MONTOLIVO5 : anche lui come Pirlo fatica tantissimo ma almeno ci mette più corsa

AQUILANI 5: paga per tutti uscendo dopo 30 minuti per lasciare spazio a Giovinco. Fin lì comunque poca roba

dal 30°° GIOVINCO: 5,5 realizza il gold ella vittoria ma incide pochissimo: un gran tiro dal limite ma anche poco sacrificio nel momento del buisogno

GIACCHERINI 7: migliore in campo, spada, ma anche fioretto, si inventa il secondo gol, colpisce un palo e dà tutto quello che ha

dal 65° MARCHISIO 6: entra per dare un po’  di ossigeno agli azzurri in totale apnea e paszialmente ci riesce

BALOTELLI 6,5: in nazionale sembra trovare quella voglia che in altre occasioni gli manca. Segna ancora su rigore e si dà un gran daffare per aiutare

 

Lascia un commento

531