L’astronauta Roberto Vittori incontra gli studenti di Udine

Il Colonnello Vittori intervistato dalla stampa locale
Il Colonnello pilota Roberto Vittori, ufficiale dell’Aeronautica Militare Italiana ed astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha incontrato nella mattinata odierna gli studenti dell’Istituto Tecnico Superiore di Udine e di altre scuole locali nei locali dell’Istituto Scolastico Istruzione Superiore “Malignani” di Udine. In sala era presente anche una rappresentanza di personale del 2° Stormo e del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori”, enti dell’Aeronautica Militare con sede nell’aeroporto di Rivolto (UD).

L’intervento, organizzato a margine del lancio da parte dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) del veicolo “Intermediate Experimental V ehicle (IXV)” dallo spazioporto di Kourou (Guyana Francese), portava il titolo “Cose dell’altro mondo. Opportunita? dallo spazio per i giovani” ed ha consentito a chi sogna o sta già approcciando il mondo del volo, di avere una testimonianza diretta da un professionista dell’aria e dello spazio.

D’altronde, come spiegato dallo stesso Vittori, l’aerospazio (porzione dell’atmosfera compresa fra 20 e 100 km di quota) è la naturale estensione dell’ambiente aeronautico e rappresenta il prossimo futuro del volo. In questo settore, una lunga tradizione, con studi e attività da sempre all’avanguardia nel campo dei satelliti, del volo supersonico e umano, ha portato l’Aeronautica Militare ad acquisire una competenza specifica, proponendosi quale istituzione di riferimento e fattore di traino per gli investimenti e la crescita del paese, con ritorni di tipo scientifico e tecnologico per il miglioramento della vita di tutti i giorni. Le capacita?, l’attitudine e l’eccellenza del personale impegnato nelle attivita? connesse allo spazio sono il risultato del valore formativo dell’Accademia Aeronautica e degli altri istituti di formazione della forza armata, nonche? dell’addestramento nei reparti operativi che quotidianamente utilizzano tecnologie avanzate e di avanguardia nelle operazioni aeree.

Vittori ha poi chiarito che il trasporto aereo e? all’inizio di una nuova era: il veicolo IXV coniuga caratteristiche e potenzialita? d’interesse della forza armata in ragione della capacita? di rientro in planata autocontrollata che lo assimila ad un aereo, in grado pero? di raggiungere quote elevate (400km) e consentire cosi? il volo a velocita? ipersoniche (oltre 5 volte la velocita? del suono). L’IXV copre in un’ora distanze enormi come quella fra Roma e New York. Lo sviluppo di queste potenzialita?, anche nel comparto militare, potra? permettere di dislocare uomini e mezzi in tempi oggi inimmaginabili, ovvero realizzare condizioni e servizi spaziali abilitanti le capacita? della forza armata nelle operazioni aeree.

Ha infine concluso il suo intervento invitando i tanti giovani presenti a investire il loro futuro nelle idee e nello studio di un settore, come quello aerospaziale, che costituira? senza dubbio una fondamentale frontiera degli sviluppi del mondo aeronautico di domani.

L’incontro e? stato il secondo di un ciclo di conferenze iniziate a dicembre 2014 con lo scopo di agevolare l’inserimento dei giovani gia? diplomati nel mondo del lavoro. L’evento e? stato organizzato con il supporto dell’Associazione “Gli Aeronautici del Malignani”, organizzazione a carattere NO PROFIT costituita per lo piu? da ex allievi, che si propone di valorizzare la tradizione dell’Istituto nel settore aeronautico sia in ambito nazionale che internazionale operando un concreto raccordo tra i neo diplomati e la societa?.

L’Istituto Tecnico Superiore (ITS) e? una scuola speciale di tecnologia post diploma finalizzata ad un inserimento di qualita? nel mondo del lavoro e costituisce un canale formativo parallelo ai percorsi universitari (5° livello del Quadro Europeo delle Qualificazioni – EQF). Forma tecnici superiori nelle aree tecnologiche strategiche per lo sviluppo economico e la competitivita? delle imprese. L’ITS, ha la sua sede ufficiale ed operativa presso l’Istituto Scolastico Istruzione Superiore (ISIS) “Arturo Malignani” di Udine, sede scelta dal MIUR in quanto l’Istituto e? dal 2006 polo per l’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) per l’Industria Meccanica e Aeronautica. Fin

dal 1999 gestisce corsi per la formazione tecnica superiore.

Il 2° Stormo e? l’ente individuato dall’Aeronautica Militare per svolgere la funzione di punto di riferimento missilistico del sistema di difesa aerea nazionale. Lo Stormo cura l’addestramento e la prontezza operativa di uomini e mezzi delle batterie missilistiche “Spada” della Forza Armata. Tale missione si concretizza in una continua opera di addestramento volta a mantenere la prontezza operativa richiesta dalla Forza Armata e dalle organizzazioni transnazionali di cui il Paese fa parte. Lo Stormo inoltre assicura il regolare svolgimento dei servizi aeroportuali e il mantenimento delle infrastrutture e degli impianti, anche a favore del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori” operante sulla base e quant’altro necessario per il transito di altri velivoli, concorrendo anche, nel rispetto delle direttive emanate dalle superiori autorita?, al servizio di difesa aerea nazioanle

605